Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Ho scoperto di essere aspie a 22 anni

Ehi, questa è la maxistoria di come la mia vita è cambiata, capovolta, sottosopra sia finita...ahahah. Mi presento, ho 23 anni, frequento gli studi di ingegneria civile e da circa un anno, dopo varie ricerche e anche grazie al test rdos.net/it/ consigliatomi da un mio caro amico aspie, sono venuta a conoscenza di essere aspie io stessa. E devo dire che per me è stato quasi un sollievo, considerato che  mi sono finalmente data una spiegazione alle numerose domande che affliggevano la mia natura (che molto presto capirete perché definisco "non convenzionale")
Ad oggi vengo ritenuta da tutti, comunque, una tipa abbastanza simpatica, per nulla permalosa, con un senso dell'umorismo molto spiccato e per certi versi anche fuori luogo e di cattivo gusto. Mi circondo di poche persone, uniche nel loro genere, e vado di gran lunga più d'accordo con i ragazzi che con le ragazze, proprio perché amo il senso dell'umorismo maschile, molte volte pesante.
Ma ho un serio problema: l'attenzione. Mi perdo tra i miei pensieri. Solo per scrivere questa presentazione su spazio Asperger ci ho impiegato due giorni interi, ad intervalli. Basta qualsiasi cosa ad interrompermi che non riesco più a tornare a ciò che stavo facendo prima. Così è nello studio, nelle conversazioni (che devono rigorosamente avvenire un argomento per volta o una persona per volta, o mi blocco e faccio pause perché mi perdo), eccezion fatta per gli argomenti di mio particolare interesse. Nell'arco della mia vita, considerato il fatto che socializzare con i miei coetanei non è mai stato facilissimo, mi sono sempre interessata ad approfondire argomenti più disparati: ad otto anni conoscevo tutti gli stati del mondo, la loro collocazione geografica, gran parte delle capitali di quegli stati e tutte le province di ogni regione italiana in ordine alfabetico senza che nessuno mi avesse detto di fare niente. Ad undici anni mi interessai all'antologia e alla lettura espressiva, passavo ore a leggere e rileggere i miei libri imparando a leggere il più fluentemente possibile (imparai a leggere a quattro anni, già dall'asilo, cosa che ostentai alla maestra delle elementari il mio primo giorno di scuola, perché era una cosa di cui andavo molto fiera). A tredici sapevo molte conoscenze di astronomia ed astrofisica, imparai cosa succede quando nasce e muore una stella, le varie tipologie di galassie e corpi celesti, molte teorie sull'origine dell'universo. Alle superiori approfondii le correnti artistiche comprese tra il 1700 e il 1900, ogni esponente del movimento, fino ad arrivare al simbolismo e alla teologia. La mia ultima fissa è stata imparare a risolvere il cubo di Rubik, ci sono riuscita in circa un giorno , provandoci in continuazione senza mai fermarmi.
Come potete capire, quando una cosa suscita il mio interesse diventa quasi la mia ossessione, e sono così anche quando mi piace qualcuno (evento rarissimo, che comunque avviene sempre se la persona in questione, per prima, mi dimostra un interesse spiccato). Non faccio altro che vedere se sta online in tutti i social network, se mi scrive, se scrive ad altre, i suoi interessi e passo persino le notti in bianco attendendo che mi scriva (il tutto però avviene allo scuro del diretto interessato, non amo mostrarmi una stalker anche se lo sono, ma mi piace non condizionare nessuno). Devo dire però che quando e se scopro di aver frainteso l'interesse di quella persona, il mio, automaticamente, svanisce subito dietro al suo. Piccolo dettaglio: devo conoscere il mio ipotetico partner esclusivamente online prima, ed è una cosa di cui non posso assolutamente fare a meno.
A parte i miei ristrettissimi interessi, mi disinteresso di tutto il resto. Cercare qualcuno, uscire, stare con gli amici, pranzare con le coinquiline diventa del tutto indifferente, a tratti anche fastidioso. Dipende dal periodo, ho il serio bisogno di starmene chiusa in camera, se sento qualcuno uscire dalla stanza corro nella mia come se fossi un ladro, mi indigno da morire se mi bussano alla porta o mi invitano ad uscire.
A volte sento il bisogno di evadere, andare in giro, ma lo faccio e ho voglia di farlo esclusivamente da sola. Shopping, spesa,passeggiate, sport. TUTTO DA SOLA. Chiunque voglia accompagnarmi, mi porta fastidio. Chiedere aiuto agli altri mi porta fastidio, mi fa sentire debole. Se in famiglia o in comitiva si tratta un argomento che non mi riguarda o non mi interessa, non presto minimamente attenzione, il mio sguardo si perde completamente nel vuoto a fissare il nulla. Ma comunque, nonostante questo mi lascio convincere ad uscire, molte volte, per recitare la parte di chi si sta divertendo, aiutata anche da qualche bicchiere di alcol, altrimenti mi risulta davvero impossibile e risulterebbe strano avere una vita sociale assente per una donna della mia età. Ho persino paura di andare a lezione per non dover incontrare i colleghi o qualcuno che conosco.
Oltre la fobia sociale, soffro anche di disturbo ossessivo-compulsivo. Le pellicine, le croste, i punti neri, i peli, le unghie sono una vera e propria mania. Mi dilanio così persistentemente i polpastrelli dei pollici quando sono tesa o sotto pressione (comunque tutto il giorno) da non sentire i rivoli di sangue corrermi lungo il braccio. Oltre a questo, non riesco a muovermi se ho i capelli sporchi e non ho fatto la doccia, o peggio, se ho camera in disordine. Ho la fissa dei vetri puliti, del dover sapere il numero esatto di persone che siamo in un appartamento chiuso, dei piatti in scala perfetta, delle posate in ordine CUCCHIAIO-FORCHETTA-COLTELLO, di dovermi ordinare io i vestiti secondo il mio personale ordine per sapere esattamente dove si trovano e ordinare gli scaffali secondo reparto COLAZIONE-CONTORNI-PRANZO-CENA.
Ho la fissa per determinati tipi di suoni e melodie: se mi fisso con una strofa di una canzone, una sola strofa, non faccio altro che ripeterla per tutto il giorno, e la cosa si protrae per settimane, fino a che non la sostituisco con un'altra. Detesto la luce artificiale e comunque le luci fortissime, non le sopporto. Mi indigno se viene interrotto il mio ciclo quotidiano (ad esempio se non posso fare colazione come voglio io, rigorosamente con caffèllatte di soia e sei, solo sei cucchiai di cereali) e comunque in generale, quando qualcosa non va come dovrebbe andare. Se ad esempio, ci sono brutte giornate a Luglio-Agosto sto male, stessa cosa se fa caldo ad Ottobre-Novembre o sole a Dicembre-Gennaio. L'estate è per il caldo, l'inverno per il freddo, eventuali "cambiamenti di programma" mi irritano oltre ogni modo e mi causano disagio emotivo. Oltre questo, non noto mai certi tipi di cambiamenti non radicali/drastici nelle persone (tipo se hanno preso peso o lo hanno perso, se hanno cambiato pettinatura, il colore degli occhi) e fatico a determinare l'età degli sconosciuti. In più, provo odio persistente verso i numeri pieni (20,30,40) e i numeri palindromi, fatta eccezione per il 33, e adoro i numeri dispari.
Tutte queste cose, fisse ,manie,convinzioni, ad oggi mi causano non pochi disagi, soprattutto nella convivenza civile e sociale, dato che non riesco neanche a salutare un conoscente per strada senza avere l'irrefrenabile istinto di voltarmi dalla parte opposta o fare finta di non conoscerlo. Essere venuta a conoscenza del mio problema, e aver conosciuto e ascoltato le testimonianze di molti di voi, per me è uno sprono a dare il meglio di me, anche in periodi (come questo) in cui mi sento letteralmente divorata dalla sindrome. Un abbraccio a tutti quanti :)
rondinella61luca95OrsoX2Blue_Souldavidemoscone
Poll not found

    Commenti

    • luca95luca95 Membro Pro
      Pubblicazioni: 127
      Benvenuta! In effetti hai moltri tratti autistici.
      Per una visione più chiara di te stessa, ti consiglio una diagnosi vera da un psicoterapeuta. I test online servono solo a darci un indizio sulla nostra condizione.
      Marco75riotDrMoody
    • PavelyPavely Membro
      Pubblicazioni: 2,782


      Benvenuta!

    • Marco75Marco75 Veterano Pro
      Pubblicazioni: 747
      Benvenuta.
      Anch'io ho anche il DOC, seppure (almeno a giudicare da quanto racconti) in forme più lievi delle tue. E anch'io ho sempre avuto problemi di attenzione.
      Beh, complimenti per la presentazione e buona permanenza :)
    • OrsoX2OrsoX2 Veterano Pro
      Pubblicazioni: 289

      Benvenuta tra noi! :)

      ;) Anche dall'Aspie-Quiz ... sembri proprio dei nostri (http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/comment/245484/#Comment_245484)...

      Qui sul Forum ti troverai bene,  sei in buona compagnia!

      ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
    • UnconventionalLoverUnconventionalLover Veterano Pro
      Pubblicazioni: 686
      Ciao!

      Mi spiace demolire le tue certezze, ma per come stanno le cose in questo momento, non sei Asperger.
      Quei test e le ricerche individuali non hanno alcuna valenza per la diagnosi. L'autodiagnosi non esiste, si parla di sospetto.

      Se ti interessa sapere se sei Asperger, dunque se ti interessa comprendere la tua psiche e migliorare le tue lacune, la visita specialistica è un obbligo
      riotOrsoX2luca95DrMoody
    • AmOnlyAmOnly Membro
      Pubblicazioni: 18
      Benvenuta, hai molti tratti aspie, ti consiglio una visita dallo specialista per accettare qualsiasi tuo dubbio. Anche io ho molti tratti aspie, ma non lo sono, perchè non ho il coraggio di confidarmi e farmi aiutare. Resterò per il resto della mia vita con questo dubbio, non fare come me, mi raccomando.
      OrsoX2
    • lollinalollina SymbolModeratore
      Pubblicazioni: 3,698
      Benvenuta tra noi @helenionis!

      Ti lascio il link del libro di R. Simone scritto per le donne Asperger:
      http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/7612/aspergirls-finalmente-il-libro-sulle-donne-asperger-e-in-italiano/p1
      "Nulla esiste finché non ha un nome".
      Lorna Wing
    • riotriot Moderatore
      modificato 18 October Pubblicazioni: 3,225
      helenionis ha detto:

      sono venuta a conoscenza di essere aspie io stessa

      Benvenuta!
      solo un appunto: come ti hanno già scritto, per correttezza se non hai una diagnosi specialistica devi definirti "sospetta Asperger".

      DrMoody
      Post edited by riot on
      "Gli stronzi e i disonesti vanno sempre avanti nella vita. Le persone per bene restano indietro."
      (Affermazione constatativa esistenziale di una mia conoscente).
    Accedi oppure Registrati per commentare.
    Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586