Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Test ados mi aiutate?

1356711

Commenti

  • loconiloconi Veterano
    Pubblicazioni: 310
    damy ha detto:

    Ti riporto la mia esperienza. Mio figlio a 3 anni e mezzo era autistico grave, sarebbe stato un livello 3 di oggi. È stato fatto un lavoro spietato su di lui e con tutto ciò ha iniziato a parlare a 6 anni e mezzo. Lui è stato un grande e caparbie le persone che si sono occupate di lui. I risultati non sono scesi dal cielo. Quello che sarà un domani dipende molto da ciò che semini oggi.

    Posso chiederti che terapie ha fatto?

  • gioiagioia Veterano Pro
    Pubblicazioni: 631
    Ioconi tanto per dire. Mio figlio ha tre anni e anche lui ha fatto due test ados (stesso modulo) in due centri diversi. Questo perche.. Al primo ados nel primo centro non ha avuto la diagnosi ma con l emersione del linguaggio io sono stata ancora più convinta che rientrasse nello spettro e l ho portato altrove. A due anni e mezzo aveva ottenuto un punteggio 5.. Stavolta, stesso modulo, in un centro di verso ha ottenuto un 8. Questo non vuol dire che sia peggiorato anzi.. Miglioratissimo. Ma l esaminatore è diverso, mio figlio ha reagito in modo diverso. E le difficoltà che si vedono oggi a tre anni, solo sei mesi fa non si vedevano.
    loconi
  • loconiloconi Veterano
    Pubblicazioni: 310
    Tanto a breve andremo a revisione nel nostro solito centro. Se mio marito mi propone un altro centro, chiedo il divorzio!
    gioia
  • damydamy Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,179


    Posso chiederti che terapie ha fatto?



    Ha fatto logopedia e psicomotricita. Da poco ha iniziato tma e terapia di gruppo per migliorare attenzione e relazione
  • loconiloconi Veterano
    Pubblicazioni: 310
    Due cose che a noi hanno sconsigliato. Anche se secondo me, la psicomotricità gli serve specie per la motricità fina.
    Logopedia ci dicono di no, poi il logopedista scrive "muscoli facciali ipoevoluti", perché ha difficoltà a soffiare, non sa bere dalla cannuccia né soffiarsi il naso.
    Dice che sono cose che vanno col linguaggio.
    Ma non ci consigliano la logopedia.

  • gioiagioia Veterano Pro
    Pubblicazioni: 631
    Cosa??! Vi hanno sconsigliato la logopedia?? E ha difficoltà con i movimenti dei muscolo facciali? Ioconi ti consiglio vivamente di fargli fare logopedia. È importante. Scusami se mi permetto ma siamo tutti genitori sulla stessa barca e mi sento di darti assolutamente questo consiglio. Anche il mio piccolo ha di questi problemi, oltre che un problema in comprensione e fa logopedia da gennaio. È migliorato già tanto. Anche psicomotricità se dici che ha problemi di motoricita fine. Fate aba? Sono d accordo. Secondo me, ( parere personalissimo) nessuna terapia presa singolarmente è completa. Il mio bimbo fa psicomotricità e logopedia. Da settembre avevo aggiunto una terapista aba, brava in seduta, ma non seguita nessun supervisore e quindi faceva un po come pareva a lei nel senso che oltretutto non ha nessuna costanza e salta continuamente. Infatti settimana prossima dopo la restituzione della relazione abbiamo l prima valutazione in un nuovo centro aba. E ultimamente ci hanno aggiunto una terapia di gruppo a settimana. Devono un po coordinarsi ma io penso sia importante farle tutte e tre!
    loconidamy
  • amanitaamanita Veterano
    Pubblicazioni: 201
    @loconi scusa.. mi permetto di dirti una cosa.
    Io credimi, non ho ancora capito com'è tuo figlio, ho tanto l'impressione che il tuo giudizio sia condizionato da ciò che sa o non sa fare e che tu lo veda come lo vedono i test.
    Perché vi fate del male in questo modo portandolo a fare continui test che tanto misurano solo prestazioni?
    Io non vorrei che questo fosse poi solo controproducente anche per l'immagine che avete del bambino.
    Perdonami se ti dico questo ma le valutazioni con questi test lasciano il tempo che trovano, son troppo soggettive e non ti diranno mai nulla su chi è davvero tuo figlio ma solo che non ha ( ancora) alcune abilità.
    Non voglio mettere in discussione ne diagnosi ne scelte terapeutiche, per carità.. ne metterti dubbi.
    Ma per me questo sistema diagnostico non ha assolutamente un senso logico.
    Ma per livello 3 ti riferisci all'autismo? Perché personalmente un livello 3 all'età del tuo bambino è autismo conclamato. Della serie che non è in contatto con nessuno e incapace di comunicare in qualsiasi modo.
    Altrimenti scusatemi.. ma parliamo di problemi diversi..
    Di legare la gravità dello spettro alla necessità di supporto mi pare assurdo! Allora uno che ha qualcosa di lieve ma grossi problemi attentivi e emozionali tali da dover richiedere un supporto consistente, diventa un autistico grave??
    Cioè.. o sono io che non ho capito o c'è qualcosa di sbagliato in questo.
    Forse parliamo di cose diverse e se è così io questa valutazione la intenderei come semplicemente va intesa:
    Tuo figlio ancora è indietro su molte abilità normali per l'età.
    Ha solo 3 anni, possiamo ben sperare che ci arriverà con il tempo.
    Se su alcune cose farà o no molta fatica, se potrà aquisirle o no, solo il tempo può dirtelo, non credo proprio che in questo modo sia possibile fare alcuna previsione, non a questa età. È davvero troppo piccolo.. e non certo in questo modo.
    Quello che voglio dirti in soldoni è che devi vedere la situazione per come è realmente senza fasciarti la testa e possibilmente dimenticarti di etichette e gravità.
    Quelle possono servire per il supporto.. e sta' bene, ma la cosa finisce li.


  • loconiloconi Veterano
    modificato March 2019 Pubblicazioni: 310
    @gioia ci avevo già pensato. Mio figlio parla, comunica, ma solo richieste, le frasi sono "voglio....ecc" oppure "andiamo a.... " oppure "dov'è..?" Conosce molti termini, ha un'ecolalia differita, alla quale do una mia interpretazione, : lui ripensa a un cartone animato che gli piace, e viene a ripetermi le battute guardandomi diretta in faccia, perché secondo me crede che io abbia la sua stessa immagine in mente.
    Sui muscoli facciali e relativi problemi, nessuno l'aveva mai riscontrato. Non sa gonfiare i palloncini, ma neanche mio marito ci riesce e ha 42 anni. Così come non è capace di tagliare un arancia senza sembrare fortemente impacciato. Tutto questo nel bambino non non mi ha mai preoccupata, perché vedevo com'è mio marito. L'ho detto anche allo psichiatra e ha sorriso.
    Post edited by loconi on
  • loconiloconi Veterano
    modificato March 2019 Pubblicazioni: 310
    @amanita ti adoro! Non parlo con mio marito da un mese per questa storia. Il bambino era stato valutato a luglio con una wipsii. Il risultato era lievemente al di sotto, così la psicologa ha fatto una Lehiter e tutto è rientrato nella norma. Ci ha detto " se c'è o meno ritardo cognitivo lo vedremo l'anno prossimo".
    Questo ci ha fatto entrare nel panico. Quindi subito dopo abbiamo prenotato in diversi centri, sono riuscita a fargli disdire un'altra prenotazione per il motivo che dicevi tu, ma stavolta non ci sono riuscita.
    Tuttavia in questo nuovo centro ci hanno detto che non collaborando, dopo ore di attesa era molto stanco, in un'altra città, con persone che non conosce, con tempi piuttosto ristretti, pur non avendo ottenuto risultati brillanti, non credono che ci siano problemi sul cognitivo.Parlano di immaturità non di compromissione, ma ci da un livello tre, con gravità di 7/10.
    Io non voglio portarlo nuovamente a revisione a luglio. Non mi interessa, ma non sono sulla stessa lunghezza d'onda di mio marito, che mi stresserà all'infinito.
    Post edited by loconi on
  • amanitaamanita Veterano
    modificato March 2019 Pubblicazioni: 201
    loconi ha detto:

    @amanita ti adoro! Non8 parlo con mio marito da un mese per questa storia. Il bambino era stato valutato a luglio con una wipsii. Il risultato era lievemente al di sotto, così la psicologa ha fatto una Lehiter e tutto è rientrato nella norma. Ci ha detto " se c'è o meno ritardo cognitivo lo vedremo l'anno prossimo".
    Questo ci ha fatto entrare nel panico. Quindi subito dopo abbiamo prenotato in diversi centri, sono riuscita a fargli disdire un'altra prenotazione per il motivo che dicevi tu, ma stavolta non ci sono riuscita.
    Tuttavia in questo nuovo centro ci hanno detto che non collaborando, dopo ore di attesa era molto stanco, in un'altra città, con persone che non conosce, con tempi piuttosto ristretti, pur non avendo ottenuto risultati brillanti, non credono che ci siano problemi sul cognitivo.Parlano di immaturità non di compromissione, ma ci da un livello tre, con gravità di 7/10.
    Io non voglio portarlo nuovamente a revisione a luglio. Non mi interessa, ma non sono sulla stessa lunghezza d'onda di mio marito, che mi stresserà all'infinito.

    Ma secondo me sballottarlo da un centro all'altro pensando di avere giudizi più "veritieri" non ha alcun senso.
    I test sono condizionati da un mucchio di fattori ed è per questo che dovrebbero essere usati come supporto dal clinico e non come parametri assoluti.
    Si è persa totalmente l'utilità che inizialmente doveva avere.
    Sono nati per essere strumenti di valutazione, tutt'altro che attendibili, usati dagli np che nel tempo seguono lo sviluppo del bambino, principalmente osservandolo e per avere qualche dato in più ma da soli non significano niente! Per cui chi ti può dare una valutazione più attendibile è l'esperto che segue in prima persona il bambino e ne controlla periodicamente lo sviluppo.
    Che te ne fai di una fotografia di tuo figlio fatta pure da persone che manco l'hanno mai visto prima e non sanno com'era due mesi fa?
    Gli indicatori passano anche attraverso le tappe dello sviluppo che il bimbo ha raggiunto o no. E questo non è sempre evidenziabile con sti test, spesso le competenze aquisite sono minime ma molto importanti per passare a gli step successivi. Come fa una persona che non lo conosce a cogliere queste cose?
    Per questo serve che vi facciate seguire bene da una persona di fiducia e basta.
    Inoltre è anche stressante per tuo figlio una roba così.. non per il test in se.. ma per tutto il carico emotivo che comporta.
    Se tuo marito non riesce a capire certe cose spiegagliele e cercate di raggiungere un accordo ma ti dico anche che devi essere ferma tu sulla questione e dirgli chiaramente che trovi inutili queste valutazioni.
    Misurare il livello intellettivo a 3/4 anni non è possibile, confondi facilmente l'immaturità con il ritardo e sempre di cose standard si tratta quindi pure in questo non avrete risposte attendibili in questo modo.
    Lo so è dura, pure per tutti i bombardamenti che riceviamo ma meglio avere una linea e seguire quella, pronti a metterla in discussione certo, perché le cose cambiano e vanno adattate le scelte, ma sempre con un ragionamento dietro, altrimenti è solo controproducente.


    tadrioloconi
    Post edited by amanita on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online