Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Avete mai pensato di diventare il tipo di persona che avete sempre odiato?

Molti di noi hanno subito bullismo, mobbing al lavoro, sono state odiate per fraintendimenti oppure le sono state chiuse delle porte per l'intolleranza altrui.

Da quando ho accettato il fatto di essere una vittima che incolpa sempre gli altri ho deciso di uscire da questo meccanismo e di fare qualcosa.

Non credo di essere l'unico che abbia desiderato di uscire da un atteggiamento passivo.

Quindi mi chiedevo se vi fosse capitato di desiderare a tal punto di uscirne, da diventare (completamente o in parte) come quelli che vi hanno calpestato? 
Pamaz
«1

Commenti

  • ShikiShiki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 765
    Devi differenziare tra l'essere davvero una vittima o una persona che fa la vittima (le due cose possono coesistere).
    In realtà non ho mai avuto un atteggiamento passivo. Semplicemente certe cose erano troppo grandi per essere affrontate da sola ma non sapevo che si potesse chiedere aiuto.
    E quindi mai ho desiderato di diventare il tipo di persone che odio.
    Di imparare a pensare a me stessa sì ma mai con il desiderio di essere una persona che non sono e che per lo più detesto.
    harimau08
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

  • Marco75Marco75 Moderatore
    Pubblicazioni: 1,835
    Sì.
    Per un periodo, nella post-adolescenza, sognavo di diventare un tipo superficiale, che si lasciasse scivolare addosso le cose, privo di profondità, meno analitico e capace di prendere la vita come veniva. Inutile dire che non ci sono riuscito.
    Poi, anni dopo mi è capitato di assumere atteggiamenti quasi da bullo, con altre persone. So che sembra un po' ridicolo per chi mi conosca ora, ma così è stato. La reazione al disagio a volte prende strade strane. L'importante è raggiungere una consapevolezza di ciò che si è sul serio, prima o poi, e vivere coerentemente con questa.
    harimau08Nemomarco3882rondinella61
    "Love yourself first"
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato 5 December Pubblicazioni: 5,745



    Una volta sono stato bullo proprio nel periodo in cui venivo bullizzato.

    Per quanto riguarda il "lasciarmi andare" e vivere la socialità con leggerezza pure. L'ho desiderato e ci sono riuscito trovandomi molto meglio. Come pure, con la crescita ho via via smesso di fare rituali inutili a cui mi aggrappavo per sentirmi sicuro. Queste cose mollate. Io lo vedo come un correggere il tiro.
    harimau08
    Post edited by Markov on
  • harimau08harimau08 Membro Pro
    Pubblicazioni: 102
    Hai ragione, (volevo dire la seconda ma ormai non posso modificare il post).

    Mi incuriosiva sapere se a seguito di episodi negativi qualcuno oltre me per difesa, rancore-voglia di rivincita, abbia deciso di cambiare nel tentativo di cambiare un certo tipo di situazioni negative e durature, e che l'abbia fatto a tal punto da essersi abituato (non reputandola più una maschera necessaria per ostentare una presunta forza).

    Nel mio caso è come se stessi iniziando ad abituarmi a questa maschera(anche se è troppo presto per dirlo), sto portando a termine degli obiettivi che prima non ero in grado.. sto iniziando ad andare avanti, e probabilmente inconsciamente la sto reputando la mentalità giusta (finché funziona).

    Nel tuo caso (e di tanti altri che la penseranno come te) , buon per voi.

    Credo che il cambiamento personale nasca dall'esigenza di migliorare qualcosa che non accetta o che non vada più bene.

    Chi non sente questa necessità evidentemente va bene così com'è in "molte" situazioni

  • harimau08harimau08 Membro Pro
    modificato 5 December Pubblicazioni: 102
    @Markov
    Il video si incalza mostruosamente bene col post.
    Post edited by harimau08 on
  • WBorgWBorg SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 3,870
    Guardare il boia in faccia e volere diventare come lui ?!
    No, grazie.
    harimau08Shiki
  • ShikiShiki Veterano Pro
    Pubblicazioni: 765
    Non ho parlato di "Non cambiare".
    Io sono in continua evoluzione, specie dagli ultimi 5 anni...
    È il tipo di cambiamento il problema.
    Non puoi vivere emulando qualcuno che ritieni migliore di te perché così pensi di poter risolvere i tuoi problemi.
    Prendere spunto va bene. Ma devi migliorare te stesso, non ingannarlo e infine eclissarlo.
    harimau08rondinella61
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

  • vera68vera68 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 832
    Eccomi! Presente!
    Ho fatto tutta la triade: vittima-persecutore-salvatore
    In questo gioco malefico non ci entri per volontà. Ti ci trovi immischiato
    Io fin dalla nascita, praticamente.
    Vittima e persecutore diventano ruoli che si fondono.
    Io sono stata persecutrice anche di me stessa, oltre che delle persone deboli nelle quali colpivo la mia stessa debolezza, come del resto era ciò che avevo subito.
    E in famiglia questo giochetto spesso riesce benissimo, trova proprio terreno fertile. Si chiamano infatti costellazioni familiari che tra l'altro si tramandano da una generazione all'altra.
    @harimau08, se te ne rendi conto hai una grande opportunità per fermare un iter che può andare avanti ad oltranza, spesso in un crescendo di gravità dei fatti. Mi sembri una persona che osserva senza giudizio, e accoglie ciò che osserva.
    Questo è il modo giusto di affrontare questo impasto; ma uscirne senza un buon psicoterapeuta è diffucilissimo
    harimau08rondinella61
  • harimau08harimau08 Membro Pro
    Pubblicazioni: 102
    @vera68
    Si parla di mesi fa, ma forse é proprio con te che ne parlai(non ricordo se in privato o in un altro post pubblico).

    Il mio metodo di apprendimento (per quanto discutibile) é sbattere la faccia.. E sperare di essere fermato da qualcuno se dico cavolate, sennò proseguo per quella strada.

    Pensandoci... annullare la mia personalità per essere la copia di qualcuno, oltre a non essere un miglioramento, non so quanto possa far bene alla mia autostima.


    vera68Marco75
  • vera68vera68 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 832
    harimau08 ha detto:

    @vera68
    Si parla di mesi fa, ma forse é proprio con te che ne parlai(non ricordo se in privato o in un altro post pubblico).

    Il mio metodo di apprendimento (per quanto discutibile) é sbattere la faccia.. E sperare di essere fermato da qualcuno se dico cavolate, sennò proseguo per quella strada.

    Pensandoci... annullare la mia personalità per essere la copia di qualcuno, oltre a non essere un miglioramento, non so quanto possa far bene alla mia autostima.


    è stato anche il mio metodo di apprendimento, perfino un po' masochistico.
    Anche io come te con l'orecchio attento alle critiche (costruttive ).
    Io ho finito per scopiazzare di qua e di là. Io però avevo presto cominciato a soggiogare le mie opinioni a quelle delle mie famiglia .
    Pur con sofferenza ho violentato la mia testa obbligandomi ad accogliere pensieri e azioni non mie in cambio di accettazione, considerazione, affetto.
    Alla fine non avevo più opinioni mie, autentiche da difendere. Dunque non avevo nemmeno più una identità o personalità da difendere. Ero una specie di copia-incolla.
    Però spesso le critiche tutte (sia interne che esterne alla famiglia) mi hanno salvato,
    harimau08Marco75rondinella61
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586