Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Il talento e/o l'intelligenza di una persona può scusare il suo cattivo comportamento?

Il tema che sollevo oggi è piuttosto caldo, nell'attualità: negli ultimi tempi sono aumentati gli scandali legati alla sessualità e al potere, e le reazioni del pubblico a questi argomenti trovo che possano dare notevoli spunti di riflessione circa il modo in cui trattiamo i colpevoli (o presunti tali) di azioni che potremmo tranquillamente definire almeno scorrette, quando non direttamente ripugnanti, dal momento in cui questi rappresentano per noi dei modelli di riferimento, o almeno qualcuno di cui subiamo il fascino.

E' un argomento complesso, senza dubbio: la gravità delle singole azioni commesse dai singoli individui non è sempre la stessa, e incide molto nel dibattito il grado di celebrità del personaggio colpevole, così come la credibilità delle parti chiamate in causa.
Sicuramente, in ogni caso, non è necessario che una persona sia celebre per far sì che qualcuno possa scusarne le ingiustizie. Alle volte sono i legami personali a essere determinanti.

Comunque, prima di rispondere io stessa alla domanda di partenza, ci tenevo a sapere la vostra opinione.

Che ne pensate?
Avete una posizione precisa in merito?
Grazie per l'attenzione!
❤️
but the Earth refused to die
«13456789

Commenti

  • DomenicoDomenico Colonna
    Pubblicazioni: 3,713
    Posso chiederti un esempio di attualità? Non riesco ad agganciare a niente che mi venga in mente in questo momento.
    marco3882
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • EstherDonnellyEstherDonnelly SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 2,577
    Domenico
    ❤️
    but the Earth refused to die
  • GiadanielGiadaniel Veterano Pro
    Pubblicazioni: 381
    Per me no. Mai. Anche se spesso mi trovo a pensare se, magari, vivendo un certo tipo di vita, ci si ritrovi ad avere la mentalità per cui certe cose sono... "normali".. Però dare del male ad altri non dovrebbe mai avere attenuanti...
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 7,776
    No!
    AJDaisy
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 4,947
    No, se una persona talentuosa, ammirata, di successo, commette un crimine o si comporta male, non gli si può dare giustificazioni o attenuanti.
    Ovvero, la simpatia o antipatia, il talento o meno, non possono essere dei criteri di giudizio.

    Ma si può continuare ad apprezzare ciò che ha prodotto (penso per esempio a Polanski che ha fatto sesso con una tredicenne).
    SirAlphaexamarco3882AJDaisyLisaLaufeyson
  • BlackCrowBlackCrow Membro Pro
    Pubblicazioni: 671
    Stai scherzando?
    Assolutamente no!
    AJDaisyLisaLaufeyson
  • EstherDonnellyEstherDonnelly SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 2,577
    Il fatto che esista un lavoro da apprezzare secondo me è il punto focale della discussione.
    Nel senso che in astratto la domanda è semplice, ma se andiamo nel pratico il problema si pone così:

    Le grandi opere di una persona, o
    il suo contributo alla società - sia esso fondamentale o semplicemente di una certa importanza - scusa il suo cattivo comportamento?
    ❤️
    but the Earth refused to die
  • SirAlphaexaSirAlphaexa SymbolPilastro
    modificato 9 April Pubblicazioni: 2,961
    Beh, assolutamente no.
    Però un'altra domanda spunta spontanea. 

    Persona X fa un cattivo comportamento - ma se persona X cerca in qualche modo di riprendersi la sua carriera, perdonando e/o pagando ciò che deve dare per la legge, saresti disposti a "recuperarlo"? 
    Post edited by SirAlphaexa on
    "Chiedo rispetto dalle masse, sono un anticonformista nel comformismo"

  • EstherDonnellyEstherDonnelly SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 2,577
    Mi spiego meglio.

    Se date un'occhiata alla reazione dei colleghi di C.K. quando sono nate le accuse vedrete che il pubblico ha manifestato reazioni non troppo dissimili da quelle dei suoi colleghi: Louie did nothing wrong, nonostante lui stesso abbia affermato di aver costretto delle persone a guardarlo mentre si toccava.

    Per me il dibattito, viste queste reazioni, è palesemente deviato sia dall'influenza della persona nei confronti del suo pubblico, sia dalla bontà del suo operato. 
    Qua, peraltro, parliamo di intrattenimento;
    sarebbe altrettanto facile colpevolizzare qualcuno il cui operato non è opzionale, ma fondamentale?

    Secondo me è un fenomeno interessante.


    ❤️
    but the Earth refused to die
  • EstherDonnellyEstherDonnelly SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 2,577
    SirAlphaexa ha detto:

    Beh, assolutamente no.

    Però un'altra domanda spunta spontanea. 

    Persona X fa un cattivo comportamento - ma se persona X cerca in qualche modo di riprendersi la sua carriera, perdonando e/o pagando ciò che deve dare per la legge, saresti disposti a "recuperarlo"? 

    Ho difficoltà a rispondere, perché secondo me questa domanda necessita di ulteriori chiarimenti:
    -cosa ha fatto di sbagliato?
    -cosa fa per pagarne il prezzo?
    -ciò che fa per pagarne il prezzo è sufficiente?
    -chi è e cosa rappresenta per me questa persona?

    In linea di massima io sono aperta ai tentativi di riappacificamento, ma è una cosa molto difficile da affermare perché spesse volte se una personalità pubblica commette un errore la sua reputazione diventa eternamente quella del reietto, dunque mostrare posizioni moderate si traduce in tradimento verso chi ha subito l'errore.
    SirAlphaexa
    ❤️
    but the Earth refused to die
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online