Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Ieri sono stato dalla psicologa clinica/psicoterapeuta

RyderRyder Membro
modificato 4 April in Diagnosi, criteri e strumenti
Ho 14 anni, quasi 15. Non mi ha fatto alcuna diagnosi ieri perché era il primo colloquio, però ho parlato con lei 1 ora di me, di come sono, le ho detto che secondo i miei coetanei e compresi i miei genitori ho dei comportamenti strani e ripetitivi (se vi interessa leggetevi le domande precedenti sul mio profilo), che non ho amici, che a scuola sono e sono sempre stato uno sfigato, che tutti ce l hanno con me, che non voglio vedere nessuno, che non sopporto salutare la gente ed essere fermato, e cerco di non salutare una persona se questi non mi vede, poi che mi interessano i miei interessi ristretti,del mio presunto doc (le ho accennate giusto 2 ossessioni e le loro compulsioni, le altre non avevo voglia di parlarne ieri) poi le ho nominato la sindrome di asperger e il disturbo ossessivo compulsivo e le ho che secondo me mi somigliano parecchio e mi ha detto che in effetti ho delle ossessioni e delle compulsioni e sulla sindrome di asperger mi ha detto che era da approfondire e che sono molto “consapevole” a sua detta, io credo che intendesse “consapevole” di quanto sono uno strambo disadattato,0 amici,che vive per i suoi interessi e non vuole essere rotto le scatole da nessuno, o forse era implicito, ma voleva farmi capire che avevo ragione a endare di avere l’AS e il DOC, poi ha detto a mia madre che ero in gamba e che sono un “ragazzo con grandi potenzialità”. Secondo voi tutto questo che significa? Io se dovessi avere qualcosa non me ne farei assolutamente un problema. Aspetto vostre risposte
Post edited by Ryder on

Commenti

  • GiadanielGiadaniel Veterano Pro
    Pubblicazioni: 382
    Ciao Ryder. Per una diagnosi qualsiasi c'è bisogno di un po' di tempo. Perché al di là di quello che racconti, lei vorrà vedere in prima persona chi sei e come reagisci. È un percorso. Non avere fretta. L'importante è che lei sia in gamba e che tu sia sincero con lui. Ultimo ma non ultimo, c'è riesca ad avere la tua fiducia!
  • OrsoX2OrsoX2 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 848

    Secondo me "tutto questo" significa che se, con l'aiuto degli psicologi, imparerai a conoscerti in modo più approfondito e a sfruttare i tuoi punti di forza per compensare quelli di debolezza, te la caverai sempre meglio, riducendo il più possibile quel tuo disagio di cui hai parlato 1 ora con la psicologa. 

    E' un percorso in cui imparerai. per esempio, a convogliare i tuoi interessi speciali in qualcosa di "oggettivamente utile" e a gestire le tue capacità di iperfocus per controllare le tue compulsioni, forte della grande determinazione che sicuramente hai. ;-) 

    Sophia
    ("Caducità delle umane cose!" - considerazione indifferentemente attribuibile a Umani e Non)
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,902
    @rider grazie per aver condiviso la tua esperienza.
    Sei molto giovane e, come ti ha scritto @OrsoX2, riuscire a convogliare le tue energie in maniera costruttiva sarà sicuramente d'aiuto per superare i tuoi disagi.

    La consapevolezza poi sai è una gran cosa, e non è per nulla scontata. Capisco che questo aspetto di te debba averla colpita.
    OrsoX2
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online