Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

il sovraccarico

Quali sono i vostri sintomi di sovraccarico sensoriale? Quando finalmente siete soli e potete rilassarvi cosa provate?

Commenti

  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 774
    Mi sento male. Semplice :)
  • ArtemideRArtemideR Membro Pro
    Pubblicazioni: 250
    BlackCrow ha detto:

    Mi sento male. Semplice :)

    Grazie, quello anche io ????


  • ale82ale82 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 953
    Semplice e pura disperazione di pochi attimi.
    Passa in fretta e lontano da occhi indiscreti.
    Semplicemente trovo un posto per "scoppiare", da sola e senza problemi.
    Poi passa ,ed é di nuovo giorno :)
    ArtemideRBlackCrow
  • NilaNila Membro
    Pubblicazioni: 25
    Quelli li ho anch'io @ale82 ,ma cosa distingue un sovraccarico nd da uno nt? La frequenza?
    (Preciso che mi ritrovo in alcuni tratti nd, anche se nel continuum mi colloco più vicino alla sfera nt, ma voglio compilare i test prima).
  • NilaNila Membro
    Pubblicazioni: 25
    Mi sono accorta di essere andata ot.
    Per quanto mi riguarda sento sollievo (per esempio quando esco dai centri commerciali - troppe persone, troppi neon).
    Quando invece il sovraccarico è emotivo, sento come se la testa fosse piena d'acqua, a quel punto mi sfogo piangendo.
    Dopo, sempre sollievo.
    ArtemideR
  • ale82ale82 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 953
    Nila ha detto:

    Quelli li ho anch'io @ale82 ,ma cosa distingue un sovraccarico nd da uno nt? La frequenza?
    (Preciso che mi ritrovo in alcuni tratti nd, anche se nel continuum mi colloco più vicino alla sfera nt, ma voglio compilare i test prima).

    Non lo so, davvero non lo so.
    Credevo fosse cosa comune a molti.
    Per quanto ho appreso da questo forum, ormai credo non lo sia.
    Suppongo che le frequenze siano cosa sogettiva,
    Sono portata a pensare che l'adattarsi sia il fulcro importante, per essere più o meno ritenuti "funzionali"e quindi, forse ,chi ci riesce in questo intento , puó passare inosservato, pur rientrando nello spettro.
    Nila
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 774
    ArtemideR ha detto:

    BlackCrow ha detto:

    Mi sento male. Semplice :)

    Grazie, quello anche io ????


    Cioè: soggettivo. Io in quei momenti mi sento confuso, avverto come un dolore fisico ed inizio a provare ansia senza essere minimamente nervoso o agitato. Per le luci: mi sembra di vedere tutto più luminoso e confuso, gira la testa e provo dolore oltre che ansia e disagio. Per gli odori: nausea, confusione etc. Dipende....a volte sopporto meglio alcuni ambienti altre volte gli stessi mi fanno più fastidio ma ogni situazione ha delle variabili cui basta poco per cambiare lo scenario che mi attende.
    ArtemideRale82
  • EowynEowyn Veterano Pro
    Pubblicazioni: 284
    Per me i momenti di sovraccarico sensoriale iniziano con un generico fastidio, che stento a identificare: temperatura, luce e suono mi possono sembrare a tratti troppo o troppo poco, e non di rado li confondo (sono abbastanza sinestetica già di base). Poi inizia l'escalation, nel senso che i ragionamenti diventano sempre più difficili , vado in confusione e può succedermi di fare fatica a fare un discorso compiuto. Anche per me alla fine è una sensazione simile a un dolore fisico generalizzato.
    Se non ho modo di fermarmi può finire con una litigata col malcapitato di turno o con qualche azione o parola più o meno avventata, perché praticamente non ragionata. Da quando lo so, cerco di trovare un momento di isolamento (bagno, pausa caffè, camminata) o di esprimere il disagio fisico: "mi è venuto caldo all' improvviso/Mi dà fastidio questa luce/con questo rumore non riesco a connettere": ho osservato che spesso le persone accettano questo e si creano le condizioni per ottenere la pausa necessaria o per allontanarsi dallo stimolo sensoriale.
    MononokeHimeArtemideRale82BlackCrow
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online