Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

urgentissimo bisogno di consigli

123457»

Commenti

  • NemoNemo Moderatore
    Pubblicazioni: 2,247
    Feci le scuole medie nel Paleolitico superiore (prima dell'estinzione dei Neanderthal, di cui infatti possiedo genoma abbondante): la droga scorreva a fiumi, dentro e fuori la scuola (eroina e marijuana, ma anche LSD e anfetamine).

    Era un problema serio e sentito, sia dai docenti che dai genitori. La nostra insegnante di Italiano e Geografia, oltre al normale programma, ci fece lavorare su un progetto teatrale, scritto, diretto e interpretato da noi studenti. Io e una compagna ci occupammo del copione, altri lo interpretarono e tutti collaborammo alla pièce, che venne poi rappresentata in un paio di occasioni a scuola.

    Fu un modo molto interessante di approcciare la cosa - personalmente lessi diversi articoli, libri, saggi di vari autori, oltre naturalmente a "Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino", che era stato scritto da pochissimo.

    Non ho idea di quanto sia fattibile oggi una proposta analoga, tenuto conto del fatto che lavorammo praticamente sempre in orario extrascolastico, grazie alla disponibilità di bidelli e insegnanti (e al preside).
    NewtonkatrissSophiamarco3882
    Memento Mori
  • katrisskatriss Veterano Pro
    Pubblicazioni: 417
    @Nemo grazie di cuore del tuo consiglio! Il teatro serve tantissimo, per due anni ho svolto laboratori teatrali in questa scuola e i risultati sono stati ottimi. Quest'anno ho detto stop perché l'anno scorso la Dirigente mi ha proprio presa in giro in questo: il progetto teatrale ( gratuito per studenti e non a pagamento per i docenti ) era gestito da me, insieme a un insegnante di arte e sostegno con esperienza trentennale nel teatro con i ragazzi, più una collega di inglese che dava una mano. Avevamo 35 iscritti, molti molto motivati, di varie classi ( tra cui 4 di questa classe). A marzo la Dirigente, dall'oggi al domani, ha spostato il collega esperto su un altro progetto e mi ha praticamente lasciata da sola...più di 10 ragazzi hanno abbandonato il laboratorio, con un progetto serio su Shakespeare, versione tradizionale e riscrittura creativa moderna. Non ho mollato perché mi spiaceva per i ragazzi ma è stata durissima...oltretutto il collega aveva ganci con un teatro mentre io no...e la scuola non ha messo un soldo...abbiamo chiesto offerte al pubblico ma quello che mancava ( 400 euro...) l'ho messo io...e la Dirigente non ha detto una parola sullo spettacolo, che era impreciso ma molto empatico perché il gruppo ha capito e ci siamo aiutati a vicenda...
    stamani ho parlato con dei genitori; ho detto loro di parlare ai figli perché ci sono situazioni non chiare in classe...
    alcuni ragazzi e genitori hanno testimoniato su uso Bianchetto per sporcare arredi scolastici e tutto converge soprattutto verso un alunno, che minaccia e spaventa anche i compagni. Non voglio tacere e mi battero perché non siano puniti Titti per le azioni di quAlcuno. i genitori sono d'accordo. vedremo!
    Nemo
  • IndecisoIndeciso Colonna
    Pubblicazioni: 2,742
    @katriss mi viene un po' da ridere per quanto sto per scrivere, ma sintetizzare le cose mi viene naturale: Hai un problema con alcun studenti, hai le mani legate per ordini superiori e hai tenuto un corso di laboratorio teatrale. Quindi se vuoi risolvere il problema scavalcando il blocco, perchè non fare un un po' di "teatro"? o meglio usare il cosiddetto "saltafosso" di Montalbano? Dovresti letteralmente interpretare una parte, un personaggio che ti aiuti a ottenere le informazioni che vuoi: ad esempio se pensi che i ragazzi esprimono con questo sniffing un disagio ma non riescono/vogliono esternarlo, e vuoi che in qualche modo ti confidino i loro problemi, forse (e dico forse) ci riusciresti se pensassi di fare di loro i tuoi confidenti, rivelandogli qualcosa di tuo personale (non per forza autentico, qui sta il "teatro") che li faccia rendere conto che possono contare su una persona che li può capire. Sai mai che funzioni...
    Ovviamente potresti usare altre idee, questa è soltanto una idea (assurda ma dovevo scriverla :D)
    katrissSophiaRemiNoreNemo
  • katrisskatriss Veterano Pro
    Pubblicazioni: 417
    @Indeciso grazie per l'idea. In realtà, come persona sono molto empatica ( troppo) e parlo costantemente di mie debolezze agli alunni perché capiscano che siamo tutti umani e abbiano fiducia. Con molti funziona. con alcuni non ci riesco, cioè esprimono loro problemi ma pensano di avere solo diritti e li pretendono con aggressività. Con un alunno poi non ho quasi più dialogo perché la madre ha giudicato sbagliato un mio intervento, mi ha aggredita e insultata davanti a molti insegnanti e genitori...nessuno mi ha difesa e la dirigente ha dato ragione alla madre...quindi il figlio si sente autorizzato a fare ciò che vuole...e sta venendo fuori che bullizza e intimorisce vari compagni oltre a essere scorretto in più contesti e molto probabilmente coinvolto nello sniffing ( è lui che più volte ha palesemente abusato del bianchetto). i ragazzini che si confidano di più sono quelli ingenui, corretti o "piccoli"che, secondo me, non hanno capito o forse non sono a conoscenza dei traffici; però li vedo spaventati in classe,;intimoriti e stufi quando qualcuno della banda attacca la sinfonia...e ci sto male. voglio loro molto bene e soffro per e con loro. E sento che loro soffrono per e con me.
    AmelieIndeciso
  • AdalgisaAdalgisa Veterano Pro
    modificato 12 November Pubblicazioni: 1,793
    Come e' andata oggi a scuola? Sto leggendo tutto visto che siamo colleghe. Stai facendo davvero tanto..non e' da tutti.e' un peccato per i ragazzi se cambi scuola perche' da quello che scrivi tu sei una figura molto importante per loro pero' capisco le tue ragioni.
    katrissvera68
    Post edited by Adalgisa on
    E' vero se è vero che è vero che..

    che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • katrisskatriss Veterano Pro
    Pubblicazioni: 417
    @Adalgisa grazie per l'interessamento! Oggi ho lavorato tanto... in terza non ho notato problemi di sniffing anche perché li ho fatti pedalare molto...ma mentre interrogavo notavo movimenti sospetti, però volevo concentrarmi sulle interrogazioni e non ho interrotto...
    Mi sono nuovamente arrabbiata molto con la collega di sostegno. Quando sono arrivata, la collega di matematica mi ha detto, davanti agli alunni, che l"altra collega le ha chiesto di fatmi spostare l'alunna... Miseria! Non fa proprio nulla...le avevo detto di farlo lei e di metterla dove voleva,;spisyandole il banco senza farli fare a me... Ho risposto seccata...la colega mi ha detto che tanto non possiamo fare niente...
    Poi quando è arrivata la collega di sosyegno le ho ripetuto di fare come voleva, mi chiedeva conferme ( che le avevo già dato!), ha fatto perdere tempo a tutti...si è seduta dove avevo messo il mio zaino, senza spostarlo ma chiedendomi di fatlo io. ... I miei alunni empatici mi guardano con simpatia dandomi la forza per sopportare... poi interrogavo e la collega ha sistemato la bambina dove voleva e poi l'ha lasciata lì apatica. ..mentre Lei andava a chiacchierare con delle alunne non interrogate. Mi spuace per la bambina ma non ho potuto occuparmi di lei... è senza senso questa situazione... tutti sanno, dicono che non si può fare niente ma io non sopporto più... e quando chiedo alla collega,;mentre è in classe, di supportarmi per faccende legate allo sniffing, lei dice che sta male, che non si rende conto...
    Io adoro i miei alunni e mi spiace per quelli che abbabdonero ma non ce la faccio più. ci sono tante altre scuole e mi sono stufata di tappare i buchi degli altri. Per la situazione nessuna novità ma ho parlato a una collega seria dicendole che, come coordinatrice e persona idealista, non accetterò che paghino tutti per gli atti vandalici, vi sto che abbiamo dei nomi. Saranno grane per la Preside e per la scuola, ma i genirori degli alunni corretti mi sostengono e non è giusto che i loro figli vengano puniti. Stiamo trattando i diritti umani e io non voglio essere incoerente.
  • katrisskatriss Veterano Pro
    Pubblicazioni: 417
    ciao a tutti! Non ho più scritto perché sono successi dei patatrac emotivamente pesanti che mi hanno coinvolta troppo. Nel consiglio di classe abbiamo deciso due sospensioni, di alunni molto probabilmente coinvolti nello sniffing, ma le motivazioni sono state legate a note disciplinari, per lo più per mancato rispetto di insegnanti e compagni. In seguito, l'alunno sospeso ha scritto messaggi con termini offensivi verso i compagni, soprattutto una ragazzina, che è venuta da me e altri prof per dire che veniva intimidita e per dire chi aveva commesso determinate azioni inappropriate in classe. Il giorno seguente, una settimana fa, tra i due è scoppiata una discussione di ore. La ragazza è crollata e ha mostrato a una collega questi messaggi. La cosa è proseguita tutta la mattina e all'ultima ora lui ha lanciato diario e libro addosso a lei, probocandole lividi. Lei è andata in crisi d'ansia e, grazie al fatto che ne sono esperta, seppure fossi in un'altra classe, mi hanno chiamata e l'ho aiutata a riprendersi, mentre la collega si occupava dell'alunno, agitAto e pentito. è intervenuta la polizia perché il padre della ragazza è poliziotto..Lui ora è sospeso per 15 giorni ma la Dirigente non sta agendo in modo chiaro perché non ha inviato le lettere alla famiglia nei tempi adeguati e ha detto che avrebbe pensato a cosa fare dopo i 15 giorni ( spostarlo in altra classe? ) ma per ora non lo ha fatto. In classe,;dopo l'evento, c'è paura ma anche liberazione ma la confusione di cosa accadrà è evidente. per me sono stAti giorni durissimi..
    marco3882Newtonrondinella61vera68Nemo
  • marco3882marco3882 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 856
    Una curiosità: di questi tempi con la sospensione dei 15 giorni perderà l anno?

    Ai miei tempi era matematico
    Newtonrondinella61
  • katrisskatriss Veterano Pro
    Pubblicazioni: 417
    Non è più matematico...almeno non in questa scuola con Dirigente buonista. poi l'alunno ha certificazione e es ed è già stato fermato un anno... mah! io vorrei che gli altri ( e anche io) stessero più sereni. Speriamo!
    marco3882
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586