Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Sconforto e solitudine dopo rottura

Ciao,
Da settembre fino a inizio Gennaio ho frequentato una ragazza, che poi mi ha tradito e lasciato per un uomo con cui andrà a convivere, lasciandomi nello sconforto più totale.
Non le ho detto esplicitamente di essere Aspie ma le ho spiegato molto dettagliatamente il mio modo di essere. Per la prima avevo trovato qualcuno con cui essere a mio agio, e che accettasse (ed apprezzasse) le mie particolarità.  In questo periodo non ci sono stati rapporti fisici, per quanto ci provassi non ci sono mai riuscito. Lei sapendo di ciò diceva che non era da lei venirmi troppo incontro, in  quanto, dalle precedenti relazioni era abituata ad essere molto più passiva nel corteggiamento. L'ultima volta che ci siamo visti, in cui mi ha raccontato tutto, mi ha detto di essere dispiaciuta nel non aver capito troppo la situazione quando era attratta da me.
La ragazza in questione, un paio di anni fa aveva sofferto di depressione fino a tentare il suicidio, credo che il suo capirmi fosse dato da questo disagio pregresso.
Ora abbiamo deciso che in futuro proveremo ad essere amici, se per me sarà possibile.

Dopo questa storia, la prima volta che credo di aver provato amore, mi chiedo se, in una piccola realtà è possibile, per uno come me trovare qualcuno che possa apprezzarlo. Attualmente, dopo la rottura, soffro molto di solitudine (prima ero molto più indipendente) e nella mi testa si fa sempre più spazio l'idea di vivere (e morire) da solo, cosa che fino a pochi mesi fa avevo comunque accettato.
Sono veramente giù.
Secondo voi un'amicizia con la ragazza sarebbe un'idea autodistruttiva da parte mia?
E' possibile essere amato per come sono e nel modo in cui ho bisogno?
rondinella61Ameliemandragola77damy
«1

Commenti

  • DomitillaDomitilla Senatore
    Pubblicazioni: 2,646
    Eulero3 ha detto:

    Secondo voi un'amicizia con la ragazza sarebbe un'idea autodistruttiva da parte mia?
    E' possibile essere amato per come sono e nel modo in cui ho bisogno?
    1)Sì.
    2)Ehmmmm... Diciamo un altro sì, se ti armi di pazienza, tolleranza e compromessi.
    L'amore deve essere uno scambio alla pari: tanto chiedi, tanto dovresti dare.
    Wendyrondinella61mandragola77
  • WendyWendy Membro Pro
    Pubblicazioni: 100
    Anche secondo me rimanere amici potrebbe essere per te deleterio, in questi casi meglio un taglio netto per darti modo di ricominciare davvero. 
    E' possibile essere amato per come sei, ma ricorda che anche dall'altra parte c'è la stessa esigenza; ci vuole fortuna per incontrarsi e tanto impegno per costruire una relazione forte. Se ora senti di non farcela, lascia passare un po' di tempo, vedrai che riuscirai a rielaborare la cosa ed essere pronto ad aprirti ad un'altra persona.
    rondinella61DomitillaBlackCrowmandragola77

    "Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, cominciala. Il coraggio ha in sé genio, potere, magia".
    J.W. Goethe
  • Eulero3Eulero3 Neofita
    Pubblicazioni: 7
    Credo anche io sia deleterio, purtroppo si è messa in una situazione brutta e credo che ora io sia una delle poche persone di cui si fida. Inoltre è veramente duro sapere di averla persa per sempre, l'unica persona in grado di capirmi ed apprezzarmi.
    Wendy ha detto:


    E' possibile essere amato per come sei, ma ricorda che anche dall'altra parte c'è la stessa esigenza; ci vuole fortuna per incontrarsi e tanto impegno per costruire una relazione forte. Se ora senti di non farcela, lascia passare un po' di tempo, vedrai che riuscirai a rielaborare la cosa ed essere pronto ad aprirti ad un'altra persona.
    Il problema è che solitamente non riesco ad arrivare a dare amore, o meglio il mio amore è considerato un amore dato in modo sbagliato.
    Domitilla ha detto:

    Eulero3 ha detto:


    2)Ehmmmm... Diciamo un altro sì, se ti armi di pazienza, tolleranza e compromessi.
    L'amore deve essere uno scambio alla pari: tanto chiedi, tanto dovresti dare.

    Sicuramente. Credo però che, ad ora, il mio bisogno di amore mi precluda tutto ciò.
    rondinella61
  • Yokai22Yokai22 Membro Pro
    Pubblicazioni: 111
    Ciao,
    Da settembre fino a inizio Gennaio ho frequentato una ragazza, che poi mi ha tradito e lasciato per un uomo con cui andrà a convivere, lasciandomi nello sconforto più totale.
    Non le ho detto esplicitamente di essere Aspie ma le ho spiegato molto dettagliatamente il mio modo di essere. Per la prima avevo trovato qualcuno con cui essere a mio agio, e che accettasse (ed apprezzasse) le mie particolarità.  In questo periodo non ci sono stati rapporti fisici, per quanto ci provassi non ci sono mai riuscito. Lei sapendo di ciò diceva che non era da lei venirmi troppo incontro, in  quanto, dalle precedenti relazioni era abituata ad essere molto più passiva nel corteggiamento. L'ultima volta che ci siamo visti, in cui mi ha raccontato tutto, mi ha detto di essere dispiaciuta nel non aver capito troppo la situazione quando era attratta da me.
    La ragazza in questione, un paio di anni fa aveva sofferto di depressione fino a tentare il suicidio, credo che il suo capirmi fosse dato da questo disagio pregresso.
    Ora abbiamo deciso che in futuro proveremo ad essere amici, se per me sarà possibile.

    Dopo questa storia, la prima volta che credo di aver provato amore, mi chiedo se, in una piccola realtà è possibile, per uno come me trovare qualcuno che possa apprezzarlo. Attualmente, dopo la rottura, soffro molto di solitudine (prima ero molto più indipendente) e nella mi testa si fa sempre più spazio l'idea di vivere (e morire) da solo, cosa che fino a pochi mesi fa avevo comunque accettato.
    Sono veramente giù.
    Secondo voi un'amicizia con la ragazza sarebbe un'idea autodistruttiva da parte mia?
    E' possibile essere amato per come sono e nel modo in cui ho bisogno?
    Purtroppo le delusioni capitano a tutti ed è difficile essere accettati dagli altri non solo se sei aspi, se sei estroso, creativo, diverso dagli altri… detto questo tu hai fatto benissimo a dirle il tuo modo di essere e non c’e assolutamente nulla di brutto o sbagliato in te per non essere apprezzato da qualcun altro! Toglitelo dalla testa :) 

    Hai provato amore per la prima volta, hai scoperto dei sentimenti nuovi, non ti abbattere e datti tempo. Mantenere il rapporto con l’ex è molto doloroso e ci sto passando pure io, non vederla troppo spesso inizialmente, prova a tenere un legame per messaggi e uscire ogni tanto, guarda se ti sta bene questa cosa, se può’ funzionare, se non è troppo autodistruttiva o finisci per starci troppo male.. tu stesso capirai man mano se è meglio tagliare i legami o meno ma non escludere nessuna possibilità.

    Per il non amare, anche io posso dire di aver amato profondamente ben poche persone e di non essere riuscita a farlo nemmeno dopo rapporti durati anni.. magari mi piacevano, mi ci mettevo assieme ma a lungo andare non riuscivo a provare nessun sentimento forte da poter chiamare in quel modo. Non è un sentimento razionale.. ma col tempo ti ricapiterà!

    In ogni caso non pensare in nessun modo che tu non possa essere amato per come sei. E ricordati che non si è mai soli, c’è sempre e comunque l’amore di una famiglia, di un amico/a..:) In bocca al lupo!

    woodstock
  • Eulero3Eulero3 Neofita
    Pubblicazioni: 7
    Yokai22 ha detto:



    Hai provato amore per la prima volta, hai scoperto dei sentimenti nuovi, non ti abbattere e datti tempo. Mantenere il rapporto con l’ex è molto doloroso e ci sto passando pure io, non vederla troppo spesso inizialmente, prova a tenere un legame per messaggi e uscire ogni tanto, guarda se ti sta bene questa cosa, se può’ funzionare, se non è troppo autodistruttiva o finisci per starci troppo male.. tu stesso capirai man mano se è meglio tagliare i legami o meno ma non escludere nessuna possibilità.


    Mi fa molto male sapere che ad ora stia (convive) con il ragazzo con cui sono stato tradito.
    Il fatto è che ha avuto molti problemi e non vorrei che tornassero, non se lo merita, quindi sento il bisogno di starle vicino.

  • UnconventionalLoverUnconventionalLover Veterano Pro
    modificato 18 February Pubblicazioni: 946
    In genere restare amici è davvero poco salutare, perché è raro che l'amore finisca per entrambe le parti allo stesso momento.

    A me è capitato di restare amico, ma nessuna delle due parti era innamorata...è stata una circostanza simile ma allo stesso tempo moolto differente
    Amelie
    Post edited by UnconventionalLover on
  • frapaquitafrapaquita Neofita
    Pubblicazioni: 12

    Ciao!

    Sono Francesca, piacere di conoscerti, mi sono iscritta qualche minuto fa! :-)

    Credimi, ci sono passata anch'io, in situazioni simili. sono stata male tanto da essere ricoverata in ospedale. So però per certo che dopo un po' tutto passa. Fatti sentire se vuoi!

    Un abbraccio

  • Yokai22Yokai22 Membro Pro
    Pubblicazioni: 111
    Eulero3 ha detto:

    Yokai22 ha detto:



    Hai provato amore per la prima volta, hai scoperto dei sentimenti nuovi, non ti abbattere e datti tempo. Mantenere il rapporto con l’ex è molto doloroso e ci sto passando pure io, non vederla troppo spesso inizialmente, prova a tenere un legame per messaggi e uscire ogni tanto, guarda se ti sta bene questa cosa, se può’ funzionare, se non è troppo autodistruttiva o finisci per starci troppo male.. tu stesso capirai man mano se è meglio tagliare i legami o meno ma non escludere nessuna possibilità.


    Mi fa molto male sapere che ad ora stia (convive) con il ragazzo con cui sono stato tradito.
    Il fatto è che ha avuto molti problemi e non vorrei che tornassero, non se lo merita, quindi sento il bisogno di starle vicino.

    Anche il mio ex convive con un'altra e mi fa molto male, è come un pugno al cuore ma bisogna farsene una ragione e tirare avanti. 
    Dici che ha bisogno di qualcuno accanto, ma si deve anche meritare qualcuno come te accanto. Non ti uccidere per qualcuno che ti ha lasciato, prova a starle vicino che mi pare di intendere è quello che vorresti fare, ma solo se realmente merita il tuo aiuto e non ti usa. Se tu invece stai male, lei farebbe lo stesso per te? Anche se rimanete amici il rapporto deve essere sullo stesso piano, credo.



  • Eulero3Eulero3 Neofita
    Pubblicazioni: 7
    frapaquita ha detto:

    Ciao!

    Sono Francesca, piacere di conoscerti, mi sono iscritta qualche minuto fa! :-)

    Credimi, ci sono passata anch'io, in situazioni simili. sono stata male tanto da essere ricoverata in ospedale. So però per certo che dopo un po' tutto passa. Fatti sentire se vuoi!

    Un abbraccio

    Ciao! dicono che il tempo curi le ferite, speriamo, sono fiducioso!



    @Yokai22 ad essere sincero non saprei cosa lei prova/vede in me, e come vede la situazione.
    Si è messa con un ragazzo che, da come mi è stato descritto da lei, è fortemente autodistruttivo, lei ha/ha avuto vari problemi e vorrei che lui non la portasse affondo con se, non credo lei lo meriti. Le persone con cui ho parlato mi hanno detto che, secondo loro, non è troppo un problema mio cosa farà, ha fatto le sue scelte, e nel caso ne pagherà le conseguenze. Io ho dato la mia opinione ma è innamorata e ha deciso di fare tutto molto in fretta. Si è fatta sentire per chiedermi come stavo ed io le ho detto che avevo bisogno di tempo e che per un po' era meglio non sentirci. Ad oggi non convive ancora, lo farà a partire dal prossimo mese (quando ne avevamo parlato disse così) e dopo la convivenza non credo si farà più sentire.
    Sono molto combattuto sul da farsi, anche se mi ha fatto molto male e non so che effetto mi possa fare rifrequentarla.
  • Yokai22Yokai22 Membro Pro
    Pubblicazioni: 111
    Eulero3 ha detto:

    frapaquita ha detto:

    Ciao!

    Sono Francesca, piacere di conoscerti, mi sono iscritta qualche minuto fa! :-)

    Credimi, ci sono passata anch'io, in situazioni simili. sono stata male tanto da essere ricoverata in ospedale. So però per certo che dopo un po' tutto passa. Fatti sentire se vuoi!

    Un abbraccio

    Ciao! dicono che il tempo curi le ferite, speriamo, sono fiducioso!



    @Yokai22 ad essere sincero non saprei cosa lei prova/vede in me, e come vede la situazione.
    Si è messa con un ragazzo che, da come mi è stato descritto da lei, è fortemente autodistruttivo, lei ha/ha avuto vari problemi e vorrei che lui non la portasse affondo con se, non credo lei lo meriti. Le persone con cui ho parlato mi hanno detto che, secondo loro, non è troppo un problema mio cosa farà, ha fatto le sue scelte, e nel caso ne pagherà le conseguenze. Io ho dato la mia opinione ma è innamorata e ha deciso di fare tutto molto in fretta. Si è fatta sentire per chiedermi come stavo ed io le ho detto che avevo bisogno di tempo e che per un po' era meglio non sentirci. Ad oggi non convive ancora, lo farà a partire dal prossimo mese (quando ne avevamo parlato disse così) e dopo la convivenza non credo si farà più sentire.
    Sono molto combattuto sul da farsi, anche se mi ha fatto molto male e non so che effetto mi possa fare rifrequentarla.
    Scusa ma a me sembra già abbastanza strano che lei abbia scelto di convivere con qualcuno con cui si è appena messa e nemmeno conosce da molto.... 
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586