Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Se ciò chè non distrugge fortifica, perché con me non funziona?

MiticalexMiticalex Veterano
modificato 12 October in Mi sento giù
Ho ricevuto tante sofferenze nella mia vita, ma soffro ancora se le sofferenze dovrebbero renderti più forte, perché non è così anchè per me?
Antares
Post edited by Sophia on

Commenti

  • ShikiShiki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 577
    Essere forti non significa non soffrire.
    davidrondinella61
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

  • MiticalexMiticalex Veterano
    Pubblicazioni: 677
    Shiki ha detto:

    Essere forti non significa non soffrire.

    Allora cosa significa?
  • vera68vera68 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 731
    Essere forti forse vuol dire avere una scorza dura ma allo stesso tempo flessibile.
    Una scorza dura per non farsi schiaccciare dagli eventi ma allo stesso tempo flessibile per aggirare gli ostacoli che non si possono evitare.
    marco3882
  • marco3882marco3882 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 793
    Le sofferenze passate alzano l asticella per le sofferenze future che ci saranno. Aiutandoti a sopportarle
    Nemo
  • MiticalexMiticalex Veterano
    Pubblicazioni: 677
    marco3882 ha detto:

    Le sofferenze passate alzano l asticella per le sofferenze future che ci saranno. Aiutandoti a sopportarle

    Ma a me non funziona.
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 4,153
    Quella frase significa che ogni volta che impariamo a superare un ostacolo, tutto ciò diventa un nostro bagaglio e il prossimo problema lo sappiamo affrontare meglio.
    Forse a te non succede perché tu non superi il problema ma lo subisci e basta, dunque in un certo senso "muori" ogni volta. Per iniziare a superare i problemi, bisogna iniziare a capirli e poi trovare una soluzione.
    rondinella61
  • Antonius_BlockAntonius_Block Pilastro
    Pubblicazioni: 3,502
    Dipende dal trattamento. Alcuni temprano, altri spezzano.

    Oppure anche...
    ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti.
  • modificato 13 October Pubblicazioni: 11
    IMHO
    la sofferenza di
    per sé non fa nulla. È la reazione alla sofferenza che rafforza.
    Potresti avere
    una reazione di sconfitta, che magari ti arricchisce interiormente, o ti
    butta solo giù se non sai cogliere quello che porta- o una
    reazione di forza, che ti spinge a dare di più. Entrambe, se apprezzate,
    possono dare tanto, ma l'unica che aiuta veramente è la seconda. La
    questione è non essere passivi. Non farne un dramma e agire. Non devi
    rinchiuderti nella tua bolla autistica! E' importante che sfrutti il
    momento della sofferenza per trovare delle soluzioni per uscirne, e poi
    un piano da seguire.

    (Comunque,
    per quanto mi
    riguarda, la sofferenza che ho provata mi ha soprattutto data una bella
    spinta, e le riconosco il merito
    di avermi fatto crescere. Oggi so che la
    felicità che voglio costruire sarà ancora più completa perché rinnegherà
    la sofferenza
    superflua che ho dovuto provare sino ad ora. La felicità che vivrò sarà
    sperimentata da una persona meno scontata rispetto a quella che sarei
    stata se non avessi sofferto! Figata!)





    (Secondo me,
    quello che fa davvero paura, è la depressione. La depressione fa solo male. E’
    tempo perso.)

    Ma perchè il forum mi formatta così male!

    Mignon
    Post edited by streamofpureheat on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586