Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Miglioramenti dopo aver scoperto di essere Asperger

modificato 13 September in Domande e risposte tra AS e NT
CIAO A TUTTI, DOMANDA PER CHI è ASPERGER: IN COSA SIETE MIGLIORATI DA QUANDO AVETE SCOPERTO DI ESSERE ASPIE?
katriss
Post edited by Sophia on
«1

Commenti

  • Marco75Marco75 Moderatore
    Pubblicazioni: 1,807
    Non sono "migliorato" in niente. Non è possibile migliorare solo con una diagnosi.
    Piuttosto, mi sono capito (e in alcuni casi perdonato) un po' di più.
    MononokeHimekatrissSoleitStellaCadenteOrsoX2
    "Love yourself first"
  • DomenicoDomenico Andato
    Pubblicazioni: 1,884
    Migliorato? In nulla. Peggiorato? In tutto!
    JimboStrangeitConni
    "Puoi ingannare poche persone per molto tempo, puoi ingannare tante persone per poco tempo, non puoi ingannare tutti per sempre" - Abrham Lincoln
  • Pubblicazioni: 33
    ci sarà qualcuno che è migliorato in qualcosa da quando ha scoperto di essere aspie?
    katriss
  • Pubblicazioni: 33
    so che solo con la diagnosi non si può migliorare in niente però con l'aiuto dello psicologo e anche delle altre persone si può, vero?
    Sole
  • DomenicoDomenico Andato
    Pubblicazioni: 1,884
    Se sei fortunato allora sì :-)
    "Puoi ingannare poche persone per molto tempo, puoi ingannare tante persone per poco tempo, non puoi ingannare tutti per sempre" - Abrham Lincoln
  • StellaCadenteStellaCadente Membro Pro
    Pubblicazioni: 65
    @lorenzominutiello96 io non sono migliorata ma mi sono capita un po' di più. Forse se riuscissi a parlarne con gli altri migliorerei, ma ancora non ne ho trovato il coraggio, perché ci sono ancora tanti pregiudizi riguardo ai problemi psicologici. Spesso vengono visti come alibi per giustificare un comportamento fuori dal comune.
    OrsoX2katrisscamelia
  • pokepoke Andato
    Pubblicazioni: 1,721

    CIAO A TUTTI, DOMANDA PER CHI è ASPERGER: IN COSA SIETE MIGLIORATI DA QUANDO AVETE SCOPERTO DI ESSERE ASPIE?

    Come al solito sarò la voce fuori dal coro, ma dal mio punto di vista sono migliorata, ma non esclusivamente per la scoperta di essere "asperger", quanto per il processo che ho da sempre attuato e che mi accompagna dall'infanzia: il percorso di consapevolezza.

    In questo processo, volto non al cercare giustificazioni o lenire sensi di colpa (che ho saggiamente liquidato da un bel po' in quanto inutili), era prevista la conferma esterna dell'autopercezione che la mia precoce consapevolezza aveva intuito.

    Questo ha determinato un inevitabile susseguirsi di riparametrazioni del mondo percepito.
    Per usare un linguaggio metaforico (che odio) non sono caduta dal pero ma ho convenuto con me stessa nei però...

    I passaggi per arrivare ad un miglioramento non sono semplici, e non piovono dall'alto, si transita per momenti estremamente dolorosi, e questo è un bene, non è qualcosa di cui aver timore.
    Uscire da un comodo pollaio di consuetudini per gettarsi nel vuoto da una roccia altissima, non richiede coraggio, ma l'abbandono di chi sente di non aver null'altro da perdere.
    (Divagazione romantica...).

    Allora nel concreto:
    Maggiore fiducia in me stessa (e qui sogghigno in quanto se prima ero percepita come pallone gonfiato... ora sarò percepita come Sole?).

    Maggiore senso dei limiti ma, automotivazione a superare i problemi imparando a CHIEDERE AIUTO (questo è stato un passaggio ed è tutt' ora uno scoglio) perché detesto chiedere e comunicare i miei disagi.

    Senso della differenza, questo significa né migliore né peggiore, ma riconoscimento che per ogni situazione/problema, ciascun individuo ha un incastro che lo rende adatto al puzzle.

    Migliore nell'aver smesso di pretendere da me stessa di "avere amici". Ecco, questo era un peso che mi sentivo dentro, un senso di inadeguatezza.
    Tutto il percorso, mi ha portato a non solo accettare ma amare la solitudine (questo anche prima però) è quello in cui mi sento profondamente sollevata è di poterlo dire a me stessa ( la peggiore dei giudici).
    La vita vista da fuori è sempre uguale, ma è come la percepisco che la sento migliore, a quel giudice interiore che mi faceva vergognare del mio essere fuori dai parametri ordinari, ho insegnato a sorridere di me.

    Non è finita la sfida che rimane quotidiana, è un fragile meccanismo al quale è sufficiente un granello per bloccarsi, ma ora so che quel granello non mi viene da fuori ma da dentro di me.
    E devo essere paziente, certosina, ordinata e metodica nel cercarlo e nel metterlo tra altri granelli senza rimanere nel tranello che ci autoinfliggiamo, rimanerne impantanati, in quel caso diventa una palude ed è un po' più complicato, ma non impossibile, uscirne.








    OrsoX2StellaCadenterondinella61katrisscameliaSole
  • StellaCadenteStellaCadente Membro Pro
    Pubblicazioni: 65
    Dimmi per favore come hai fatto ad accettare - ma soprattutto a far accettare da chi ti sta accanto - il fatto che tu non abbia bisogno di amici. Per me è un problema irrisolto. Un po' perché mi rendo conto che con alcune persone ritrovo me stessa e il sorriso, in parte perché mi rendo conto che per i miei parenti non è facile accettare il fatto che io sia sola. Si sentono responsabili e hanno timore che non sappia cavarmela (cosa che forse è anche vera). Ma io amo la mia solitudine e vorrei davvero viverla senza sensi di colpa.
    Connirondinella61katriss
  • ConniConni Membro
    Pubblicazioni: 49
    Guarda che non esiste più la sindrome di Asperger dal 2014 ca. Si chiama disturbo dello spettro autistico, essendo un disturbo nella stessa "famiglia" del autismo. Proprio oggi me lo ha spiegato la psicoterapista durante l'appuntamento. Vabbè, in Svizzera siamo più avanti in tutto, perfino con la legalizzazione dell'eutanasia che l'Italia condanna ancora quale reato penale con 12 anni di carcere.
  • ConniConni Membro
    Pubblicazioni: 49
    @StellaCadente La solitudine è una scelta personale e nessuno deve interferire nelle nostre abitudini o stile di vita. I parenti apprensivi non ci devono minimamente sfiorare, infondo è un problema loro e non nostro. Non porti nessun problema o senso di colpa, vivi la tua vita serenamente come hai sempre fatto fin'ora....
    StellaCadente
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586