Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Perche' parlare di "universo nd" e "universo nt"?

cicalinacicalina Veterano Pro
modificato 22 February in Apprendimento e linguaggio
Giro spesso tra i forum anche se non sobo iscritta e noto chevin tutti i forum dobebsi parla di problematiche psicologiche e relazionali le discussioni sono dello stesso tipo che leggo qui: centinaia e centinaia di persone che si sentono diverse, che non sono per nulla inseriti nella vita sociale, che si sentono sempre distanti da tutto e tutti..l'unica differenza e' che in questi forum il termine "asperger" non viene mai menzionato. Per quedto motivo mi chiedo: e' davvero giusto dare questa distinzione tra universo nt e universo nd? Io piu'passa il tempo ( sono iscritta da cinque anni qui anche se per lungji periodi non entro) e piu' mi rendo conto di non intravedere differenze (per quanto riguarda gli adulti soprattutto) tra nd e nt ..nel senso che vi sono tante ma tante persone che presentano esattamente le stesse problematiche di cui qui si parla sempre . del resto poi molte persone qui iscritte non hanno nessuna diagnosi e wuasi sicuramente non sono asperger e hanno le stesse difficolta' degli stessi asperger diagnosticati. Provate a scrivere dei post in cui raccontate come vi sentite in altri forum di problematiche psicologiche e relazionali senza mai menzionare il termine asperger compresi i momenti di aggressivita' ( sapeste quanti episodi di questo tipo ho trovato girovagando in altri forum) , quante persone che non escono di casa da mesi, che non sobo in grado di sostenere colloqui di lavoro ecc..che hanno fissazioni intense che bloccano le loro giornate ecc.. Forse potrebbe essere utile fare quest'esperimento per convinersi che l'etichetta asperger non serve a nulla e che qui come in altri spazio ci si potrebbe dare una mano a vicenda senza far ricorso a test e diagnosi. Voi che ne pensate?
KaliaCoxesen
Post edited by Sophia on
E' vero se è vero che è vero che..

che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
«134567

Commenti

  • cicalinacicalina Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,641
    Per i bambini non vale questo discorso ovviamente.
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • Pubblicazioni: 232
    Io penso che ognuno sia diverso e che la normalità sia un'illusione. È proprio cercare di essere normali, pensando che essere diversi sia strano, che crea problemi nella vita
    cicalina
  • Marco75Marco75 Moderatore
    Pubblicazioni: 1,705
    Fermo restando che la normalità non esiste, io credo che certe caratteristiche siano proprie del mondo ND. Penso agli aspetti sensoriali, ad esempio. Poi, il fatto che certe difficoltà siano trasversali alle due categorie (nel loro semplice manifestarsi) non toglie che queste saranno probabilmente più presenti, quantitativamente e qualitativamente, tra le persone nello spettro. 
    Per fare un esempio, un conto è fare qualche gaffe sociale ogni tanto, un conto è incappare costantemente in figuracce che allontanano gli altri, perché non sei capace di leggere al volo i contesti sociali e di capirne le regole non scritte. Un conto è aver avuto una storia ricca di socialità, di amicizie, aver fatto le proprie esperienze (scolastiche, sociali, sentimentali) nei modi e nei tempi che ci si aspetterebbe, un conto è aver vissuto una vita isolata, o comunque aver incontrato difficoltà notevoli in uno o più di questi campi.
    Infatti, nel messaggio sotto scrivi "per i bambini non vale questo discorso". Ma non credo che le due cose si possano scindere, perché il nostro passato ci definisce sempre, e volenti o nolenti influenza in modo decisivo quello che siamo...
    woodstock
    "Love yourself first"
  • cicalinacicalina Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,641
    @marco75 si pero' qui ci sobo tanti asperger che hanno avuto vita sentimentale molto piu' ricca di tanti che scrivono da atre parti che hanno superato i 30 e a volte anche i 40 senza aver mai e dico mai avuto nemmeno una breve frequentazione che andasse oltre l'amicizia tanto per fare un esempio.



    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • cicalinacicalina Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,641
    Ho scritto "non vale per i bambini" perche in quel caso dipende molto dal ruolo dei genitori
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • AlbinaAlbina Membro
    modificato 22 February Pubblicazioni: 43
    Penso che sono d'accordo con te. 
    Sicuramente gli adulti Asperger possono avere più fragilità in alcuni aspetti dell'esistenza, l'aspetto sensoriale, quello delle abilità sociali, ma anche i  nt hanno molte fragilità e insicurezze che colpiscono altri aspetti - ad esempio insicurezza sulle proprie capacità intellettuali, difetti fisici o "livello" sociale -  che li fanno sentire inferiori agli altri, e credetemi che pesano tanto quelli dei ND. Insomma, secondo me l'ansia è trasversale e anche la depressione, colpiscono sia NT che ND,  e davanti a queste siamo tutti uguali.
    cicalinawoodstock
    Post edited by Albina on
  • cicalinacicalina Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,641
    Esatto "pesano tanto quelli dei nd" questo e' importantissimo da sottolineare .
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 4,111
    Le separazioni non hanno senso, ma io credo che ogni persona che ha problemi debba cercare di capirne l'origine.
    Io ne ho avuti tanti che derivano dai miei genitori. Ma i miei genitori sono la causa di tutti i miei problemi? No.
    Io qui non cerco il conforto degli altri: cerco di capire come funziono.

    Un esempio pratico: 

    Quando ero bambina odiavo che mia madre avesse cura del mio corpo (bagnetto, capelli, unghie, vestizione etc). Lo odiavo perché sentivo fastidio e dolore. Quando raccontavo questa cosa da qualche parte, dicevo "mia madre mi faceva male". Tante persone mi dicevano "anche io ho avuto genitori che mi maltrattavano, che non erano abbastanza delicati, così io ora odio il contatto fisico".
    Poi ho capito di avere problemi sensoriali. Mia madre curava me come curava mia sorella, e lei non si è mai lamentata. 
    Mia madre mi ama tantissimo. Sono io, non lei. Capire questo è stato per me fondamentale.
    Marco75woodstockSimone85SophiaOrsoX2rondinella61
  • Marco75Marco75 Moderatore
    modificato 22 February Pubblicazioni: 1,705
    Sì, esatto, non si nega la sofferenza degli altri, ma si evidenzia solo che ogni sofferenza può avere caratteristiche ed origini diverse.
    Poi, @cicalina, tieni presente che sono tanti anche gli ND che non sanno di esserlo, eh... o che magari lo sanno ma non lo rivelano.
    Charline
    Post edited by Marco75 on
    "Love yourself first"
  • cicalinacicalina Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,641
    Non credo..sarebbero decisamente troppi..
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586