Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Non controllare le proprie emozioni.

SwiftSwift Veterano Pro
modificato 11 July in Esplorare i sentimenti
Ultimamente mi capita, più del solito, di non riuscire a controllare il mio stato emotivo; la conseguenza è che ci rimugino sopra; ma il rimuginio non mi aiuta perchè mi succede di ricadere nello stesso errore.

Per esempio, ricevo da qualcuno un apprezzamento per qualcosa che ho fatto.
Io finisco per manifestare gratitudine (via internet) ma lo faccio mandando un numero
di messaggi superiore a ciò che era necessario. Risultato, non ho più avuti contatti.

Ci ripenso, ma poi, in un altro forum, mi capita qualcosa di simile e io ripeto l'errore.

Altra cosa. In un altro caso invece, poichè lavoro al pubblico, mi capita l'opposto.
Un cliente si lancia in critiche indirette che riguardano una categoria alla quale in parte
appartengo (e il cliente lo sa). Io annuisco e faccio finta di niente aggrappandomi al carattere
indiretto delle allusioni. Professionalmente non potevo fare altro, penso, ma poi ci rimugino
lo stesso (Non hai fatto valere le tue ragioni, mi dice la coscienza).

Forse questo mio disordine dipende dalla solitudine. Quindi, senza soluzione.
Post edited by Sophia on
«1

Commenti

  • OrsoX2OrsoX2 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 675
    @Swift quella che descrivi è una situazione di riscontro comune negli AS. 

    Ruminazione, assertività e gestione equilibrata dei complimenti e degli apprezzamenti sono dei punti che vengono sollevati spesso. D'altra parte, il fatto di renderti conto di tendere a ripetere gli stessi errori, significa che ne sei pienamente consapevole e che, con un po' d'impegno, di determinazione e di "allenamento" puoi riuscire a prevenirli.

    Abbiamo parlato anche di questi aspetti, tra di noi e con un supporto psicologico, al Gruppo cognitivo-comportamentale. Cercare di indirizzare la tendenza alla ruminazione (il "ripensarci") verso un'analisi in tempo reale, tale da permettere un riconoscimento immediato dell'errore, è possibile, almeno in parte, con molta determinazione e pazienza. Parlarne di persona con altri (AS e psicologi) aiuta, come aiuta scriverne su questo Forum.

    Swiftmarco3882SophiaAmelie
    ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
  • SwiftSwift Veterano Pro
    Pubblicazioni: 936
    Risposta utile. Non posso usufruire di nessun aiuto a parte scrivere qui. Grazie OrsoX2.

    Hanno tolto di recente la diagnosi di asperger dal DSM; quindi non posso aspettarmi niente.

    Avete presente quando ci si sente senza via d'uscita?


  • ShikiShiki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 516
    Più che tolta l'hanno inglobata nella diagnosi di spettro autistico lieve. Cambia il nome ma la sostanza è sempre quella... e comunque il termine è rimasto e così hanno solo fatto più confusione quindi, per quanto poco posso saperne, secondo me tornerà in uso anche nel DSM.
    E pensare che hanno tolto da poco la transessualità dalle malattie... D:

    Perché non puoi usufruire di nessun aiuto? Soldi?
    E asperger o autistico lieve o come vogliono chiamarlo, sì che devi aspettarti qualcosa.

    Il sentirsi senza via d'uscita... mi ci sento il 90% delle volte.
    Il mio BLOG: mymadreams.wordpress.com
    Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna… punito perché vede l’alba prima degli altri. [Oscar Wilde]
  • SwiftSwift Veterano Pro
    Pubblicazioni: 936
    Ho un' attivita' autonoma uffcialmente aperta ma di fatto fallita. Occupato e disoccupato allo stesso tempo. Si, sono i soldi; e non ho nemmeno tempo. Il mio medico di base non l'ho mai visto e non mi fido. In giro non vedo prospettive sia per la situazione generale che per le mie caratteristiche. E quando ho intrapreso iniziative per approcciarmi verso qualcuno e qualcosa e' andata come ho detto sopra. Anche con gente di questo forum non ha funzionato. Superati i 50 anni; medito di tornare alla prima madre. Di sicuro non sto bene; ma pazienza, qui come dici tu siamo tutti in sofferenza.
    MononokeHime
  • Marco75Marco75 Moderatore
    Pubblicazioni: 1,694
    La ruminazione va tenuta un po' a bada perché (almeno per me) finisce per diventare un surrogato (sterile) di ciò che avrei potuto fare e non ho fatto. Meglio imparare, magari faticosamente, l'assertività. Capire come agire durante le situazioni: a me non sempre riesce, ma qualche volta sì (specie dopo anni di psicoterapie varie e di altrettante botte in testa prese).
    Riguardo alla prima situazione di cui parli, pare più qualcosa di legato al "prendere le misure" alle altre persone: ovvero al capire quando e quanto avvicinarsi o manifestare, spontaneamente, le proprie emozioni. Una cosa non sempre facile, anche perché non esistono regole valide per tutti... Magari un atteggiamento che a qualcuno potrà sembrare invadente (es. un certo numero di messaggi inviati) per altri potrà risultare perfettamente accettabile. Credo che chiunque, in questo, navighi un po' a vista.
    MononokeHimeSwiftPiu82carla_75
    "Love yourself first"
  • SwiftSwift Veterano Pro
    Pubblicazioni: 936
    Si, Marco 75, hai ragione. Credo di dovermi distaccare un po' dalle situazioni e poi riprovare a riprendere i contatti.
  • torukhtorukh Colonna
    Pubblicazioni: 1,684
    Swift ha detto:

    Risposta utile. Non posso usufruire di nessun aiuto a parte scrivere qui. Grazie OrsoX2.

    Hanno tolto di recente la diagnosi di asperger dal DSM; quindi non posso aspettarmi niente.

    Avete presente quando ci si sente senza via d'uscita?


    Il DSM non è la bibbia.
    È un manuale diagnostico strutturato sulla base della popolazione statunitense, con tutte le sue caratteristiche anche di multietnicità.

    Molti psichiatri seguono il DSM III, pochi il DSM IV.
    Quasi nessuno segue il DSM V.
    Quindi da questo punto di vista puoi stare tranquillo.
    Swift
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 4,918
    @Swift potresti trarre vantaggio nel praticare attività come lo yoga che in genere non è molto costoso.

    Poi ti invito a provare a vedere se nel tuo quartiere o vicino a te ci sono associazioni di volontariato o simili.

    In genere altruismo e la condivisione aiutano moltissimo e offrono una strada.

    Qui nel forum da parte nostra puoi ricevere supporto. Cerca solo di avere un po' di pazienza, siamo tutti sulla via.
    Swift
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • pokepoke Andato
    modificato 11 July Pubblicazioni: 1,721
    @Swift

    Scusa, ma rimuginare non attiene alle emozioni ma al lavoro della mente e questo rende la situazione risolvibile.

    Nel lavoro fatto alcuni mesi fa (gruppo alieni) abbiamo analizzato alcuni processi mentali e le strategie da attuare per indirizzare il focus quando i pensieri invadenti (l'esempio era il bus con passeggeri - i passeggeri=pensiero molesti) che distraggono il guidatore dai propri valori/obiettivi.



    Swiftcarla_75
    Post edited by poke on
  • ShikiShiki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 516
    Effettivamente, se ci penso, il tuo comportamento è sbagliato definirlo un come non controllare le emozioni.

    Io ho problemi a controllarle visto che posso ridere, urlare, piangere, ecc, per cose apparentemente sciocche.

    Il tuo è proprio un rimuginare (cosa che faccio anche io) misto a profonda insicurezza.
    SwiftOrsoX2
    Il mio BLOG: mymadreams.wordpress.com
    Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna… punito perché vede l’alba prima degli altri. [Oscar Wilde]
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586