Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Cosa provate durante uno shutdown

«1

Commenti

  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 774
    Mi sento come se avessi la testa spenta, distaccato da tutto seppur presente, ma all'interno di un limbo.
    MononokeHime
  • Sniper_OpsSniper_Ops Moderatore
    Pubblicazioni: 973
    Ok, legittimo che riposi molta fiducia in codesto Thread, quindi mi riscopro a tentar di ravvivar la discussione.
    Non son a conoscenza di come venga veduto lo suddetto avvenimento da un terzo occhio (motivo per cui la mia parte metafisica razionale si figura uno Shutdown come uno svenimento stile Film di inizio XX secolo), pertanto vi racconto uno degli episodi che mi capitarono e che non so ben catalogar:
    Prendendo in esame esclusivamente l'ultima mia lezione di Violino, in quel contesto mi ritrovai sotto uno stress emotivo veramente molto pesante [Per motivi che volontariamente ometto] e lo mio "sistema superiore" smise di agire; Non fui più in grado di produrre un discorso logico, perchè le parole semplicemente smisero di esistere nella mia mente; Non sentivo più emozioni, era similabile ad un'atarassia Epicurea; L'unica cosa che mi ritrovai in grado di fare era di ripetere l'ultima azione computa [Che mannaggia a me, doveva essere sbagliata, facendomi sbagliare un'infinità di volte sulla stessa cosa] e di annuire alle richieste.
    Ora la questione: Codesto, è verosimilmente veritiero esser stato uno Shutdown, o può esser stato un'altra strana magia della mente umana?
    ale82mandragola77rondinella61ArtemideR
  • vera68vera68 Pilastro
    Pubblicazioni: 1,973
    Io "zombeggio". Se ascoltassi il mio istinto mi rannicchierei nel letto o in uno luogo piccolo e stretto, come se potessi imbozzolarmi e starei lì ad ascoltare i miei pensieri e a osservare le mie emozioni. La mia testa va in giostra
    Se non posso o voglio farlo, allora zombeggio da una parte all'altra della casa. divento inconcludente e nervosa. Cerco risposte in vario modo. Avrei bisogno di esprimere ciò che mi ha mandato in sovraccarico emotivo, quando è possibile cioè quando individuo esattamente cosa mi ha mandato in sovraccarico. Avrei bisogno di sviscerare a parole ciò che farei in silenzio letargo ia testa.
    Praticamente mi sembra di essere un orso che va in letargo o un orso a cui è impedito di andare in letargo
    Sniper_OpsArtemideR
  • DrMoodyDrMoody Veterano Pro
    Pubblicazioni: 362
    Provo come l'incapacità di ragionare lucidamente, come se ci fossero delle interferenze nei miei circuiti neurali. Talvolta vedo a scatti, ma credo dipenda dal fatto che tendo a sbattere gli occhi molto spesso.
    Sento la gente che mi parla e la capisco, ma anche non la capisco. Cioè da un lato so cosa hanno detto, ma è come se non avesse alcun senso. È difficile da spiegare. Quindi poi non riesco a rispondere. E comunque parlare è molto difficile. Spesso inizio con lo stimming che alleggerisce un po' la situazione.

    Visto da fuori, invece: nei casi migliori sto zitto e fisso il vuoto. In quelli intermedi inizio a muovere la testa e le gambe ritmicamente, come se seguissi un beat. Nei casi peggiori tendo a stare seduto rannicchiato con le mani sulla testa o a tapparmi le orecchie, gli occhi chiusi, e se proprio sto alla frutta mugugno. Anni fa era peggio, mi spegnevo e come perdevo conoscenza, più di una volta hanno pure chiamato un'ambulanza.

    In genere accade per sovraccarico sensoriale. Più di rado (ma solo il livello 1, quello in cui fisso il vuoto) per ragioni emotive.

    Sniper_OpsArtemideRBlackCrow
  • Sniper_OpsSniper_Ops Moderatore
    Pubblicazioni: 973
    DrMoody ha detto:

    Provo come l'incapacità di ragionare lucidamente, come se ci fossero delle interferenze nei miei circuiti neurali. Talvolta vedo a scatti, ma credo dipenda dal fatto che tendo a sbattere gli occhi molto spesso.
    Sento la gente che mi parla e la capisco, ma anche non la capisco. Cioè da un lato so cosa hanno detto, ma è come se non avesse alcun senso. È difficile da spiegare. Quindi poi non riesco a rispondere. E comunque parlare è molto difficile. Spesso inizio con lo stimming che alleggerisce un po' la situazione.
    Rettifico la mia esposizione aggiungendo questa parte di @DrMoody ; Messere, mi ha tolto le parole di bocca.
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 774
    Sniper_Ops ha detto:

    DrMoody ha detto:

    Provo come l'incapacità di ragionare lucidamente, come se ci fossero delle interferenze nei miei circuiti neurali. Talvolta vedo a scatti, ma credo dipenda dal fatto che tendo a sbattere gli occhi molto spesso.
    Sento la gente che mi parla e la capisco, ma anche non la capisco. Cioè da un lato so cosa hanno detto, ma è come se non avesse alcun senso. È difficile da spiegare. Quindi poi non riesco a rispondere. E comunque parlare è molto difficile. Spesso inizio con lo stimming che alleggerisce un po' la situazione.
    Rettifico la mia esposizione aggiungendo questa parte di @DrMoody ; Messere, mi ha tolto le parole di bocca.
    quoto tutto anche io.
  • ArtemideRArtemideR Membro Pro
    Pubblicazioni: 250
    @DrMoody quando dici di vedere a scatti intendi che riesci a focalizzare solo quello che è in linea con i tuoi occhi topo flash fotografico?
  • DrMoodyDrMoody Veterano Pro
    Pubblicazioni: 362
    ArtemideR ha detto:

    @DrMoody quando dici di vedere a scatti intendi che riesci a focalizzare solo quello che è in linea con i tuoi occhi topo flash fotografico?

    Più come se ci fossero le luci stroboscopiche. Ma, ripeto, può essere semplicemente la frequenza con cui sbatto le palpebre.
  • ale82ale82 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 953
    Se mi trovo in casa, tendo a imbambolarmi in qualche angolo, se sono fuori casa la "disconnessione" mi fa perdere completamente l'orientamento, mi sono persa diverse volte anche in zone che conoscevo molto bene, mi sono ritrovata letteralmente a vagabondare senza accorgermene.
    Per fortuna mi capita rarissimamente, ma quando ció avviene, il clic di un interruttore che si spegne è la cosa più simile alla sensazione che provo nella mia testa.
    ArtemideRvera68
  • ArtemideRArtemideR Membro Pro
    Pubblicazioni: 250
    DrMoody ha detto:

    ArtemideR ha detto:

    @DrMoody quando dici di vedere a scatti intendi che riesci a focalizzare solo quello che è in linea con i tuoi occhi tipo flash fotografico?

    Più come se ci fossero le luci stroboscopiche. Ma, ripeto, può essere semplicemente la frequenza con cui sbatto le palpebre.
    Ok, a me, a parte i flash fotografici (ma non sono flash luminosi, è come se scattassi migliaia di fotografie) mi fa effetto luce di candela con gli oggetti luminosissimi se in prossimità diretta della luce e molta penombra intorno

    ale82
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online