Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Riconoscersi

https://m.youtube.com/watch?v=e9l-9mwXNnI

La "robaccia commerciale". Eppure anni fa mi capitò di vedere questo. E rivederlo. Rivederlo. Rivederlo ancora.
Mi vedevo dritta, in apnea, immobile, con i piedi dentro ad un secchio che raccoglieva le mie lacrime. Ma non sapevo perchè. Sapevo che era una delle cose più somiglianti alle mie budella che avessi mai visto. Ma non sapevo perchè.
Rivederlo oggi per caso è stato rivelatore.
Con nuovi occhi ho potuto riconoscere le stereotipie, il limbo emotivo alternato a tutti gli estremi. Ogni smorfia mi appartiene, ogni sfumatura, appartengono a tutti, sí.. cambia la prevalenza.
Mi appartengono anche i momenti di grande bellezza e armonia, finalmente due danzatrici mi svelano come sia tutto il resto a rendere questi ultimi tanto belli da sopraffare il cuore. Tutto il resto NON li esclude.
Due danzatrici mi mostrano come legittimare la vergogna a svelare la bellezza, come la vergogna possa risolvere sé stessa in bellezza.
Sono ancora qui in piedi nel secchio, di nuovo in apnea.
Mi ricordo che sono una danzatrice. Mi ricordo che ho fatto della ricerca nell'improvvisazione la mia strada nella danza. Forse lo decisi dopo aver visto loro due.
Mi ricordo che "tutto il resto" in fondo mi rende chi sono e, solo a volte, è la parte di me che preferisco. Per questo la cerco, improvvisando.

Commenti

  • itit Veterano Pro
    Pubblicazioni: 536
    ciao @frittata ho osservato questo video prima e dopo aver letto il tuo pensiero.
    Non so se volevi opinioni o semplicemente un bisogno improvviso di esternare un sentimento...riconoscersi e provare un effetto liberatorio è struggente, non importa se in una danza, un disegno, una musica o nelle parole che senti...spero di aver capito il tuo messaggio:)

  • frittatafrittata Membro
    Pubblicazioni: 28
    Ciao @it , grazie per il tuo commento :) direi la seconda, credo sia scaturito da un bisogno di condivisione e celebrazione, quante volte e con quante persone capita di potersi celebrare nella propria diversità, se non laddove la diversità sia normale. Fino ad ora l'unico "luogo pubblico" dove sia stato possibile è proprio il palcoscenico, sul quale però, mi capita più spesso di mortificare anzichè celebrare chi veramente sono. Questo pezzo per me è una forma di legittimazione, lo accolgo come un regalo e come tale lo offro a chi, come me, a volte senta di aver bisogno del permesso per stare al mondo così com'è.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online