Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Le mie emozioni nel corso della mia vita

Ciao, sono un ragazzo di 19 anni con la sindrome di asperger diagnosticata, mi sono già presentato in "mi presento" ma volevo parlarvi ed esprimere i miei sentimenti e le mie emozioni che ho provato durante tutta la mia vita. Dunque alle scuole materne mi sentivo solo e spesso bullizzato, avevo una maestra severa che quando sbagliavo oltre a rimproverarmi mi sculacciava, avevo paura di lei e di quello che pensavo i miei compagni. Sono sempre stato molto timido e chiuso e non mi sono mai fatto un amico e di questo ne soffro molto. Alle materne avevo una compagna a cui non le sono stato molto simpatico, un giorno, sempre lì a scuola, in una bisticciata mi ha dato un calcio nelle parti basse e oltre al dolore fisico ho provato dolore morale e da quel giorno la odio e quando mi capita di incontrarla la evito più che posso. Sempre alle materne c'era una mia compagna di classe che mi piaceva molto e tentavo quasi ogni giorno di avvicinarmi a lei, ma non ci riuscii. Una volta la invitai alla mia festa di compleanno ma lei non si presentò e ci rimasi male per tanti giorni, da quel momento ho smesso di pensare a lei e mi sono aggregato ad altre mie compagne che erano disposte a inserirmi nelle loro cose tipo giochi barzellette e altre cose. I miei compagni, i soliti bulletti di quartiere, si divertivano a darmi dei pizzichi sulle braccia e mi mettevo a piangere e la maestra certe volte non interveniva e mi dava rabbia e fastidio. Nutro ancora un grande odio verso quella persona che mi ha trattato male per tutti i 3 anni di scuola materna, e lo stesso vale per i miei compagni. Poi quando sono iniziate le elementari il primo giorno ero confuso tra lo scompiglio che si crea ogni volta che arrivano quelli nuovi. Arrivato il momento di andare ognuno nella propria classe io stavo faticando a trovare la mia classe, quindi mi si è avvicinata la maestra di italiano e mi ha trascinato per il polso dandomi fastidio e rabbia. Ho avuto diverse brutte storie con la maestra di italiano che non mi ha mai sopportato e addirittura mi metteva la nota solo perché mi distraevo. Mi distraevo troppo e seguivo poco o niente le sue e anche le altre lezioni, così un giorno ha organizzato un colloquio privato con i miei genitori e hanno deciso di farmi seguire dal cim e quindi mi hanno inserito l'insegnante di sostegno perché mi avevano diagnosticato un deficit dell'attenzione collegato al deficit cognitivo e dell'apprendimento, che poi si è rivelato essere lo spettro autistico di livello 2 o sindrome di asperger. Quando in classe avevo l'insegnante di sostegno ero facilmente preso di mira dai compagni di classe, che erano gli stessi delle materne, e mi vergognavo troppo di andare a scuola, avevo paura di tutto, dal bullismo alle maniere poco simpatiche della maestra di italiano, le altre invece erano molto pacifiche e comprensive. In classe avevo una compagna che si divertiva a "stuzzicarmi" e mi infastidiva troppo. Quando si faceva educazione fisica ero sempre meno seguito e incoraggiato dalla maestra e avevo la timidezza che mi bloccava nei movimenti e nelle azioni. In terza elementare c'era un mio compagno di classe che si comportava male con tutti e ha cominciato a prendermi di mira, ce la metteva tutta per darmi fastidio e farmi arrabbiare e un giorno in palestra durante l'ora di educazione fisica gli avevo per sbaglio dato un colpo di mano in faccia e non gli avevo neanche fatto male ma lui si è arrabbiato ha iniziato a insultarmi e darmi colpi sulla spalla, alloraio mi sono girato di scatole e l'ho spinto al muro e l'ho spaventato per bene e da quel giorno mi rispetta e mi saluta col sorriso. Alle medie ero come al solito preso di mira un pò da tutti, mi prendevano a volte a schiaffi e io non reagivo mai, poi al 2 anno di medie è arrivato in classe un nuovo compagno che ha problemi di balbuzie e quindi hanno bullizzato a lui, io a volte cercavo di difenderlo e altre volte avevo paura e mi mettevo da parte. In terza media mi hanno rimesso l'insegnante di sostegno perché ero rimasto indietro con le materie e la preside voleva farmi sbrigare a prendermi la licenza media. Poi c'è stata la gita di terza media, siamo andati a Torino, abbiamo trovato un buon albergo, abbiamo visitato musei e monumenti molto belli e siamo pure saliti sulla mole antonelliana e tante cose. In stanza avevo due compagni che mi trattavano bene, però in gita c'erano anche i compagni delle materne e elementari, quindi la loro presenza mi dava ansia e fastidio e cercavo di evitarli il più possibile. Le ragazze non mi consideravano niente e non mi piacevano quelle che sono venute in gita. Alle superiori mi sono trovato sempre male con gente che arrivava da fuori città, di paesini molto lontani e con i loro tipici modi di fare mi davano fastidio. Avevo un professore poco simpatico e spesso mi prendeva in giro, ma mi aiutava anche a difendermi dai miei compagni che a volte esageravano e mi bullizzavano. All'ultimo anno di superiori mi sono trovato malissimo e parecchio bullizzato da un compagno particolare che si divertiva a lanciarmi addosso delle bacche o sassolini e mi faceva male, oltretutto io sono ipersensibile quindi soffrivo di più. Quindi per quel motivo ho abbandonato scuola e studi perché non sopportavo più niente, ed ero anche disinteressato a studiare e frequentare le solite persone che non ho mai potuto sopportare. Poi ho provato a frequentare una scuola serale ma gli orari erano troppo scomodi e non riuscivo a seguire le lezioni. Quindi altro tempo sprecato. Inoltre ho subito una brutta botta con la separazione dei miei genitori e quindi ho iniziato a frequentare di nuovo il cim perché ero triste e depresso e mi hanno diagnosticato questa sindrome di asperger. Ora sto cercando di studiare per prendere la patente ma anche qui ho poca voglia se non zero assoluto.
Simone85MononokeHimeSirAlphaexawoodstockEinsteinarabafenice83
«1

Commenti

  • Simone85Simone85 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 2,789
    Per curiosità mia. Ti hanno diagnosticato la sindrome di asperger con un autismo di livello 2, è corretto quello che hai scritto?

    Coraggio per tutto quanto, ora che sei cresciuto le cose dovrebbero andare molto meglio. :)
    Con i tuoi parenti invece? Hai scritto di aver avuto problemi anche con alcuni di loro o sbaglio?
  • Socke_21_43Socke_21_43 Neofita
    Pubblicazioni: 158
    Ma come hai fatto a mettere quel simbolo?
    Comunque ti scrivo cosa mi hanno scritto nella relazione della UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE: ALLA LUCE DELLE OSSERVAZIONI EFFETTUATE SI PONE LA DIAGNOSI DI DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO LIV.2 (DSM 5; SINDROME DI ASPERGER DSM 4) CON DISTURBO DELL'APPRENDIMENTO NON VERBALE.
    In quanto alla faccenda con i miei parenti, i miei genitori si sono separati nel 2014 e si sono separati legalmente nel gennaio del 2016.
    È stato un evento complicato per tutti, per me specialmente, ma anche per mio fratello e i miei nonni. Quindi mio fratello ha iniziato a drogarsi ed è stato portato al serd dove è stato seguito sia dall'esaminatore sia dalla psicologa che si occupa dei casi di dipendenza. Quindi la psicologa ha richiesto due sedute a me in quanto suo fratello e dopo ciò che gli ho raccontato della mia vita attuale mi ha consigliato di fare qualche visita al cim, e io mi sono rifiutato credendo di non averne bisogno. Qualche mese dopo stavo vivendo un periodo molto cupo della mia adolescenza e mi accorgevo sempre più che non vivevo come i miei coetanei e quindi mi sono preoccupato e ho chiesto a mia madre di prenotarmi una visita al cim. Quindi una mattina io e mia madre siamo andati dal nostro medico di base a chiedere l'impegnativa e il giorno dopo siamo andati al cim a farci dare l'appuntamento e ci hanno mandato al serd visto che entrambe fanno parte della ASL, abbiamo pagato il ticket, poi siamo tornati al cim e mi hanno visitato subito. La neuropsichiatra ha capito subito che ho lo spettro autistico e mi ha mandato alla neuropsichiatria infantile e mi hanno fatto la diagnosi completa. Poi ho fatto la domanda per l'invalidità civile, me l'hanno accettata ma per colpa della burocrazia mi tocca aspettare, e appena si sbloccano i soldi della 104 e della 20 attiveranno gli assistenti sociali ed eventuale psicologo/a che mi danno il sostegno di cui ho bisogno e magari mi inseriranno anche in un posto di lavoro adatto a me.
    Spero che si muova questa burocrazia!!!
    Sto sclerando dannazione!
    Krigerinnerondinella61
  • Socke_21_43Socke_21_43 Neofita
    Pubblicazioni: 158
    Qualche settimana fa mi sono anche fatto un libretto postale come ce l'ha mia nonna materna che ha l'Alzheimer
  • EinsteinEinstein Veterano
    Pubblicazioni: 314
    Ciao, dove abiti? Io in Sardegna
  • Sniper_OpsSniper_Ops Mastro Libraio
    modificato April 2018 Pubblicazioni: 725
    @Einstein :) Un altro compagno! :)
    @niko_manai_asperger , quanto pensi ti sia stata utile la psicologa nel corso della tua crescita? E sopratutto ci vai ancora? (Non so se sono troppo invasivo, in caso chiedo venia)
    Post edited by Sniper_Ops on
  • Socke_21_43Socke_21_43 Neofita
    modificato April 2018 Pubblicazioni: 158
    @Einstein anche io sardo :)
    Einstein
    Post edited by Socke_21_43 on
  • Socke_21_43Socke_21_43 Neofita
    Pubblicazioni: 158
    Yeee due compagni sardi :)
    Einstein
  • Socke_21_43Socke_21_43 Neofita
    Pubblicazioni: 158
    @Sniper_Ops beh ancora è presto per dire "utile" :)
  • EinsteinEinstein Veterano
    Pubblicazioni: 314

    @Einstein anche io sardo :)

    Io abito provincia di Sassari e tu?
  • Socke_21_43Socke_21_43 Neofita
    Pubblicazioni: 158
    Einstein ha detto:

    @Einstein anche io sardo :)

    Io abito provincia di Sassari e tu?
    Oristano :)
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online