Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

"Pseudo" sinestesie

ale82ale82 Veterano Pro
modificato April 2018 in Sensi, percezioni, attenzione
La sinestesia, per antonomasia, è spiegata come un "senso" che ne "accende" un altro.
Questo capita spesso anche a me, ma vorrei capire, se qualcuno, come me, ha "sinestesie sul medesimo senso"(sempre che si possano chiamare sinestesie)
Mi spiego meglio:
Se il mio avanbraccio è a contatto di calore, io provo lo stesso calore nelle caviglie,
Se qualcuno mi sfiora la schiena, io sento la medesima sensazione tattile, anche sulla pianta dei piedi.
Ne potrei elencare ancora moltissime altre.
Spesso in tante situazioni, al livello"corporeo"
mi collego inspiegabilmente agli altri, da che ne ho ricordo.(pur non sapendo inizialmente nulla, mi capita di provare dolori e fastidi"estemporanei" da cui è afflitto il mio interlocutore, fastidi o dolori di cui vengo a conoscenza quasi sempre solo dopo)
A voi capita? e con quali modalità?
rondinella61Elenaj
Post edited by Sophia on

Commenti

  • ArtemideRArtemideR Membro Pro
    Pubblicazioni: 250
    Questo di cui parli tu no, però ho notato che mi capita una cosa: se vedo una persona in movimento avverto la reazione interna dovuta a quel movimento. Per esempio, ho visto un bambino sull'altalena, ogni volta che andava su e giù avvertivo un leggero vuoto allo stomaco.
    rondinella61ale82
  • Sniper_OpsSniper_Ops Moderatore
    Pubblicazioni: 973
    @ale82 La prima sinestesia di cui professi non mi par d'averla mai udita, sarà forse un qualche tipo di riflesso condizionato? (Cani di Pavlov :x )
    Mentre per la seconda posso rassicurarti che (da come la proponi, almeno) trattasi della Sinestesia tattile, e non è una pseudo-sinestesia, ma una sinestesia vera e propria, nella quale la tua visione di una interazione di carattere tattile alle membra di un'altro individuo (inducer), provoca nel soggetto sinestetico una risposta sempre di carattere tattile (concurrent) nella stessa zona del corpo.
    ale82
  • ale82ale82 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 953
    ArtemideR ha detto:

    Questo di cui parli tu no, però ho notato che mi capita una cosa: se vedo una persona in movimento avverto la reazione interna dovuta a quel movimento. Per esempio, ho visto un bambino sull'altalena, ogni volta che andava su e giù avvertivo un leggero vuoto allo stomaco.

    È una cosa che mi capita spessissimo.
    specialmente guardando i bimbi sull'altalena, e non ti dico quando ho dovuto dondolare i miei figli...
    Peró non riesco a capire come io possa fare montagne russe e giochi sul genere di ogni tipo, senza avvertire questo disagio, ma anzi, divertendomi.
    ArtemideR
  • ale82ale82 Veterano Pro
    modificato April 2018 Pubblicazioni: 953
    @Sniper_Ops ,credo sia ben lontana dal riflesso condizionato dei cani di pavlov,
    Io realmente sento, al livello "tattile", non è un riflesso acquisito .pertecipano diverse zone del mio corpo alle stimolazioni, e senza motivo alcuno.
    Nonostante sia una "fanatica " della fisiologia, credo che si tratti pelopiù di qualcosa di neurologico.
    Non so nemmeno se si possa chiamare sinestesia, anzi, nutro forti dubbi in merito.
    Per quel che riguarda la tua seconda osservazione, si, credo sia qualcosa di simile( ma non mi accade sempre,non con tutte le persone , comunque è vero, mi succede perlopiù con le persone che hanno con me un contatto fisico , anche minimo)
    Sniper_Ops
    Post edited by ale82 on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online