Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Persone sensibili

Da ND mi è stato detto che potrei essere identificato come persona sensibile e questa "etichetta" mi ha indotto a una riflessione.

Un ND quando si confronta col mondo NT fatica a relazionarsi e la risultante spesso è quella di avere la sensazione di essere stato trattato in maniera poco conveniente.

Mi chiedevo se questa sensazione è dovuta alla nostra sensibilità o se invece è la differenza tra i due mondi che si accanisce con un comportamento a volte troppo rude degli NT verso gli ND. 
Per cui porrei la domanda: sono loro a non capirci e a trattarci diversamente o lo fanno con tutti, anche tra di loro, e siamo noi che da persone sensibili ne soffriamo più del dovuto?
«1

Commenti

  • plutoneplutone Andato
    Pubblicazioni: 106
    La discriminazione dei diversi e' vecchia come il cucco.
  • simsalabinsimsalabin Neofita
    Pubblicazioni: 18
    Nella domanda c'era anche dell'altro... :)
  • GiadanielGiadaniel Veterano Pro
    Pubblicazioni: 382
    Beh, è un quesito interessante. Senz'altro, ogni cosa o persona che sia diversa tende ad essere trattata diversamente. La percentuale di differenza è direttamente proporzionale a quanto 'diversamente' ti trattano. Almeno credo. Poi ci sono i diversi fichi, i diversi che vanno di moda in quel momento, i diversi da deridere, o diversi che si vedono speciali quali sono e riescono anche a trasmettere questo senso agli altri
  • plutoneplutone Andato
    Pubblicazioni: 106
    simsalabin ha detto:

    Nella domanda c'era anche dell'altro... :)

    Lo so,l'ho letta attentamente e ho sintetizzato la mia risposta in una frase. Puoi essere sensibile quanto vuoi,prendertela quanto vuoi,la discriminazione e i comportamenti che ne derivano sono deprecabili a prescindere da come le varie vittime di turno vi reagiscano. La penso cosi.
  • simsalabinsimsalabin Neofita
    Pubblicazioni: 18
    Giadaniel, per diversi intendi ND o qualsiasi diverso?
    I diversi fichi mi fanno pensare a quelli che ho sentito etichettare come iper NT. Quei soggetti a cui si deve tutto e a cui ci si deve adeguare.

    Intanto ti ringrazio per la risposta.
  • simsalabinsimsalabin Neofita
    Pubblicazioni: 18
    Plutone, tu hai perfettamente ragione.
    Però mi chiedo se ciò che fanno a noi lo fanno anche tra di loro, e non soffrendone particolarmente non si accorgono che stanno facendo del male.

    Il mio primo impulso quando capii di me, di essere un neurodiverso, è stato contrarietà, per non dire odio.

    Ora invece mi rendo conto che stiamo vivendo tutti in un grande inganno.
    Nessuno sa di noi, e noi conosciamo poco loro, se non nelle interazioni che ci fanno male.
    rondinella61
  • AlniyatAlniyat Veterano Pro
    Pubblicazioni: 390
    simsalabin ha detto:

    Plutone, tu hai perfettamente ragione.
    Però mi chiedo se ciò che fanno a noi lo fanno anche tra di loro, e non soffrendone particolarmente non si accorgono che stanno facendo del male.

    Il mio primo impulso quando capii di me, di essere un neurodiverso, è stato contrarietà, per non dire odio.

    Ora invece mi rendo conto che stiamo vivendo tutti in un grande inganno.
    Nessuno sa di noi, e noi conosciamo poco loro, se non nelle interazioni che ci fanno male.


    Penso che tutti noi abbiamo un impatto di intensità variabile nelle vite altrui e che siamo proprio noi stessi a stabilire quanta importanza dare a determinate dinamiche. Detto questo, anche tra NT ci si "fa le scarpe a vicenda", ci sta solo una differenza sostanziale nell' approccio in quanto (mia osservazione personale, non prenderla come verità assoluta) avendo maggiori skill intuitive per la decodifica dei comportamenti sanno quali contromisure adottare.
    Mi sento di darti un consiglio: la contrapposizione noi vs. loro secondo me potrebbe alle lunghe inasprirti e farti perdere di vista ciò che è veramente importante. Te lo dico da ND diagnosticata che, sulle prime, ha avuto la tua stessa reazione. Concentrandosi sulle contrapposizioni si sta peggio e non si valorizzano i reciproci punti di forza.
    Newtonneonerorondinella61
    "Non fingendum, aut excogitandum, sed inveniendum, quid Natura faciat aut ferat"
  • GiadanielGiadaniel Veterano Pro
    Pubblicazioni: 382
    Tutti i diversi 'veri'. Io non credo ai nt che ti dicono che siamo tutti diversi o siamo tutti un po' autistici. Esserlo davvero è come guardare dalla finestra i bambini che giocano in giardino, invidiarli ma non poter scendere mai. Io ho sempre avuto questa sensazione. Un conto è chi ha caratteristiche particolari, un conto è chi viene proprio da un pianeta diverso. Anche se hai le tue caratteristiche gli altri li capisci,comunque. Magari ti annoiano, ma sai come fare. È una tua scelta. Se sei Davvero 'diverso', per approcciarti agli altri, è come se parlassi costantemente in una lingua straniera che conosci poco, concentrandoti per capire le risposte. Anche questo, almeno per me. Ovvio che dopo tutto lo sforzo, essere derisi è un bel colpo. Perché ce la mettiamo tutta per adeguarci. Chi ha caratteristiche particolari vuole essere diverso. Credo che lo sfottó lo tenga in conto. L'unica via, per me almeno, è capire che questo mondo è di tutti e bisogna convivere. Se ho insicurezze, mi basta pensare a quanti asperger hanno inventato e creato e dato innovazione all'umanità mentre gli nt socializzavano. Come dico sempre, citando T. Grandin, il mondo ha bisogno di tutti i tipi di mente. Scusa il post Joyciano
    rondinella61
  • simsalabinsimsalabin Neofita
    Pubblicazioni: 18
    Alniyat ha detto:

    Penso che tutti noi abbiamo un impatto di intensità variabile nelle vite altrui e che siamo proprio noi stessi a stabilire quanta importanza dare a determinate dinamiche. Detto questo, anche tra NT ci si "fa le scarpe a vicenda", ci sta solo una differenza sostanziale nell' approccio in quanto (mia osservazione personale, non prenderla come verità assoluta) avendo maggiori skill intuitive per la decodifica dei comportamenti sanno quali contromisure adottare.
    Mi sento di darti un consiglio: la contrapposizione noi vs. loro secondo me potrebbe alle lunghe inasprirti e farti perdere di vista ciò che è veramente importante. Te lo dico da ND diagnosticata che, sulle prime, ha avuto la tua stessa reazione. Concentrandosi sulle contrapposizioni si sta peggio e non si valorizzano i reciproci punti di forza.

    Certo, loro sono avvantaggiati e sono soprattutto simili. Hanno lo stesso meccanismo mentale.

    Comunque la mia voleva più che altro essere un apertura verso di loro e non mettermi in contrapposizione.
    Infatti parlo proprio di grande inganno. Loro di fatto non ci conoscono.

    E aggiungo una domanda: cosa succederebbe se sapessero di più di noi? Saremmo più tutelati o maggiormente "schiacciati"?

  • simsalabinsimsalabin Neofita
    Pubblicazioni: 18
    Giadaniel: ho poca esperienza nell'analizzare un ND perché ho capito questa cosa da poco. Sapevo di me ma non degli altri. Però di diversi "fichi" non ne ho conosciuti.
    La mia sensazione è che un ND sia quasi sempre trattato in maniera emarginante. Ma è una mia opinione.

    È vero che nel mio caso non posso dire di essere veramente diverso, almeno come altre persone con punteggi aspie più alti del mio, ma anche una "bassa" diversità è deleteria.
    Per certi versi andare tutti i giorni al lavoro con degli NT , in un posto dove hai anche una certa mansione con delle responsabilità, non è semplice.
    Devo sembrare uno di loro. E anzi ultimamente mi sento di aver cercato più apertura con alcuni di loro particolarmente ostici.

    Questa riflessione nasce da questo momento particolare. In cui sto cercando di capirmi in questa nuova veste.
    E mi sembra assurdo che tutto nasca da una diversità che ha come peculiarità primaria il fatto di non essere conosciuta.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online