Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Discalculia

La discalculia è un Disturbo specifico dell’apprendimento che si manifesta con una difficoltà negli automatismi del calcolo e dell’elaborazione dei numeri (L. 170/2010).

Ad oggi rientra a far parte delle tipologie disomogenee di apprendimento legata ad un profilo cognitivo neurodiverso.

Discalculia è un termine nosografico-classificatorio attribuito ad individui che mostrano difficoltà importanti negli adempimenti logico-matematici, mostrando difficoltà a seguire i piani didattici in base all'età di sviluppo.

In genere può essere riscontrata già dalla classe 4 elementare.

Discalculia è un vocabolo in genere utilizzato indifferentemente per designare la "scarsa maturazione delle capacità matematiche", ma anche la “diminuzione di tutte le capacità matematiche”, quest'ultima meglio definibile con il termine "acalculia".

Entrambe possono emergere in un individuo sia per deficit dovuti a carenze legate al contesto di vita che a disarmonie del profilo di apprendimento, ma anche in seguito a disomogeneità concomitanti ad altre sindromi, meglio designate con i termini di pseudo-discalculia, pseudo-acalculia.

Le difficoltà riguardano non solo i numeri e la manipolazione mentale di questi, ma sono correlate anche al disorienta­mento spaziale, alla lateralità, ai disturbi nell’organizzazione dello schema corporeo, alle disprassie, alla difficoltà di leggere i simboli matematici e i segni operazionali, alla difficoltà di scrivere alcuni numeri quando vengono dettati, a una carenza nella comprensione dei concetti e delle relazioni matematiche, alla difficoltà di fissazione dei numeri, di organizzazione e di procedimento.

Questa difficoltà può essere correlata ad altre difficoltà di apprendimento: dislessia, disgrafia, disortografia, disprassia, ADHD, difficolta nell'area visuo-motoria, nella logica e nella cordinazione visuo-spaziale.

Frequentemente le difficoltà di apprendimento sono correlate all'Asperger/Autismo Lieve, e possono derivare da peculiarità di processamento, elaborazione e integrazione sensoriale e da peculiarità di tipo percettivo, che possono essere dovute ad un profilo disomogeneo di apprendimento, tipico di questa condizione.

Lascio nello specifico un video di Attwood in cui vengono date spiegazioni chiare riguardo alle difficoltà di apprendimento negli individui Asperger:



Sono apprezzati chiarimenti e informazioni ulteriori sulla discalculia, nonchè esperienze personali in merito.

Marco75Sniper_OpsRemiNore
"Nulla esiste finché non ha un nome".
Lorna Wing
«1345

Commenti

  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,819
    La discalculia non ho mai capito se pregiudica le abilità matematiche a dire il vero (e non mi pare per niente ovvio). Non conosco nessun discalculico matematico però.

    Per altro io non sono un calcolatore umano. Fino ai 14 anni, dove il talento matematico era associato alla bravura coi conti, unico aspetto valutato a scuola, ero quasi nella media in matematica. Il talento è uscito fuori all'improvviso a 15 anni quando si iniziarono a fare dimostrazioni e concetti più astratti,e quando iniziai a vedere da me gli aspetti più creativi della matematica... tutte cose dove molte prof di matematica del liceo sono gravemente carenti per mancanza di vera passione.


    Avevo un bisnonno calcolatore, proprietario di un bar, che si distingueva per fare i conti a mente con i rifornitori... che rimanevano increduli dato che lui era pure analfabeta... ma sfortunatamente da lui ho preso solo le stranezze e non quel talento :)
    (E a quanto dicono era l'unico avo a cui somiglio davvero, unico con aspetti fuori le righe degni di nota).
    rondinella61ale82WBorg_Andatomarco3882RemiNore
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,819
    Da come viene descritta la discalculia, mi dà molto l'idea che con la matematica non centri nulla.


    Sospetto più che la negazione per la matematica avvenga per vie secondarie...
    Sai com'è... Fino ai 14 anni valutano solo la destrezza coi numeri, quindi quei bambini passano per assolutamente negati per la matematica. A questo si aggiunge il fatto che è rarissimo trovare persone che pedalano in salita facendosi il c*lo perché per quello ci vuole carattere. Molti educatori sono pure per "A un Dio fatti il c*ulo, non credere mai... [cit.]".
    Quindi se gli viene trovato un limite è più probabile che evitino tassativamente tutto ciò che è attinente al limite. Ed ecco che la matematica non fa per loro :)
    ale82
  • ale82ale82 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 953
    @marcof, mi fai riflettere.
    In effetti io dopo i 13/14 anni, ho avuto un rifiuto totale della matematica e dei numeri, dimenticando per altro le cose apprese in precedenza.
    Nel percorso scolastico me la sono sempre cavata con la sufficienza scarsa sulle materie scentifico/matemariche, e per il resto avevo una media alta In tutte le altre materie.
    Nel frattempo covavo in me una sfida per la vita, sopravvivere senza numeri e senza saper far di conto...fino ad ora sono ancora salva :D (vabbé...ogni tanto mi fregano il resto, ma ormai ci ho fatto l'abitudine :-S )
    Markovmarco3882
  • SirAlphaexaSirAlphaexa SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 3,263
    @Marcof @ale82
    Discalulico here.

    Per me si tratta di una fatica - mentale - nel riconoscere i numeri e come moltiplicarli/dividerli (addizione/sottrazione nessun problema) e sull'utilizzo di altri simboli e lettere. (un esempio - semplice, il primo che ricordo - è il punto che diventa una moltiplicazione, ci devo pensare per ricordarmelo, riconosco solo la x). Anche nel trascriverli, mi sforzo tantissimo in quanto il mio cervello le vede come "estranei", se pur consapevole che fanno parte del programma matematico. 
    E anche capitato che invertissi i numeri, sbagliando tutto il problema.


    Tutto questo, con una memoria buona, se no ottima, nelle altre materie e con meno energia di esecuzione. E come il se il cervello si bloccasse o andasse in stand by. 
    ...stranamente però, la fisica é intatta. Quella la ammetto, é pigrizia. Mi annoia, tranne in alcune eccezioni. 
    Sono sicuro che se il problema fosse stato riconosciuto dall'inizio, adesso riuscirei a prendere per lo meno la sufficienza autonomamente. Per dire, all'inizio ero anche dislessico, mentre ora leggo e scrivo meglio di molti altri....
    Markovale82marco3882Wendy
    "Chiedo rispetto dalle masse, sono un anticonformista nel comformismo"

  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,819
    Qua ne ho trovata una https://www.learningsuccessblog.com/blog/dyslexia/dyscalculia-awardwinning-mathematician

    Pare che non intacca le abilità di ragionamento astratto e problem solving ma solo quelle aritmetiche di base.
    ale82sara79Wendy
  • osurosur Veterano Pro
    Pubblicazioni: 748
    Non so, ma mi sembra strano che uno con discalculia possa essere poi bravo in matematica. Ma magari mi sbaglio. Io devo rileggere tre o quattro volte un numero superiore alle quattro o cinque cifre per indovinarlo esattamente nelle singole cifre, ma visto che confondo la p e la q scritte singolarmente, ma non nel contesto delle singole parole (credo perché le so a memoria), e spesso mi mangio le parole pronunciandole male, credo sia da attribuire più alla dislessia.
    ale82BlackCrow
  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,420
    @osur perché la matematica "seria" non si basa tanto sui calcoli ma sulla logica, le definizioni, i teoremi, gli assiomi e i concetti primitivi.
    Per sapere gestire questi, così da produrre dei ragionamenti matematici, non serve sapere calcolare 435/98 il più velocemente possibile. L'unica discriminante è la capacità logica che hai
    osurBlackCrowSophiaale82JimboStrange
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 772
    osur ha detto:

    Non so, ma mi sembra strano che uno con discalculia possa essere poi bravo in matematica. Ma magari mi sbaglio. Io devo rileggere tre o quattro volte un numero superiore alle quattro o cinque cifre per indovinarlo esattamente nelle singole cifre, ma visto che confondo la p e la q scritte singolarmente, ma non nel contesto delle singole parole (credo perché le so a memoria), e spesso mi mangio le parole pronunciandole male, credo sia da attribuire più alla dislessia.

    Sono dislessico e sono una frana a fare operazioni non banali a mente poiché tutti quei numeri tendono a sfuggirmi come se non fossi abbastanza attento da farli stare nella testa finendo per perdere tutti i numeri che stavo contando a mente. Non sono però discalculico, penso piuttosto velocemente e sono rapido nell'eseguire le operazioni. Inoltre, paradossalmente, non ho difficoltà a risolvere integrali a mente.
  • SophiaSophia SymbolSenatore
    Pubblicazioni: 5,902
    Marcof ha detto:

    Qua ne ho trovata una https://www.learningsuccessblog.com/blog/dyslexia/dyscalculia-awardwinning-mathematician

    Pare che non intacca le abilità di ragionamento astratto e problem solving ma solo quelle aritmetiche di base.

    @Marcof dipende dal profilo cognitivo.
    Non si può parlare di una sola difficoltà uguale per tutti.

    Comunque il fatto che utilizzi un tutor o prenda appunti non chiarisce se abbia o meno problemi nelle due aree che citi. Sarei più propensa a pensare che ne abbia, ma è pur vero che bisognerebbe conoscere tutti i dettagli prima di pronunciarsi.

    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • Tima_AndroidTima_Android Pilastro
    Pubblicazioni: 2,505
    Discalculica grave e studio ingegneria. Per rispondere ai dubbi di chi pensa che un discalculico non può fare il matematico.

    E scrivo e leggo molto ma sono anche dislessica.
    SophiaBlackCrowRemiNoresara79rondinella61
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online