Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

"Mugolare" motivi musicali: segno positivo o negativo?

Buongiorno a tutti, ho bisogno di un vostro parere. Il mio bimbo di 28 mesi, (ad oggi con diagnosi di Ritardo dello sviluppo psico-motorio), non parla, dice solo qualche parola ogni tanto, ma sembra stia migliorando nella comprensione da quando frequenta il nido e segue le terapie psicomotorie. Da un paio di giorni ha iniziato a "canticchiare" i motivi di un paio di cartoni animati che gli piacciono. Scrivo canticchiare tra virgolette, perché non è esattamente ciò che fa, piuttosto MUGOLA. Se ad esempio gli canto una parte della sigla di Masha e Orso, lui continua la canzoncina, ma lo fa esclusivamente con un MMMMM...anche se il ritmo e la melodia corrispondono a quelle giuste. Spero di essermi spiegata bene. Vorrei sapere come considerare questa novità, insomma se si tratta o meno di una buona cosa. Ho tanto bisogno di capire mio figlio il più possibile e di aiutarlo, quindi mi attacco letteralmente ad ogni cosa che noto in lui. Grazie a tutti.
riot
«13

Commenti

  • gioiagioia Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    Non saprei rispondenti ma seguo con interesse...
    AliceinW
  • AliceinWAliceinW Membro Pro
    Pubblicazioni: 159
    Grazie comunque @gioia, ti interessa perché lo fa anche il tuo?
  • claluiclalui Veterano
    Pubblicazioni: 259
    Ad occhio mi sembra molto positivo:non sapendo ancora cantare a parole mugugna il motivetto. Hai notato se lo fa in altri momenti della giornata?
    AliceinW
  • gioiagioia Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    AliceinW ha detto:

    Grazie comunque @gioia, ti interessa perché lo fa anche il tuo?

    Non mugugnare ma proprio un pezzettino di canzone in cui dice " ah ah ah ah ah ah".. La canticchia proprio al ritmo giusto.. Se io la intonò lui al momento giusto canticchia questo ahah ah.. Il problema è che sta iniziando a farlo in diversi momenti della giornata.. Cosi mentre gioca ogni tanto intona questo " ah ah ah". Ma sinceramente adesso non me ne voglio preoccupare anche io canticchio sempre.
    AliceinW
  • AliceinWAliceinW Membro Pro
    Pubblicazioni: 159
    Grazie @clalui. Lo fa solo se gli do lo spunto, cioè almeno fino ad oggi non l'ho mai visto farlo all'improvviso, o mentre gioca da solo. Ultimamente sillaba molto di più e parlotta tra sé e sé, dice qualche parola che non ha mai detto, ma come al solito una, massimo due volte e non la ripete più. Di certo la comprensione è aumentata, ma è aumentato anche il nervosismo. Possibile che dipenda dal sentirsi troppo sotto pressione fra psicomotricita' ed asilo?
  • claluiclalui Veterano
    Pubblicazioni: 259
    Sicuramente un maggiore carico aumenta la stanchezza e quindi il nervosismo. Prova a farlo dormire di più e soprattutto in maniera regolare.
    AliceinW
  • gufomatto79gufomatto79 Membro
    Pubblicazioni: 13
    La mia piccola di tre anni e quattro mesi all'incirca all'età del tuo bimbo ha iniziato a finire alcune frasette delle canzoncine tipo la pecora nel bosco e la bella tartaruga. Diceva bum e ah ah ah. All'incirca nello stesso periodo ha iniziato la terapia e dopo circa quattro mesi ha iniziato a canticchiare prima solo la melodia con parole incomprensibili. A settembre ha iniziato a ripetere anche delle frasi di cartoni e per un breve periodo lo ha fatto in modo continuato tanto che dovevi distoglierla. Poi ha smesso. A quel punto alle melodie si sono aggiunte le parole e ha iniziato a cantare le canzoncine anche in quel caso per un breve periodo in modo continuato.Poi quando ha imparato a cantarle ha smesso.Adesso canta molto tante canzoncine ma cerca sempre la nostra compagnia e la nostra condivisione. Nel suo caso credo che sia qualcosa che le piace molto. All'inizio lo faceva molto molto spesso adesso lo fa ma è cambiato l'atteggiamento.Credo che il ripetere le sia servito per imparare. In ogni caso mi hanno consigliato di cercare di farle capire che c'è un momento per cantare e uno in cui non lo si può fare.
    mammaconfusa80AliceinWKrigerinne
  • AliceinWAliceinW Membro Pro
    Pubblicazioni: 159
    gufomatto79 ha detto:

    La mia piccola di tre anni e quattro mesi all'incirca all'età del tuo bimbo ha iniziato a finire alcune frasette delle canzoncine tipo la pecora nel bosco e la bella tartaruga. Diceva bum e ah ah ah. All'incirca nello stesso periodo ha iniziato la terapia e dopo circa quattro mesi ha iniziato a canticchiare prima solo la melodia con parole incomprensibili. A settembre ha iniziato a ripetere anche delle frasi di cartoni e per un breve periodo lo ha fatto in modo continuato tanto che dovevi distoglierla. Poi ha smesso. A quel punto alle melodie si sono aggiunte le parole e ha iniziato a cantare le canzoncine anche in quel caso per un breve periodo in modo continuato.Poi quando ha imparato a cantarle ha smesso.Adesso canta molto tante canzoncine ma cerca sempre la nostra compagnia e la nostra condivisione. Nel suo caso credo che sia qualcosa che le piace molto. All'inizio lo faceva molto molto spesso adesso lo fa ma è cambiato l'atteggiamento.Credo che il ripetere le sia servito per imparare. In ogni caso mi hanno consigliato di cercare di farle capire che c'è un momento per cantare e uno in cui non lo si può fare.

    Posso chiederti se la tua bimba all'epoca parlasse già? Grazie.
  • CorocottasCorocottas Veterano Pro
    modificato 21 November Pubblicazioni: 982
    Potrebbe essere, forse, che la sua mente riconosca più facilmente gli intervalli tonali che compongono le melodie rispetto ai fonemi che compongono le parole?

    In genere si dà per scontato che per ciascuno ciò che ha più importanza siano le parole e quindi sia normale che vengano "istintivamente" apprese prima di tutto il resto, ma di fatto non è detto che sia per tutti così. Anche la musica è un linguaggio. Lui ha evidentemente colto prima quello, e in questa fase preferisce concentrarsi sulla melodia e sul ritmo, potrebbe essere un'ipotesi.

    Non ho nessun titolo per avanzarla, in realtà, nel senso che non ho studiato psicologia o neuropsichiatria, però facevo la stessa cosa io, anche se io ho imparato a parlare presto, anzi, parlavo fin troppo perché parlavo "per imitazione", spesso incamerando nella mia mente delle parole e ripetendole senza saperne esattamente il significato e creandovi un nuovo significato modellato sull'impressione che mi dava il suono e sulle parole simili che conoscevo già, per cui massacrare significava arare/zappare e sterco di cavallo significava monumento equestre (anche se non conoscevo l'aggettivo equestre, "sterco di cavallo" per me significava "statua di un cavallo o di un tipo a cavallo").

    Quando era proprio piccolo, nelle canzoni capitava molto spesso che non capissi le parole, tanto che per un po', prima di scoprire che c'erano canzoni in italiano, canzoni in inglese, canzoni in spagnolo, ero convinto che esistesse "la lingua delle canzoni", in cui c'erano sempre parole somiglianti all'italiano (si possono trovare facilmente in ogni lingua, in realtà, anche se magari hanno tutt'altro significato) e parole, invece, dal significato totalmente oscuro.

    Dato che non volevo cantare una canzone di cui non sapessi esattamente cosa diceva, accadeva spesso che la mugolassi, ma mugolavo anche semplicemente per imitare uno strumento, per provare a sentire com'era quella melodia senza il suono articolato delle parole, cose così. Tanto che per me era quasi scontato che musica fosse un'assonanza: mu-mu-mu, il mugolio che si fa con la bocca chiusa quando si canticchia senza le parole.

    Non so se sia così per lui; per altre cose mi sembra diverso da me, dato che come ho detto parlavo molto, anche se comunque fino all'età delle medie circa ero disastroso a livello motorio ed ero negato per qualsiasi attività fisica anche semplice (difetto totalmente scomparso con il tempo). Ma se dal punto di vista ritmico e melodico, come dici, ci acchiappa, potrebbe essere proprio così, che abbia una mente estremamente musicali e impari gli intervalli tonali prima dei fonemi.
    claluiAliceinWrondinella61Krigerinne
    Post edited by Corocottas on
  • gufomatto79gufomatto79 Membro
    Pubblicazioni: 13
    No la mia bimba non parlava e non parla neanche adesso. In quel momento aveva appena iniziato a dire poche parole. Adesso ne dice tante ma parlare in senso stretto ancora no. È il mio sogno.
    AliceinW
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586