Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Test online, quanto sono affidabili?

Salve a tutti!
Sono nuovo del forum e di questo mondo.
A breve avró il primo consultio diagnosi adulti (ho 37 anni) e finora mi sono solo basato su qualcosa che ho letto e i test che ho fatto un paio di volte su neuroscapes.

Premetto che sono un ignorante in materia e ho cominciato ad informarmi per dei sospetti che avevo su di me.

Come ho giá scritto nel forum vorrei capirne di piú ma la mia paura é di fare la figura dell´idiota (oltre che buttare via tempo e denaro) .

Mi chiedevo dell´affidabilitá dei test visto che molte domande sembrano riferirsi a cose che A ME (e sottolineo a me) sembrano normali.
Non vorrei che questa mia ricerca sia solo voglia di soddisfare la mia "voglia di unicitá" e trovare scusanti, ma ci sono aspetti del mio carattere (che talvota leggo corrispondere con Aspenger) che sono molto molto difficili da contrastare.

Ora arrivo al punto.
Fatti i test ecco i miei risultati sono:

ADAS 117 su 160
AQ 25 su 50
RAADS 155 su 240
ASBQ 49 su 88

Fatti un paio di volte e piú o meno i risultati sono identici
Non ne capisco nulla ma tutti rientrano nello spettro Aspenger o sbaglio?

Ecco la mia domanda é:

Sempre considerando che si tratta di un´autodiagnosi spannometrica, quanto sono affidabili questi test?
É stupido portarli ad un consulto?

grazie in anticipo!

A presto!



Taggata:

Commenti

  • Marco75Marco75 Moderatore
    modificato December 2018 Pubblicazioni: 1,889
    Ciao!
    Se il consulto è per valutare la tua appartenenza o meno allo spettro autistico, non è certo "stupido" portare questi test (che anzi hanno una ratio scientifica precisa).
    Sono test indicativi che NON sostuiscono una diagnosi professionale, ma per lo specialista possono costituire appunto una indicazione iniziale, che poi lui dovrà validare o smentire.
    Dai valori che porti, così a spanne, solo quello dell'AQ sembra di poco fuori dal range dello spettro, ma ripeto, si tratta solo di indicazioni di massima.
    Facci sapere i risultati del consulto, se ti va. :)
    SophiaOrsoX2
    Post edited by Marco75 on
    "Love yourself first"
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,427
    @marcodicamt concordo con @Marco75.
    Ti invito a fare anche gli altri test che trovi sul sito perchè possono darti delle informazioni in più.
    Ora li cerco e ti posto i link dove puoi trovare delle spiegazioni più approfondite ai test che hai svolto.
    Marco75
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,427
    L'AQ test serve per studiare i tratti nella popolazione generale, cioè studiare i tratti del fenotipo autistico allargato/ persone subcliniche. Non è uno strumento diagnostico. Il cut off è 32, ma le ricerche di Baron Cohen hanno evidenziato la presenza di punteggi superiori in persone dal buon funzionamento.

    Thread sull'AQ test:

    http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/515/aq-test-il-quoziente-nello-spettro-autistico/p11

    http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/515/aq-test-il-quoziente-nello-spettro-autistico#latest
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,427
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    modificato December 2018 Pubblicazioni: 5,427
    Il RAADS-R nasce come test clinico ma può anche essere autosomministrato per avere una prima indicazione:

    http://www.spazioasperger.it/forum/discussion/5033/risultati-raads-r#latest

    AQ+RAADS-R+ASBQ danno un quadro ampio rispetto alle caratteristiche individuali poichè esaminano cose diverse.

    Il clinico per la diagnosi mette insieme tutte le informazioni raccolte attraverso la sua esperienza personale e l'incrocio dei dati.

    Qualora fosse necessario, durante il processo diagnostico, oltre all'osservazione, al colloquio e alle varie interviste strutturate e semistrutturate, lo specialista, può decidere di somministrare anche altri tipi di test psicometrici.

    Nell'eventualità si concorda insieme se farli o meno.
    Post edited by Sophia on
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586