Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Post diagnosi asperger

EinsteinEinstein Veterano
modificato 14 October in Diagnosi, criteri e strumenti
Finalmente ho una diagnosi di Asperger fatta da un luminare nel campo. Ho 17 anni. Quali sono i prossimi passi da fare per ottenere l'inserimento nelle categorie protette e tutto quello che mi spetta per curarmi? Potete darmi dei consigli?
Grazie
Whoami
Post edited by lollina on
«1

Commenti

  • OrsoX2OrsoX2 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 350

    Queste sono proprio le domande da porre al "luminare nel campo" che, avendoti fatto la diagnosi, è in grado di valutare, in una prospettiva a medio termine, le tue capacità di successo in caso di cura, o quelle residue, anche in base alla presenza di eventuali comorbilità e nella piena conoscenza della normativa vigente.

    Le risposte che puoi trovare nel Forum non posso sostituire quelle che può fornirti il team che ti ha diagnosticato. 

    riotUnconventionalLoververa68Domitillaale82
    ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
  • EinsteinEinstein Veterano
    Pubblicazioni: 268
    Datemi consigli sulla prassi da seguire. Devo andare dal medico di base per iniziare le pratiche? A cosa ho diritto? Grazie
  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 3,307
    Ciao!
    il medico di base ti darà tutte le indicazioni per quanto riguarda l'invalidità civile e quello che ne segue, come l'inserimento nelle categorie protette

    mentre le terapie te le deve assegnare chi ti ha dato la diagnosi, perché solo questa persona conosce esattamente cosa è necessario migliorare

    "Gli stronzi e i disonesti vanno sempre avanti nella vita. Le persone per bene restano indietro."
    (Affermazione constatativa esistenziale di una mia conoscente).
  • papapigpapapig Membro
    Pubblicazioni: 44
    @Einstein non è la strada piu' bella di questo mondo quella che stai per percorrere (perchè io ci sono già passato). ma tieni duro, è l'unica e se ti danno la pensione di invalidità non vergognartene perchè spesso con la difficoltà di trovare lavoro a causa della patologia è l'unico modo di ''comprarsi le sigarette'' anche se 290 euro mensili sono pochi ma meglio di nulla.L'inserimento nelle categorie protette ti da diritto a fare concorsi pubblici interamente riservati a disabili ma lo stigma c'è anche li non credere che la strada sia completamente spianata.poi dipende da te io non so come sei fatto ma ti assicuro che lo stigma c'è anche lì (io non ho mai superato un concorso, fatti tanti).
  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 2,169
    Se hai 17 anni mi sa che tutta la trafila la devono fare i tuoi...
    Poi con l'arrivo della maggiore età, devi rifare tutto da capo (l'autismo sparisce con i 18, così pare).
    Comunque è meglio che senti il medico e rifletti bene prima di farti istituzionalizzare... valuta attentamente pro e contro.
    davidDrMoodyOrsoX2SirAlphaexawolfgangale82
  • EinsteinEinstein Veterano
    Pubblicazioni: 268
    Domitilla ha detto:

    Se hai 17 anni mi sa che tutta la trafila la devono fare i tuoi...
    Poi con l'arrivo della maggiore età, devi rifare tutto da capo (l'autismo sparisce con i 18, così pare).
    Comunque è meglio che senti il medico e rifletti bene prima di farti istituzionalizzare... valuta attentamente pro e contro.

    Il medico mi ha detto di fare domanda invalidità, che benefici mi dà questo? Non è che poi a 18 anni devo rifare tutto?
  • DrMoodyDrMoody Veterano
    modificato 12 October Pubblicazioni: 222
    Si a 18 anni devi rifare tutto, se non vado errato. Con solo la diagnosi di AS ti dovrebbero dare il 46%, abbastanza da entrare nelle liste speciali (posto che ti chiamino, e che nel caso il medico del lavoro ti giudichi idoneo); forse hai diritto alla deduzione delle prestazioni specialistiche (non sono sicuro sulla percentuale, ma intorno al 40%). Non mi sembra ci sia altro, stando all'agenzia delle entrate:

    lollinaEinstein
    Post edited by DrMoody on
  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 2,169
    @Einstein i benefici nell'invalidità ancora devo capire quali siano, perché da una visione esterna superficiale balzano all'occhio solo limitazioni.
    Fino alla maggiore età forse i tuoi potranno incassare l'assegno di frequenza mentre vai a scuola, se ti fanno la 104 e ottengono il comma 3 possono usufruire di tre giorni al mese per portarti alle terapie.
    Con i 18 cambierà tutto, sperando che tu possa agire da solo e non ti sia assegnato un amministratore di sostegno.
    In quel caso le "libertà" della maggiore età saranno ulteriormente decurtate.

    Qualcuno che ha avuto vantaggi nell'invalidità può mostrarli?
    Einstein
  • EinsteinEinstein Veterano
    modificato 12 October Pubblicazioni: 268
    DrMoody ha detto:

    Si a 18 anni devi rifare tutto, se non vado errato. Con solo la diagnosi di AS ti dovrebbero dare il 46%, abbastanza da entrare nelle liste speciali (posto che ti chiamino, e che nel caso il medico del lavoro ti giudichi idoneo); forse hai diritto alla deduzione delle prestazioni specialistiche (non sono sicuro sulla percentuale, ma intorno al 40%). Non mi sembra ci sia altro, stando all'agenzia delle entrate:


    Quindi mi conviene o no fare la domanda adesso? Ho qualche beneficio economico sino a compiere i 18 anni? Se si quali benefici? Rispondetemi. Grazie

    P. S. Cos'è l'assegno di frequenza ed a quanto corrisponde mensilmente? Grazie
    Post edited by Einstein on
  • EinsteinEinstein Veterano
    Pubblicazioni: 268
    Domitilla ha detto:

    @Einstein i benefici nell'invalidità ancora devo capire quali siano, perché da una visione esterna superficiale balzano all'occhio solo limitazioni.
    Fino alla maggiore età forse i tuoi potranno incassare l'assegno di frequenza mentre vai a scuola, se ti fanno la 104 e ottengono il comma 3 possono usufruire di tre giorni al mese per portarti alle terapie.
    Con i 18 cambierà tutto, sperando che tu possa agire da solo e non ti sia assegnato un amministratore di sostegno.
    In quel caso le "libertà" della maggiore età saranno ulteriormente decurtate.

    Qualcuno che ha avuto vantaggi nell'invalidità può mostrarli?

    Cos'è l'amministratore di sostegno? Grazie

    P.S.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586