Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Cerco consigli

Salve ,e un po' che nn scrivo su questo forum. In passato scrissi perché avevo dei dubbi sulla mia "normalità", feci test per Asperger e su stati depressivi . Risultato positivo ad Asperger , ma dato che si trattava di test fatti da internet non sono sicuro dell'attendibilità.c comunque scrivo per avere consigli sul come reagire alla mia situazione che mi sembra insormontabile. Ho un lavoro che non mi piace , insoddisfacente faticoso e senza orari. Mantengo uno stato di infelicità costante sto dando colpa al lavoro ma nn ne sono sicuro poiché fino al venerdì o sabato non sto poi così male .da poco mi è stato prospettato di lavorare ore in più , sabato ecc non previsti .io odio i cambiamenti,sono una persona precisa e meccanicosa il fatto di cambiare orario mi destabilizza moltissimo mi fa sentire schiavo il fatto di non poter decidere e di dover dire di sì a tutto.arrivo al venerdì e se non mi viene imposto il sabato, dovrei essere felice invece sono triste , perché lunedì tornerà comunque edovro svolgere attività che non mi piacciono . Anni fa ebbi una crisi che mi ha fatto licenziare perché non ne potevo più ,da quella volta non ho più avuto crolli incontrollabili . Ma senti una tristezza fissa , che non va via resta lì .ho provato a forzarmi per reagire ,ad uscire a fare attività all'aperto ma non funziona .hobby che praticavo anni fa non mi danno più la stessa sensazione .e tutte le volte che provo ad uscire io sabato penso " cosa esco a fare ? Per stare in piedi in un locale? Per scambiare una parola ? Per fare tardi ?"espesso resto a casa da solo .non mi pesala solitudine ma mi sento sbagliato e bloccato in una vita che non voglio.ho un forte autocontrollo quindi non riesco a piangere o sfogarmi in alcun modo ma sento un malessere profondo ,e sono certo che la situazione non cambierà .quindi come sopportarla ? Come vivere ugualmente sereni ? Ho avuto anche altri problemi che hanno minato la mia autostima sin da piccolo...se può aiutare scrivo poi qualcosa... Grazie per l'ascolto.
Giadaniel

Commenti

  • GiadanielGiadaniel Veterano Pro
    Pubblicazioni: 382
    Da come scrivi sembra che vivi in una vita gestita da altri. Su cui non hai il controllo. Forse dovresti cercare di trovare e perseguire almeno una cosa che ti piace. E riprenderei po' in mano il controllo..
    vera68
  • nick____nick____ Membro
    Pubblicazioni: 14
    Giadaniel ha detto:

    Da come scrivi sembra che vivi in una vita gestita da altri. Su cui non hai il controllo. Forse dovresti cercare di trovare e perseguire almeno una cosa che ti piace. E riprenderei po' in mano il controllo..

    Non sarei stato capace di riassumere meglio. E esattamente così , ma non capisco perché .spesso mi sento io stesso come se "vestissi" me.
    Giadaniel
  • GiadanielGiadaniel Veterano Pro
    Pubblicazioni: 382
    Prova a prenderti un momento per te. Purtroppo capisco che nel contesto lavorativo ci dobbiamo depersonalizzare quasi. Anche perché dobbiamo stare attenti a non mettere in mostra i tratti Aspie. Però almeno nelle pause o quando stacchi cerca una cosa che ti faccia piacere fare. Fa tornare il lavoro come semplice mezzo per avere la paga, da usare per vivere e fare quello che ti piace.
    vera68
  • nick____nick____ Membro
    Pubblicazioni: 14
    Gia , ti sembrerà strano ma quando sono in pausa o magari stacco non ho svaghi.O meglio l'unica cosa che un tempo facevo era sport , correvo per chilometri oppure escursioni e arrampicata. Ma con questo lavoro finisco la giornata e oltre che non aver voglia di far nulla sono molto stanco per fare le uniche cose che mi piacerebbe fare.E se provo a farle in un giorno libero , mi si riempie la testa di dubbi e penso" certo avrei potuto riposare , anzi avrei dovuto" . Di contro se sto fermo a riposo mi viene in testa il pensiero" certo sarei potuto uscire...."Lo so è difficile da poter comprendere,detto cosi sembra una pazzia .  So di essere in un vicolo cieco , non so come uscirne .
    vera68
  • GiadanielGiadaniel Veterano Pro
    Pubblicazioni: 382
    E se provi a fare, nelle giornate libere, un po' è un po'? Io capisco la stanchezza, specialmente dopo un giorno a fingere e a contatto con stimoli, troppe informazioni e interazioni. Inizia anche con 5 minuti s fare una strada diversa per tornare a casa, andare in un posto che ti piace. Una vista particolare, o andare in libreria a cercare un libro. Una cosa diversa ma comunque abituale, che riguarda solo te. È importantissimo. Ti metti l timer sul cell, quando suona vai a casa. Magari il giorno dopo solo 10 minuti e via dicendo...
  • nick____nick____ Membro
    Pubblicazioni: 14
    Si è un idea , proverò a fare così forse in maniera meccanica e abituale potrebbe andare... grazie
  • vera68vera68 Colonna
    modificato 11 April Pubblicazioni: 1,459
    A volte quasi si è troppo giù non è facile trovare stimoli. Far ritrovare le cose che piacciono.
    Per me ci sono voluti quasi 4 anni di psicoterapia, tanto erano sepolti.
    La mia terapeuta mi ha detto che solo dopo due anni ha potuto scorgere me bambina.
    Da sola non ce l'avrei mai fatta
    Giadaniel
    Post edited by vera68 on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online