Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Chi ha il QI certificato? Fatevi avanti!

13468952

Commenti

  • WBorgWBorg SymbolAndato
    Pubblicazioni: 4,497

    Tempo fa ho fatto questo di test, non so quanto e serio, ho scelto quello delle matrici, il tempo e un fattore di punteggio.
    In base a questo ho un QI di 154. 
    Pavely
    Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 774
    Bello leggervi, davvero.

    Allora io e @Pavely la pensiamo similmente per ciò che riguarda le potenzialità effettive: una persona gifted (questo il termine inglese) è una persona che per suo funzionamento è "instabile". Prendiamo una TV in 4K ed un'altra invece che non è nemmeno HD. Immaginiamo che queste risoluzioni siano la nostra capacità di filtrare ciò che ci circonda e quindi i nostri occhi. Una persona gifted vede talmente bene che inevitabilmente sarà turbato da cose che una persona normodotata non potrà mai esserlo. Chiaramente sto generalizzando molte cose, sto anche provando a raccontarvi il paesaggio che si erge dalla finestra del mio mondo da gifted. Quindi una persona così è di per sé più fragile, più sensibile. Caratteristiche che possiamo trovare anche nella descrizione dell'alto potenziale cognitivo. Se a ciò aggiungiamo un contesto familiare e scolastico non proprio esaltante, con tutti i problemi annessi,  è inevitabile che una persona così avrà delle difficoltà nel trovare un ambiente consono. Tuttavia non sono d'accordo quando dici che sia un deficit. E' deficit chi ha dei ritardi, non chi ha delle ansie o chi è gifted. Affermare che un gifted sia una sorta di handicap mentale dell'altra estremità, è come dire che le persone ansiose, con ansia da prestazione o con dei disturbi siano anch'essi persone con handicap poiché non rientrerebbero nella "norma". Premesso che la parola norma non ha senso, se non per indicare un qualcosa di scientifico in statistica, vien da sé chiedersi allora: "in che senso dovrebbero avere handicap mentali?". Per me non si ha degli handicap, si hanno delle qualità che in questo momento storico sono di difficile espressione ma che sono ben distanti dagli handicap. Supponi quindi che la maggior parte delle persone siano affette da handicap cognitivi (QI>=130). Se la maggior parte della popolazione fosse gifted, le altre persone sarebbero considerate con handicap mentali e tutto ciò sarebbe alquanto ridicolo poiché l'handicap si ha quando si va ad inficiare la qualità della vita non quando si vive bene ma si hanno delle difficoltà che nascono da fattori esterni. In questo caso la persona diversa (con qi nella norma) potrebbe essere un pelino frustrata e considerata "poco dotata" dalla persona comunità dei "normali" (gifted) ma no di certo con problemi. Spero di essermi spiegato esaustivamente. Quindi è un vantaggio semmai, che non trova e non troverà facilmente la sua massima espressione a causa del contesto nel quale vive. Difatti a causa di una situazione poco adatta, dovrà trovare l'ambiente giusto e seguire un percorso adatto a lui dato che potrà vacillare nel suo percorso (che brutto dire queste cose come se fosse una cosa strana e diversa quando è semplicemente una questione di maggioranza tra persone normali e persone normali con qualche potenzialità in più). Come hai detto anche te però se quel potenziale venisse sfruttato sarebbe sicuramente utile a tutti.

    @OrsoX2 156 cattel corrisponderebbe ai 135 punti wais 4. Interessante anche il tuo racconto. Ti è mai capitato di sapere già cosa si stesse per dire durante una conversazione?
    FabrizioVaderale82Melisande
  • OrsoX2OrsoX2 Veterano Pro
    modificato December 2017 Pubblicazioni: 915
    BlackCrow ha detto:

    ...@OrsoX2 ...Ti è mai capitato di sapere già cosa si stesse per dire durante una conversazione?



    ;) Sì, ma è capitato anche ad altri AS durante una mia conversazione. Il meccanismo che percepisco è che, quando la conversazione è "molto logica" la conclusione è facilmente intuibile. Adesso che sono più vecchio e più guardingo, spesso aspetto un po' prima di anticipare la conclusione (o non la anticipo affatto, per non deludere l'interlocutore); altre volte, quando so che l'interlocutore si sente gratificato dall'essere anticipato perché così ha conferma di essere stato molto chiaro, e quando il contesto è sufficientemente leggero o ironico, anticipo la conclusione ridendo (... in genere con buoni risultati).  

    ;) Comunque, sì, è bene essere prudenti!

    BlackCrowale82RemiNore
    Post edited by OrsoX2 on
    ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 774
    OrsoX2 ha detto:

    BlackCrow ha detto:

    ...@OrsoX2 ...Ti è mai capitato di sapere già cosa si stesse per dire durante una conversazione?



    ;) Sì, ma è capitato anche ad altri AS durante una mia conversazione. Il meccanismo che percepisco è che, quando la conversazione è "molto logica" la conclusione è facilmente intuibile. Adesso che sono più vecchio e più guardingo, spesso aspetto un po' prima di anticipare la conclusione (o non la anticipo affatto, per non deludere l'interlocutore); altre volte, quando so che l'interlocutore si sente gratificato dall'essere anticipato perché così ha conferma di essere stato molto chiaro, e quando il contesto è sufficientemente leggero o ironico, anticipo la conclusione ridendo (... in genere con buoni risultati).  

    ;) Comunque, sì, è bene essere prudenti!

    Più difficile anticipare una persona capace di formulare pensieri complessi, con una forte impronta emotiva.

    Magari la domanda sarebbe dovuta essere: "in ambiente accademico, ti è mai capitato di anticipare dei concetti che non erano ancora stati spiegati?" della serie "ci sono arrivato prima, da solo"
  • OrsoX2OrsoX2 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 915
    ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
  • OrsoX2OrsoX2 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 915
    BlackCrow ha detto:

    OrsoX2 ha detto:

    BlackCrow ha detto:

    ...

    Magari la domanda sarebbe dovuta essere: "in ambiente accademico, ti è mai capitato di anticipare dei concetti che non erano ancora stati spiegati?" della serie "ci sono arrivato prima, da solo"
    ;) Se è per quello, anche alla scuola elementare, ma ho imparato subito che dovevo ben guardarmi dal dirlo (se volevo sopravvivere)! Se gli insegnanti erano bravi a spiegare si capiva tutto subito (ma era indispensabile lasciarli finire senza disturbare).
    BlackCrowRemiNorekatriss
    ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 774
    OrsoX2 ha detto:

    BlackCrow ha detto:

    OrsoX2 ha detto:

    BlackCrow ha detto:

    ...

    Magari la domanda sarebbe dovuta essere: "in ambiente accademico, ti è mai capitato di anticipare dei concetti che non erano ancora stati spiegati?" della serie "ci sono arrivato prima, da solo"
    ;) Se è per quello, anche alla scuola elementare, ma ho imparato subito che dovevo ben guardarmi dal dirlo (se volevo sopravvivere)! Se gli insegnanti erano bravi a spiegare si capiva tutto subito (ma era indispensabile lasciarli finire senza disturbare).
    Purtroppo io non "ero" studiato e aprivo troppo impulsivamente la bocca finendo...bhe te lo lascio immaginare :D 
    difatti a quel tempo non capivo come mai tutti fossero cosi lenti nell'afferrare gli argomenti trattati quando a me spesso e volentieri bastava vederli una volta. Ero particolarmente istintivo ed perciò intervenivo per completare la spiegazione o per dire la mia dato che nessuno mi dava parola. Mi sentivo fremere, volevo sapere sempre di più e non mi veniva concessa la possibilità a quel ritmo per me insufficiente. Ricordo ancora oggi quella sensazione di stupore. Io a differenza tua non mi sono mai preoccupato di fare attenzione a non dare fastidio anzi rispondevo sempre.
    FabrizioVaderOrsoX2Simone85katriss
  • Pubblicazioni: 566
    @BlackCrow nell'ultimo test mi è uscito 137 quando feci il test mensa ufficiale sul loro sito 6 mesi fa (-5 euro per un numero inutile).
    Se lo avessi ripetututo una seconda volta, probabilmente avrei ottenuto 150/155. Il problema dei test é che ci metto davvero poco per capire la loro struttura, e non ho voluto inflazionare il risultato per sentirmi "migliore di quanto non fossi". Le persone che hanno lavorato insieme a me in passato pensano quasi tutte che il mio IQ sia superiore a 160. Tuttavia considero i test sull'intelligenza una cosa inutile, e penso di avere più cose in comune con Forrest Gump che con Bill Gates.
    BlackCrowkatriss
    Tutto appare sempre un po' diverso
    quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è
    bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo,
    che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po'
    sciocco alle orecchie degli altri.
    -Siddharta
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 774
    Jin_Nemo_Oudeis ha detto:

    @BlackCrow nell'ultimo test mi è uscito 137 quando feci il test mensa ufficiale sul loro sito 6 mesi fa (-5 euro per un numero inutile).
    Se lo avessi ripetututo una seconda volta, probabilmente avrei ottenuto 150/155. Il problema dei test é che ci metto davvero poco per capire la loro struttura, e non ho voluto inflazionare il risultato per sentirmi "migliore di quanto non fossi". Le persone che hanno lavorato insieme a me in passato pensano quasi tutte che il mio IQ sia superiore a 160. Tuttavia considero i test sull'intelligenza una cosa inutile, e penso di avere più cose in comune con Forrest Gump che con Bill Gates.

    Lo avevo già intuito sai? ahah Indicativamente a me è capitato di avere diversi complimenti (i pochi che ho ricevuto) dai professori che mi davano ripetizioni (e questo è tutto un dire sui miei voti e i miei rapporti con i professori in ambiente scolastico). Tieni in considerazione, anzi da come parli lo saprai già, che la maggior parte del mensa si sarà esercitata al punto tale da rientrare in "ranghi" più alti, finendo per inflazionare volontariamente il risultato. Non sapevo però fosse possibile fare uno ufficiale pagando. L'unico che conoscevo, ed era un test preliminare, era quello del mensa danimarca e se non erro sbagliandone soltanto usa (l'ultima) mi diede 145 o 142 non ricordo.

    Tra l'altro ribadisco che lo scopo della discussione è tutto tranne che vantarsi dei punteggi o banalità simili. Dietro un test c'è molto altro che è importante sapere. 

    Piuttosto dimmi come hai appreso le lingue che conosci?!
  • Simone85Simone85 Veterano Pro
    modificato December 2017 Pubblicazioni: 2,797
    @BlackCrow scrive questo
    Tra l'altro ribadisco che lo scopo della discussione è tutto tranne che vantarsi dei punteggi o banalità simili. Dietro un test c'è molto altro che è importante sapere. 

    Pensavo che dietro lo scopo della discussione fosse quello di fare da ritrovo. Perlomeno è questo ciò che viene fuori se si legge il primo messaggio.
    Il primo messaggio riporta questo.
    Sfruttiamo questo posto per "ritrovarci". 

    Ritrovo tra chi? Tra gifted ovvero persone con un alto potenziale cognitivo (QI o IQ >130)

    Poiché non ne siamo moltissimi, penso sia una buona cosa ritrovarci qui e condividere pensieri o farci semplicemente una chiacchierata! 

    Sarebbe inoltre utile ed interessante ai fini capire a che livello della scala fate parte. Perciò scrivete pure il vostro QI.

    Perché nel primo messaggio non è stato messo tutto nero su bianco?
    Perché devo pensare che questa discussione sia a carattere esclusivo e non finalizzata ad includere ogni più piccola sfaccettatura.
    Mi avete garantito che sono accettati anche gli individui non dotati, però perché continuo a sentirmi fuori luogo?
    Inoltre voi non avete dato una prova vera del vostro certificato, non avete accettato di condividere il vostro risultato.

    Calcolare l'intero quoziente intellettivo significa valutare diverse aree di intelligenza. Una persona potrebbe anche essere plusdotata su un determinato campo senza superare il 130.
    Sarebbe penalizzata perché se dovesse trovarsi a leggere il primo messaggio arriverebbe a pensare che quel topic non sia aperto per persone come lei.
    Eppure quella persona avrebbe da dare tanto quanto un over 130.

    Sul discorso di Pavely non mi esprimo, sarei indelicato.
    Nemo
    Post edited by Simone85 on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online