Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Chi ha il QI certificato? Fatevi avanti!

145791052

Commenti

  • modificato December 2017 Pubblicazioni: 566
    @BlackCrow ti svelo un piccolo segreto. Essere poliglotta significa parlare più di 5 lingue, però nessuno ti dice che effetti ha sul pensiero.

    Conoscere poche lingue rende impossibile per una persona rendersi conto che sta pensando in una lingua. Ed è qui che inizia la parte interessante: una persona che conosce perfettamente 5 lingue o più si rende conto di questo, e riesce a staccarsi quasi completamente dai limiti linguistici della lingua madre, la stessa struttura del pensiero e il modo formulare il pensiero cambia.

    Da lì in poi le altre lingue sono una passeggiata, ogni lingua diventa nulla di più che la semplice estensione del pensiero secondo strutture ripetitive che in parte già conosci, ma ognuna di esse viene espressa secondo una logica un po' diversa. Penso che ciò, in un certo senso, si possa considerare uno dei modi migliori per acquisire libertà all'interno della propria mente, e allo stesso tempo espanderla.

    Ho imparato tutto ciò quasi per caso, scuole diverse, stati diversi, persone diverse. Uscire dalla propria bolla è il modo più efficiente di espandere la mente, senza che ci siano problemi di eco, almeno la mia esperienza mi porta a pensare questo.
    Simone85OrsoX2BlackCrowAJDaisynebel
    Post edited by Jin_Nemo_Oudeis on
    Tutto appare sempre un po' diverso
    quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è
    bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo,
    che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po'
    sciocco alle orecchie degli altri.
    -Siddharta
  • FabrizioVaderFabrizioVader Veterano Pro
    Pubblicazioni: 363
    @Simone85 se tu o altri volete sapere il mio risultato scrivetemi in privato. Preferisco non renderli visibili a persone esterne al forum
    DomenicoSimone85
  • Simone85Simone85 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 2,797
    Va bene. A me piacerebbe poter vedere la valutazione legata alle singole aree. Il QI, da solo, non mi dice nulla.
    DomenicoFabrizioVader
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 9,022
    Metto qui l'estratto inerente al test censurando il nome.
    Ameno in quell'occasione la psicologa ha considerato "buoni" dei punteggi che presi nel singolo contribuivano ad andare sopra il 130. Lo stesso aggettivo "buono" che si usa quando fai bene un compito. Secondo me non viene visto come un malus in ambito di far bene i compiti che vuoi fare.

    image
    image


    Non mi rispecchio più dove dice che prediligo le parole alle immagini.
    OrsoX2
  • PavelyPavely Andato
    modificato December 2017 Pubblicazioni: 3,350
    Ascoltami @Marcof non sei gifted. Nel modo più assoluto.

    Ma questo non cambia nulla.

    Sei ciò che sei.



    C'è scritto che prediligi l'aspetto Verbale perché sei neurotipico.

    (Ma questo lo sai già)
    Post edited by Pavely on
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato December 2017 Pubblicazioni: 9,022
    Il profilo lì, veramente, è quello degli asperger verbosi e ampollosi... che vedono schemi nelle cose ma con poca bravura esecutiva e poco adattamento.
    Solo che probabilmente pure al momento del test non ero del tutto così. Credo di aver sempre prediletto il pensiero visivo ma forse quello verbale lo trovavo più facile da richiamare rapidamente in tempi utili al test.

    Di fatto, basandoti solo sui numeri, tu dovresti essere meno rigido e meno schematico dato che vai sopra solo con quello spaziale.
    DomenicoAJDaisy
    Post edited by Markov on
  • Pubblicazioni: 566
    Imparare una lingua nuova ti renderà più intelligente. Imparare a programmare, a disegnare, a comporre musica, a progettare qualcosa ti rende più intelligente. In generale, qualsiasi cosa fai, se ti porta ad imparare qualcosa che prima non sapevi fare, ti rende oggettivamente più intelligente. Perché il cervello attiva connessioni sinaptiche e neurali in base agli stimoli che riceve.

    Dare le risposte giuste in un test a crocette cosa dovrebbe dimostrare?

    Secondo me si é andato a perdere il punto della situazione.
    riot
    Tutto appare sempre un po' diverso
    quando lo si esprime, un po' falsato, un po' sciocco, sì, e anche questo è
    bene e mi piace moltissimo, anche con questo sono perfettamente d'accordo,
    che ciò che è tesoro e saggezza d'un uomo suoni sempre un po'
    sciocco alle orecchie degli altri.
    -Siddharta
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    modificato December 2017 Pubblicazioni: 772
    Prima di fare il wais 4 avevo scoperto casualmente l'esistenza dell'alto potenziale cognitivo. Ho consultato diverse fonti, italiane e non, fino a quando non mi sono convinto, fatti alla mano, di rientrare nella categoria e in particolare nel range 140 circa o highly gifted (in realtà ognuno mette dei punteggi di riferimento differenti per cui..). Quindi provo due test preliminari: un test normato usato per entrare nelle società ad alto QI, non mi interessava entrarci, ottenendo 147 s.d 15 e nel test preliminare del Mensa Danimarca invece l'ho scritto sopra). Successivamente mi reco da una psicologa esperta in queste cose, con la speranza di risolvere i blocchi mentali, o così li chiamavo allora, che erano peggiorati durante l'inizio del mio percorso universitario (pensavo di avere qualche problema mentale non riuscendo più a studiare e non solo). Dopo una visita, la stessa mi fa sapere che rientro nel profilo del'altro potenziale cognitivo, o meglio ne ha la certezza ma doveva verificarlo attraverso un test. Tuttavia il test, come potrà confermare @FabrizioVader dato che ne abbiamo parlato insieme, è stato quanto di più "assurdo" ci possa stare, per come mi è stato somministrato e per come è stato svolto in generale, perciò oltre a punteggi piuttosto errati , risulterebbe poco veritiero anche per stimarne un profilo cognitivo. Difatti la stessa psicologa dopo il test mi da ragione. Vi dico soltanto che ho fatto 17 in somiglianze e 5 in informazione e non perché non sapessi rispondere alle domande. Per cui anche volendo rispondere non potrei esserti utile. Ti posso dire però quelli somministrati correttamente: aritmetica dove ho preso 10 (sono una frana nei calcoli a mente e l'ho sempre detto), nel cifrario dove ho preso 13 (sono anche disgrafico, dislessico e disortografico per cui avendo una cattiva coordinazione oculo motoria per me rappresenta un ottimo punteggio, mi sono più preoccupato a scrivere i simboli correttamente che altro), somiglianze 17. Inoltre nello span di memoria riesco a ricordare 8 cifre in avanti e 7 indietro. Ho poco da nascondere e non era mia intenzione farti sentire fuori luogo. Se però ti sei sentito così, dovresti chiederti "perchè?". 

    ps. qualcuno di voi è intollerante al glutine?
    Post edited by BlackCrow on
  • Simone85Simone85 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 2,797
    BlackCrow ha detto:

     Ho poco da nascondere e non era mia intenzione farti sentire fuori luogo. Se però ti sei sentito così, dovresti chiederti "perchè?". 

    Si. Mi sono anche chiesto come mai, a livello di pensiero, non sembra esserci un vero riscontro.
    Mi spiego meglio.
    Su alcuni ho il dubbio, ho l'impressione che stiano dicendo delle cose non vere al solo scopo di discolparsi (per gli errori commessi durante il percorso formativo).
    Perché può starci che a un ragazzo con un alto potenziale cognitivo succeda un incidente di percorso.
    Ma quel ragazzo se ha davvero un alto potenziale cognitivo è comunque in grado di mostrarlo attraverso una serie di ragionamenti intelligenti.
    Invece non noto una netta differenza di pensiero. 

    Per questo motivo mi viene spontaneo chiedere i certificati.
    Vorrei capirci di più.
    Vorrei capire come mai persone con un alto potenziale cognitivo si presentano alla stregua di persone con un potenziale cognitivo nella media.

    Ho letto addirittura che una persona con un alto potenziale cognitivo dovrebbe ricevere uno stipendio di cittadinanza di 1000 euro.
    No, dico sul serio. Non è uno scherzo.
    È successo qui.


    BlackCrowDomenico
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 772
    Ti posso dire che io la differenza la noto più in ambito accademico che nella vita quotidiana dove si nota in genere meno. In particolare i miei compagni di corso, provenienti dal liceo scienze applicate ed io studio fisica, pur avendo già visto determinati argomenti fanno fatica a seguire, risolvere esercizi e comprendere gli argomenti se non dopo averli visti tante volte ed essersi confrontati. Io ero molto meno preparato e nonostante ciò capivo al volo. In realtà ho parecchi aneddoti da raccontare a riguardo. Quindi io sono d'accordo con te quando dici quelle cose. Invece posso aggiungere dicendo che molto dipende anche dal livello di complessità e di approfondimento e di preparazione riguardo un determinato argomento. Io avevo un compagno di corso certificato 132 wais 4 ed io non lo ritenevo più sveglio di me, nonostante questo lui era più preparato ed era indubbiamente intelligente, notavo le sue capacità più volte ed era l'unico del mio corso, insieme a me, a capire gli argomenti al volo, se non prima ancora che fossero completamente spiegati, finendo spesso per discuterne insieme positivamente. Ad esempio quando si parlava di dimostrare qualcosa, ancor prima che fosse scritto alla lavagna, avevamo già idea di cosa si sarebbe dovuto fare e come. Ripeto lui era molto bravo, studiava giorno e notte per davvero.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online