Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

The good doctor. Recensione

The Good Doctor: il chirurgo autistico che ha fatto innamorare i telespettatori

Il nuovo medical drama con un protagonista autistico


Autore: David Vagni


Shaun Murphy è un chirurgo con autismo lieve e spliter skill (abilità speciali). Il suo flusso di coscienza parla il linguaggio dell´anatomia. Critiche ed amore per questo nuovo blockbuster


image


La premessa di “The Good Doctor” è semplice: Shaun Murphy è un chirurgo con autismo lieve e spliter skill (abilità speciali). Il suo flusso di coscienza parla il linguaggio dell´anatomia, e quando lo spettacolo richiamare l´attenzione sul suo genio, organi, vene e ghiandole galleggiano sopra la sua testa come illustrazioni strappate da un libro di testo.


Continua a leggere>>

mammaconfusa80MononokeHimerondinella61Terra_di_MezzoSophiaAmeliedavidSwift
Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
«13456711

Commenti

  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,058
    Ho visto le prime due puntate: non male, anche se i tratti sono un po' troppo evidenti. Almeno però sono credibili, a differenza di quella porcata di atypical, e la trama sembra fatta in un modo decente. Guarderò le altre puntate per vedere come finisce
    mammaconfusa80
  • osurosur Veterano Pro
    Pubblicazioni: 727
    Da premettere che ho la diagnosi e faccio chirurgia per lavoro, ho visto solo una parte del programma non per disinteresse, ma per altri motivi indipendenti dal contenuto del programma.

    Trovo estremamente corrispondente alla realtà il pensiero visivo del campo chirurgico e quello schematico sulle diagnosi e terapie (sembra quasi che l'abbia concepito qualcuno con la sindrome di Asperger!). Il campo chirurgico è una realtà tridimensionale che viene resa bidimensionale sulle foto nei libri di testo; quindi, se appresa semplicemente in maniera fotografica, perde il 90% o più della sua "realtà". Infatti si parla di anatomia normale ed anatomia chirurgica. Immaginate la foto di un albero ed alcuni rami da tagliare: solo visto dal vivo, ci si può rendere conto dell'inclinazione e curvatura particolare di un ramo nel senso della profondità. Per non parlare delle anomalie anatomiche, brutte sorprese che alcune volte si trovano. È un po' come entrare di notte, a luce spenta, in una stanza scura; se la stanza è a voi ben conosciuta, potete riuscire a muovervi senza sbattere, se qualcuno ha spostato un comodino al centro della stanza ci si sbatte contro (anomalia anatomica) e si ha poco tempo per capire cosa può essere successo e come rimediare, poi, se non si conosce la stanza è quasi impossibile.

    Per quanto riguarda il discorso dell'empatia, io credo che un chirurgo debba per forza avere una bassa o disfunzionale empatia affettiva e nello stesso tempo una buona, ma "meccanica" empatia conoscitiva. Non posso comprendere affettivamente all'eccesso ciò che potrebbe provare un paziente, altrimenti la mia psiche e le mie mani sarebbero bloccate. Può sembrare un discorso molto crudo, ma non lo è, è l'unico modo per lavorare bene in chirurgia. L'empatia conoscitiva è "meccanica" perché relazionata solo alla tecnica da usare per alleviare le sofferenze. Una dimostrazione di quanto detto è data da un comportamento comune in chirurgia: nessun chirurgo opera volentieri un parente prossimo: c'è troppa empatia. È una delle sensazioni più sgradevoli che si possano provare, mi è successo un paio di volte.

    La serie TV comunque mi sembra buona, se non altro perché il pubblico ed anche molti professionisti potranno capire cos'è davvero l'autismo ad alto funzionamento; non so se la serie prenderà derive particolari, ma mi auguro di no.
    mammaconfusa80SophiaMononokeHimeLisaLaufeysonRonnyrondinella61SamalaKaliaNewtonAmeliecarla_75
  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,058
    @osur infatti secondo me il chirurgo più che un lavoro da asperger è un lavoro da psicopatico. Sei costantemente sotto pressione, devi lavorare rimanendo sveglio e vigile per operazioni che durano anche 12 ore e non devi sentire la tensione anche se rischi la vita del paziente, la carriera e la reputazione. Per certi versi il lavoro del chirurgo è più simile a quello di amministratore delegato che allo studioso e al ricercatore, come invece vale per altri mestieri scientifici
  • mammafrancemammafrance Veterano
    Pubblicazioni: 189
    Ho visto le prime tre puntate e lo sto trovando molto ben fatto.
    Trovo anch'io che Shaun sia "abbastanza autistico"
    Terra_di_Mezzomammaconfusa80
  • Terra_di_MezzoTerra_di_Mezzo Membro Pro
    Pubblicazioni: 116
    mammafrance ha detto:

    Ho visto le prime tre puntate e lo sto trovando molto ben fatto.
    Trovo anch'io che Shaun sia "abbastanza autistico"

    "Abbastanza" nel senso molto o poco? Per capirci...
  • mammafrancemammafrance Veterano
    Pubblicazioni: 189
    Non è un borderline.
    Diciamo che il suo autismo è piuttosto visibile
    Terra_di_Mezzodavidemosconemammaconfusa80MononokeHime
  • osurosur Veterano Pro
    Pubblicazioni: 727
    Ronny ha detto:

    @osur infatti secondo me il chirurgo più che un lavoro da asperger è un lavoro da psicopatico. Sei costantemente sotto pressione, devi lavorare rimanendo sveglio e vigile per operazioni che durano anche 12 ore e non devi sentire la tensione anche se rischi la vita del paziente, la carriera e la reputazione. Per certi versi il lavoro del chirurgo è più simile a quello di amministratore delegato che allo studioso e al ricercatore, come invece vale per altri mestieri scientifici

    Sono d'accordo solo sul fatto che lavori sotto pressione, ma la tensione la senti eccome, non devi farti vincere dalla tensione. E ti serve per fare bene il tuo lavoro. Devi sempre ragionare con freddezza e questo non è facile. C'è un detto: il chirurgo bravo non è quello che non ha mai le complicanze, ma quello che ci sa porre subito il rimedio.
    rondinella61nebel
  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,058
    @osur appunto, la tensione la devi combattere perché se no ti porta a fare azioni avventate. Bisogna mantenere la calma nelle situazioni più dure, e questo gli psicopatici lo possono fare più facilmente degli altri, perché non sentono né ansia né paura
  • RonnyRonny Neofita
    Pubblicazioni: 1,058
    Comunque credo che, rispetto ad altri lavori, il numero di aspie che fanno i chirurghi sia abbastanza basso rispetto ad altre professioni
  • mammaconfusa80mammaconfusa80 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 755
    @Terra_di_Mezzo shaun nn è un asperger, il suo autismo è più profondo ed in più è pure un savant...
    MononokeHime
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586