Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Sono stupido sia come nt che come nd

MignonMignon Veterano Pro
Non sapevo bene in quale sezione mettere questo thread.

Benché chiunque mi abbia considerato intelligente dall'infanzia in poi (e al massimo pigro o indisponente), oggi non capisco bene come giudicare me stesso da questo punto di vista. L'autismo è associato per stereotipo ad un QI alto, e questo mi fa sentire manchevole.

  • ho una impermeabilità quasi istintiva a quello che non c'entra con i miei interessi speciali. Con le materie matematiche e scientifiche facevo pietà. La maggior parte dei nomi di luoghi, o di persone (o anche le facce), io le dimentico. Non mi interessano i giochi da tavolo, ma ai miei amici piacciono, e quando gioco con loro faccio molta fatica a capire e memorizzare le regole (metà del mio cervello è impegnato a stare in compagnia in modo coerente). A metà di un QI test comincio a rispondere a caso per noia.
  • L'unica volta che me ne è stato somministrato uno da uno psichiatra, ho lasciato perdere subito. Erano domande che misuravano la mia padronanza di nozioni convenzionali. Non solo non mi interessavano, ma non ce le avevo proprio, dovevo recuperarle in modo molto lento e macchinoso da una sorta di biblioteca gigantesca di "dati che a tutti importano tranne che a me". Per fare un esempio: "dove sorge il sole?" Il mio cervello fa un percorso assurdo: il sole è una stella, ci giriamo intorno, mi manca il contesto - oh, dovrei uscire per vederlo - mi serve una bussola - dimenticavo, a nessuno importa che oriente sia solo una convenzione, e che se nessuno avesse visto sorgere il sole la parola oriente non avrebbe significato, vogliono che io risponda oriente, è così che funziona, convenzione - e dopo un lunghissimo minuto rispondo "a oriente". Ma mi sentivo sfiancato, e preso in giro.
  • Di contro, nei miei interessi sono così veloce a intuire pattern, che spesso chi mi ascolta non mi segue. Intuire i meccanismi psicologici delle persone è un mio interesse, e sono così veloce a "leggere" gli altri dall'esterno, che poi tutti si aspettano da me una perfetta competenza relazionale. Invece quando io entro in gioco non posso più osservare l'altra persona come un fenomeno naturale, e quindi tutta la mia incompetenza salta fuori.
In pratica mi sento un nd così interessato al mondo nt che non mi sento parte di nessuno dei due.
itCoxesenAmelieMarco75rondinella61SophiawoodstockPiu82Ronny89mattcvmilly
"Le brave persone pensano sempre di aver ragione."
«1

Commenti

  • CoxesenCoxesen Membro Pro
    Pubblicazioni: 219
    Se ti può consolare, io a 40 anni suonati devo visualizzare la bandiera del Giappone prima di dire dove sorge il sole

    Riguardo al QI non mi farei troppi problemi. Anch'io mi annoiavo a metà e lasciavo perdere.  Non credo sia determinante per stabilire le effettive capacità di un individuo (a mio parere). E' più una gara a "chi ce l'ha più lungo". :-P serve più all'ego che alla pratica quotidiana.

    Ora vedendo la cosa da adulto credo che il nostro problema dipende dal fatto che per ogni domanda valutiamo una serie infinita di possibilità, creiamo infiniti collegamenti mandando letteralmente in tilt il cervello. In pratica il cervello gira troppo veloce, solo che invece di superare gli altri va subito fuori strada. Non so quanti anni hai, ma se sei in questa fase presumo che sei ancora giovane. Per assurdo ti risulterà tutto più facile, chiaro e comprensibile dopo i 40 anni. Credo perché il cercello inizia a rallentare, e questo permette di rimanere in carreggiata senza uscire di strada.

    Almeno è la conclusione a cui sono arrivato io


    Marco75ale82Arimi
  • ShikiShiki Veterano Pro
    modificato 13 March Pubblicazioni: 519
    Detto papale papale? Fregatene del QI. Lo considero molto blando come modo di misurare le capacità di una persona.
    Molte cose che descrivi riguardano anche me. Spesso mi sento stupida, altre volte un genio. Alla fine dico: pazienza, vivo e faccio come voglio.

    Poi essere interessato al "mondo nt" non significa essere meno nd. E lo stereotipo della autistico genio... è appunto uno stereo tipo.
    Post edited by Shiki on
    Il mio BLOG: mymadreams.wordpress.com
    Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna… punito perché vede l’alba prima degli altri. [Oscar Wilde]
  • Marco75Marco75 Moderatore
    Pubblicazioni: 1,704
    Io, proprio adesso, mi sono figurato di ricevere la domanda su dove sorge il sole, e ho risposto mentalmente in modo sbagliato, pensa te. Per ricordarmelo, devo ricordare l'espressione "Sol Levante" in riferimento al Giappone.
    Mi riconosco praticamente in tutto quello che scrivi, compreso il disinteresse (e, diciamolo pure, l'ignoranza) per tutto ciò che non rientra nei miei interessi. Rispetto (anche) a tante persone del forum, sento di avere una cultura pari a quella di un bambino delle elementari.
    Per quanto riguarda lo sfasamento tra abilità "teorica" a leggere le intenzioni e gli stati d'animo altrui, e difficoltà pratica, anche quello mi appartiene assolutamente, ma non credo sia così insolito: anche quello dell'autistico disinteressato al mondo NT è uno stereotipo. Anzi, spesso quel mondo lo studiamo con attenzione, a volte anche in modo maniacale, ma poi abbiamo difficoltà a rapportarci ad esso.
    Non preoccuparti per il QI, l'annoiarti durante il test non indica niente in sé. Magari in futuro potrai ritentare, se ti interesserà. È solo un numero, che non restituisce il potenziale della persona nella sua interezza. E comunque, il fatto che l'associazione Asperger/genio sia uno stereotipo (e tra i più duri a morire) l'hai detto chiaramente anche tu.
    rondinella61
    "Love yourself first"
  • rondinella61rondinella61 Colonna
    modificato 13 March Pubblicazioni: 1,342
    Marco75 ha detto:

    ... sento di avere una cultura pari a quella di un bambino delle elementari.  

    Mi ricordo di aver esultato di gioia quando, durante un episodio di "Sherlock", Watson si meraviglia del fatto che Sherlock non sapesse che la Terra gira intorno al sole. 
    Il dialogo si svolgeva pressapoco così:
    "-Come, non sapevi che la Terra gira intorno al sole???
    -No, non lo sapevo. Ma adesso che lo so, pensi che la mia vita sia cambiata/migliorata?"

    Mi sono sentita così "a casa", così vendicata. :D

    Ti ho sempre considerato una persona intelligente e con spiccate doti introspettive, leggerti era sempre molto interessante, tanto che ho vissuto male il tuo temporaneo allontanamento dal Forum. Mi mancavi. Adesso sono contentissima del tuo ritorno. :x
    Marco75Mignon
    Post edited by rondinella61 on
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato 13 March Pubblicazioni: 5,263
    Shiki ha detto:



    Poi essere interessato al "mondo nt" non significa essere meno nd.

    Su questo ho ancora dei dubbi, perché passi quando l'interesse per il mondo nt è quanto basta per inserirsi nella società... Ma nei casi dove un nd ha una mentalità davvero proiettata nelle usanze nt ho spesso visto pochi (pochissimi) tratti.
    Mi sono fatto l'idea che lì i problemi siano molto aggravati dal fatto che la componente neurotipica rimane molto preservata ed entra in dissonanza con la componente autistica. Se avessero una mentalità meno tipica forse vivrebbero più felici.
    Post edited by Markov on
  • Marco75Marco75 Moderatore
    Pubblicazioni: 1,704
    @Marcof, interesse per qualcosa non significa per forza volerne far parte. A me può intrigare il modo in cui la gente socializza, posso voler studiare le dinamiche che fanno nascere i legami, e contemporaneamente restarmene per conto mio. La curiosità per qualcosa può essere anche puramente "esterna".
    rondinella61
    "Love yourself first"
  • MignonMignon Veterano Pro
    Pubblicazioni: 209
    Grazie a tutti. Mi ha sorpreso e confortato vedere che non sono l'unico ad avere problemi istintivi con la domanda del sole.
    Penso, grazie ai vostri feedback, che l'interrogativo iniziale possa essere elaborato in questo modo: lo status scientifico dello spettro autistico rimane fragile e incerto, per questo lo stereotipo diventa più significativo nella vita delle persone, perché servono delle certezze per riconoscersi e auto-riconoscersi. Lo stereotipo comprende non solo la neurodiversità, ma anche un certo carattere e certi interessi che in realtà sono variabili così come accade per i neurotipici. Ho amici che corrispondono allo stereotipo nd per quanto riguarda queste caratteristiche variabili, ma non per il profilo clinico... questo significa che sono solo dei gran nerd :P quindi sì, il QI non vale quanto ci piacerebbe credere (e non è nemmeno chiaro a questo punto se sia adatto ai nd), il genio autistico è uno stereotipo, interessarsi ai nt non significa essere nt (e condividere degli elementi psicologici con i nt non vuol dire essere nt, solo essere umani come loro!) ma spesso siamo noi i primi a dimenticarlo, e per un motivo comprensibile: la neurologia ci ha piazzati in una categoria che è ancora in gran parte un mistero.

    @Coxesen da come lo descrivi (mi ci ritrovo) pare che la nostra sia una mentalità senza contesto, o meglio con mille contesti possibili ma nessuno dei quali "ovvio e naturale", probabilmente perché non abbiamo la fortuna di vivere un mondo umano a nostra immagine e di trovarlo prevedibile. Grazie @rondinella61 .
    rondinella61CoxesenMarco75
    "Le brave persone pensano sempre di aver ragione."
  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 988
    Mignon, l'intelligenza è una cosa complessa che non dipende dal QI e il fatto che in un periodo della tua vita abbia un QI basso non significa che non puoi migliorare per alzarlo, dato che l'intelligenza non è innata.
    Innanzitutto l'intelligenza non definisce il valore che ha la tua vita. Ogni persona merita rispetto e felicità, indipendentemente dal valore che può avere per la collettività: la stupidità non è una scusa per il cattivo comportamento che gli altri possono avere con te.
    Poi dai messaggi che mandi credo di aver capito che stai passando un periodo veramente brutto della tua vita. E quello che stai sperimentando tu non credo sia stupidità perché ritengo di averlo passato anch'io.
    Nel periodo peggiore della mia vita, dai 12 ai 14 anni, io non capivo letteralmente nulla. Non mi riusciva letteralmente a entrare nulla in testa che non fosse un mio interesse assorbente. Addirittura ricordo che mi dimenticavo di quello che dicevano gli altri cinque minuti dopo che me l'avevano detto.
    Però questo non accadeva perché ero stupido (dato che, ora che vivo una vita abbastanza soddisfacente, ho una buona intelligenza) ma perché il mio cervello era così stremato dalla situazione che stava passando che non riusciva a funzionare. Era una specie di shutdown/burnout atomico che è durato per tutto quel tempo. Era come se fosse stanco di vivere.
    Forse per te è la stessa cosa
  • MignonMignon Veterano Pro
    Pubblicazioni: 209
    Per la verità sto abbastanza bene. Magari non ho una vita molto fortunata, ma per la mia media non posso lamentarmi.
    Non vorrei aver dato l'impressione che giudichi la dignità della mia vita in base a quanto sono intelligente. Solo che la vita continua a darmi messaggi molto contraddittori: persone, esperienze, sistemi di valutazione continuano a mettermi nella categoria del genio o dello stupido senza mezze misure.
    "Le brave persone pensano sempre di aver ragione."
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato 13 March Pubblicazioni: 5,263
    Comunque fregatene, io per tutto ciò che riguarda il cosa posso fare mi baso solo sul mio istinto. Sento altre persone fare discorsi ridicoli impuntandosi sulla velocità, spesso valutata a suon di svegliezza in giochi e situazioni sociali, e poi non combinano nulla. Non capiscono manco cosa possono fare loro.
    Sembrano tutti pronti a sembrare svegli quando invece sono solo pronti a farsi fregare dal primo che si impone davvero.
    Post edited by Markov on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586