Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

chiacchiere inutili?

Come vi comportate rispetto a quelle che ritenete chiacchiere inutili? Oggi ho vissuto un'esperienza di questo tipo. Premessa: ieri la mia capodipartimento ha ignorato delle mie comunicazioni e richieste di lavoro inviate tramite la chat di gruppo. Arrivo oggi al lavoro. Entro nella stanza dove c'è la collega, insieme a due altre colleghe. stanno chiacchierando e sembrano contente..Saluto e inizio a togliermi .giubbino e borsa... poso l'ombrello,;che uso da un anno e che è particolare ( ombrello al contrario, già notato da molti).La collega commenta il mio ombrello che sta in piedi da solo. Ho già spiegato tante volte di questo ombrello e non mi pare obbligatorio rispondere quibdi sto zitta e continuo i miei preparativi per recarmi a fare lezione. La collega mi guarda in modo strano e sorpreso, dicendo : " stiamo parlando del tuo ombrello;sembri assorta nei tuoi pensieri". rispondo ( seccata): "Sì, ho sentito". e lascio la stanza. effettivamente ero persa nei miei pensieri perché quasi insonne e con giramento di testa. Sono stata maleducata?
«13

Commenti

  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,883
    Per quanto non proprio piacevoli i convenevoli non sono opzionali, quasi mai.

    Le persone utilizzano frasi fatte o il parlare del tempo come intercalare e poi ci aggiungono pure domande ripetitive andando avanti così:

    "Che caldo che ha fatto stanotte"
    e poi
    "voi avere sentito caldo"
    "ma avere dormito?"
    Ecc.....


    Si fa molta fatica lo capisco!
    Ma nel caso dell'ambito lavorativo forse è meglio inventare una scusa che non rispondere; magari potresti interrompere e dire "scusate devo andare in bagno", oppure "sono in ritardo", perché altrimenti viene presa come scortesia.

    In fondo se ci pensi bene, in una recita a soggetto ognuno ha la sua parte, e se qualcuno non rispetta il copione gli altri si arrabbiano perchè non sanno come continuare.
    Così è la vita dell'attore nell'esistenza.

    Sei chiamata ad un ruolo, in questo caso spiacevole.
    Defilati se puoi, ma in maniera che non si capisca.

    Sappi però che un altro attore presto potrebbe prendere il tuo posto.
    La commedia della vita deve andare avanti.

    Ho trovato questa discussione sull'argomento:

    https://www.spazioasperger.it/forum/discussion/42/small-talk-chiacchiere-di-cortesia/p1
    vera68OrsoX2marco3882Sniper_OpsNemo
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • katrisskatriss Veterano Pro
    Pubblicazioni: 425
    Grazie, Sophia! in effetti dopo cinque minuti avevo un impegno ( andare in classe) e dovevo fare delle fotocopie urgenti. Aggiungerò questi particolari. Probabilmente nessuno mi ascolterà ma almeno avrò la coscienza a posto. Non ce la faccio proprio a fingere interesse su queste conversazioni quando poi vengo ignorata su mie richieste su questioni importanti che mi comportano difficoltà a livello lavorativo. A volte, tanto per far finire la cosa, dico brevissime frasi anche io perché così almeno poi posso andarmene. Di più non riesco perché sento proprio di perdere tempo e mi è impossibile non mostrare impazienza. Probabilmente devo lavorarci su; chiederò al terapista. Però ho una fomabda: si è "obbligati" a fingere intetesse e dire queste frasi con finti sorrisi anche quando, palesemente, dei colleghi e superiori svolgono mobbing nei miei confronti? purtroppo questa è la mia situazione e sto tenendo un diario di questi comportamenti, quasi giornalieri. Grazie!
  • vera68vera68 Colonna
    Pubblicazioni: 1,219
    Se stai vivendo un mobbing allora, a maggior ragione i convenevoli sono importanti. Il sorriso stampato in faccia e cuor contento, ancora di più
    Quanto si affronta un mobbing è come affrontare una partita a scacchi (ma anche a poker )
    Il tuo isolamento fa capire a chi sta ignorando le tue richieste che ha gioco facile.
    Se le tue richieste sono state ignorate e loro stanno facendo i complimenti al tuo ombrello (cioè a te per il tuo ombtello) e tu te ne vai dai l'impressione di un risentimento. (Questa è l'impressione che ho avuto io leggendo l'episodio)
    Ora se tra le persone che facevano la chiacchierata c'era qualcuno di totalmente estraneo alla chat (o alle richieste nella chat) probabilmente ha pensato.
    "Oggi katriss ha la Luna storta" e finisce tutto lì.....
    Ma se ci era qualcuno che invece ha appositamente ignorato le tue richieste, legge il tuo andar via come l'aver colpito appieno il bersaglio.
    Più ti dimostri disponibile e cordiale più metti in luce un loro comportamento fallace.
    È la potente leva dei martiri.
    SophiakatrissSniper_OpsNemomammarosanna
  • PieroPiero Membro Pro
    Pubblicazioni: 84
    I convenevoli sono la parte più importante per la maggior parte delle persone.
    Vedila come un film, immagina di vedere la situazione da te descritta in un film, cosa penseresti del personaggio da te interpretato? E' stato maleducato? il fatto che tu ponga questa domanda probabilmente già fa capire che probabilmente hai notato che c'era qualcosa che non ti tornava bene.
    Io cerco sempre di essere sorridente, si per me è davvero molto faticoso e onestamente spesso la sera scoppio a casa, però come dice @Sophia sarebbe peggio essere rimpiazzati.
    Sophiakatriss
  • lincosamideslincosamides Membro
    Pubblicazioni: 21
    Ciao a tutti,
    @katriss anche io come te vivo giornalmente chiacchiere inutili, convenevoli inutili, conversazioni inutili, è nella nostra natura.

    Evito i convenevoli al 99% delle volte, sviando i discorsi o dicendo chiaramenti in faccia frasi del tipo "basta coi convenevoli inutili, andiamo al sodo", ovviamente la gente non è preparata a questa assenza di filtri ma poco importa, alla fine si quaglia e basta.
    Per le chiacchiere lo stesso, molte volte dico proprio in faccia alle persone che ciò che dicono mi annoia, e mi allontano.

    Sono convinto di una cosa, e correggetemi se dico una castroneria: convenevoli e chiacchiericcio sono utilizzati da persone poco intelligenti e superficiali; i big vanno al sodo, SEMPRE (io non sono un big, ma i miei big boss lo fanno, e lo fanno un po tutti quelli che hanno un atteggiamento da leader)

    Nel tuo caso, se la situazione è delicata, così come ti hanno consigliato gli altri confermo io: prova a fare una recita, indossa una maschera, la maschera per la gente, e cerca di uscire di scena in maniera epica e pulita :D dopotutto sono solo poveri esseri umani, ricorda :)
    In generale, se non si è costretti da ambienti di lavoro/scolastici/altro, è sempre meglio circondarsi di gente più affina al tuo modo di essere.
    Maledetti convenevoli e chiacchiericci inutili :D
    katriss
    Meno ragioni esistono a giustificare un'usanza tradizionale e più diventa difficile sbarazzarsene.”
    Samuel Langhorne Clemens
    "Uno è lieto di poter servire"
    Bicentennial Man
  • katrisskatriss Veterano Pro
    Pubblicazioni: 425
    Grazie a tutti per i commenti. Sto frequentando un corso online sull'assertivita per migliorare. Mi è difficilissimo sorridere e fingere quando invece sono arrabbiata nera... proverò ma mi si legge in faccia che fingo e non sono credibile... spero con tutto il cuore che non organizzino cene perché non ce la farei a recitare...l'unica è stare con gli esclusi come me... e così faccio
    .Nel mio lavoro (,insegnante alle medie ) l"aspetto più importante è la relazione con i ragazzi e quella,;tranne pochi casi,;per me è positiva e fonte di gioia. quando posso evito convenevoli e vado direttamente in classe.
    @sophia68 tra le persone che hanno sentito la storia dell'ombrello c'era sia chi mi ignora ( è quella che mi ha parlato ) sia chi non c'entrava nulla ma poi, in sede privata, mi ha parlato e ha capito la situazione. Sto seriamente pensando di lasciare questa scuola perché le azioni di mobbing sono troppe e mi esauriscono fisicamente e psicologicamente. Purtroppo sono azioni sia del mio superiore sia di colleghi, tutti bravi con i convenevoli e le chiacchiere inutili...ma poi scaricano il lavoro vero su altri e spesso su di me...che sto zitta e lavoro. Un abbraccio a tutti quelli che vivono situazioni simili e a chi quotidianamente recita per sopravvivere
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    modificato October 2018 Pubblicazioni: 5,883
    katriss ha detto:

    Grazie, Sophia. Però ho una fomanda: si è "obbligati" a fingere intetesse e dire queste frasi con finti sorrisi anche quando, palesemente, dei colleghi e superiori svolgono mobbing nei miei confronti? purtroppo questa è la mia situazione e sto tenendo un diario di questi comportamenti, quasi giornalieri. Grazie!

    @katriss il sorriso non è un obbligo, mai. L'assertività è auspicabile.

    Per il mobbing non so darti una risposta giusta perchè non vorrei dirti cose sbagliate.
    Però per mia esperienza posso dirti che in molti posti le dinamiche sono le stesse.

    L'essere umano cerca appartenenza e sicurezza e lo fa attraverso la complicità e il mettersi d'accordo.

    I metodi per lo più sono impliciti, e semplicemente sorridere ed essere gentili spesso non basta perchè entrano in gioco dinamiche sottese che vanno assecondate, come appunto convenevoli, frasi di cortesia, gentilezze di superficie, faccine, battute goliardiche (quanto odio questo concetto) e sorrisi alle battute degli altri.

    È uno stare al gioco, che poi tanto gioco non è.

    Capisco profondamente le tue difficoltà.
    Post edited by Sophia on
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • katrisskatriss Veterano Pro
    Pubblicazioni: 425
    @Sophia grazie di cuore! sapere che qualcuno mi capisce vuol dire molto. La prossima settimana vedo il mio terapista Asperger e chiedo consiglio a lui; gli porto anche questo diario degli eventi. Hai proprio ragione; fanno le battute goliardiche ( che io non comprendo...) e ridono di gusto...però essere assertivi, come dici tu, non è fingere quindi cercherò di fare così. dire chiaramente i miei disagi,in modo oggettivo e breve, a chi li ha causati. il peggio che può succedere è che non ascolti o ignori; almeno ci ho provato. La difficoltà del mobbing è trovare i testimoni perché molti sanno e vedono ma non vogliono schierarsi e ne temono le conseguenze personali. Però parlare con un avvocato, a livello di consigli, può aiutarmi a capire. Devo trovarne uno bravo e che non mi costi tanto... chiedo al terapista se è una buona idea. Stanotte non ho dormito quasi nulla e ora devo andare a scuola a conoscere il bambino adhi grave che avrà il sostegno ma non si sa quando...messo nella mia classe da due giorni ( stessa cosa accadde l"anno scorso nella stessa clAsse e il sostegno non arrivò. ..). cercherò di essere accogliente. .. e di sorridere per lui. in classe mi riesce perché i bambini sono più genuini e sinceri, più simili a me e anche affettuosi. grazie ancora e scusa per essere andata off topic.
    Sophia
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 7,749
    Onestamente a me dà fastidio proprio il fatto di sembrare rifiutare apertamente i discorsi, non il fatto di non farli. La freddezza non mi ispira socialità.
    vera68katriss
  • vera68vera68 Colonna
    Pubblicazioni: 1,219
    @katriss non devi fingere, devi mantenere fisso lo sguardo al tuo obiettivo, che è quello di non farti ingoiare da meccanismi nebulosi
    Rapporti chiari il più possibile
    Non lasciarti intrappolare dal pensiero che ogni minima cosa sia ritorta contro di te, perché magari davvero ci sono molte altre spiegazioni.

    Mi permetto di dirti questo pur non conoscendo molto la situazione perché io spesso mi sono fatta prendere da questa paranoia, certo a volte ci ho azzeccato, ma tante altre volte ho solo ingarbugliata situazioni che sarebbero state molto più semplici.
    katriss
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online