Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Ho menato un compagno

L' ultimo giorno di scuola prima delle vacanze. Cinque minuti prima della fine dell' ora ho menato un compagno. Mi ha stressato, ero già stressato per un paio di settimane pesanti.Arriva sto qua, mi insulta, mi tira un calcio.Mi giro e lo rifaccio nuovo.Non sono riuscito a controllare la rabbia. Dopo 3 minuti ero pentito. Gli ho chiesto scusa.Ma ora la classe mi sta crocifiggendo e probabilmente mi becchero' pure una sospensione.
Inoltre il tizio con metà classe, mentre io mi mangiavo dentro, ha passato il pomeriggio di mercoledì a divertirsi con gli amici.Poi alle 9 di sera ha mandato messaggi alla prof coordinatrice con tanto di foto dei danni subiti e sembrava moribondo.Peccato che sui social ci sono video e foto di cazzeggi da persona decisamente viva. Tutti i compagni dalla sua parte.Anche quelli che si reputavano amici.Un ferito di guerra.Poverino.Dalla sua parte anche chi aiuto di italiano e solfeggio.Pure chi viene a casa mia a mangiare bere fare cartelloni e scroccare lezioni di inglese gratis.Una che ritenevo amica era con il gruppo.Poi nella chat di classe scrive: E ma bisogna capire che J.A. non è normale.È uno psichiatrico.( Grazie N.bel modo di aiutarmi Dio po.)
Ora sono tra il pentito e l' incaxxato...
Che faccio?
Come faccio a stare ancora 5 settimane con gente che non sopporto e non mi sopporta?
J.
EstherDonnellyChristianamigdalaNewtonrondinella61
«1

Commenti

  • speranza82speranza82 Membro Pro
    Pubblicazioni: 159
    Tieni duro @JAA005. Il fatto che tu abbia di certo chiesto subito scusa è tanto. La violenza non è mai giustificata, te l ho già detto.. ma nemmeno i suoi insulti a te e le provocazioni. Imparerai a controllarti. Per ora purtroppo dovrai beccarti le conseguenze scolastiche.. mentre le conseguenze delle amicizie o pseudo tali, a quelle ti assicuro che non ci si abitua mai nemmeno da NT ed adulti. È sempre facile fare branco e additare come psichiatrico un ragazzo che sì, ha le sue difficoltà, ma cerca comunque di approcciarsi al nostro modo diverso di pensare e veder le cose. Cerca di rimanere tranquillo il più possibile per queste poche settimane che restano. Tanto poi cambierai scuola. A quelli che ti hanno deluso, se non riesci a voce, scrivigli come ti senti.. se poi non servirà a riallacciare i rapporti almeno aiuterà te a capire che hai fatto il possibile x recuperare e x liberarti dal tuo sbaglio.
    riotJAA005LisaLaufeysonChristianPamaz
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato 19 April Pubblicazioni: 6,940
    Tranquillo, le medie sono l'emblema più eclatante della fallacia delle previsioni popolari sulla sorte delle persone.
    Da me i bulli delle medie erano visti con un futuro radioso, super-popolari... mentre i secchioni erano visti come eterni sfigati e dal futuro infelice.

    I fatti invece a distanza di 11 anni hanno sentenziato: ex-bulli = persone con difficoltà economiche spesso gravi, impossibilitati a fare studi seri e con una nomea popolare spesso discreta (in quanto snobbati pure dall'intellettualoide medio).
    Ex-secchioni = persone che sanno far bene l'università, inserirsi nella società, vivere nelle fasce alte della società.

    Non c'è bisogno di tirare calci, ci penserà il futuro a prenderli a calci, chiudi un occhio e vai avanti :)



    (E ricordo che da me in terza media persino i secchioni normalmente socievoli erano ritenuti sfigati, ora invece lavorano o stanno per finire l'università).
    ChristianJAA005AJDaisysperanza82amigdalaAntares
    Post edited by Markov on
  • PamazPamaz Membro Pro
    modificato 19 April Pubblicazioni: 192
    Hai avuto le p*lle di rispondere ad una persona che ti ha fatto del male, e io su questo non posso far altro che supportarti.
    Hai reagito con la violenza, cosa non giusta, e qui sei in svantaggio: con tale violenza i tuoi nemici potranno avere un modo di farti passare per un violento, e non per la buona e stupenda persona che sei dentro (sono certo che lo sei), e sfrutteranno tale etichetta per fare i loro interessi.

    Ora, come risolvere la cosa? Oltre a chiedere aiuto alle persone più care a te, ti consiglio di raccogliere più prove del fatto che lui ti abbia provocato, e di dimostrare che lui ha avuto torto: dimostrandolo sarai capace di provare la ragione del tuo gesto, utile per motivi anche legali.

    Mostra le p*lle di ferro che hai al mondo, hai fatto rispettare i tuoi diritti (male, ma lo hai fatto) e affronta la cosa con fierezza in te stesso.
    JAA005
    Post edited by Pamaz on
  • asia1234asia1234 Veterano
    modificato 19 April Pubblicazioni: 220
    Perdonatemi, lo so che ciò che sto per dire non è bello da sentire, ma se posso dire la mia dico che quando andavo io alle medie se due ragazzi se le davano mezz'ora dopo la classe l'aveva già scordato. Non so come dire. E infine per quanto riguarda gli amici che credevi tali ovviamente non lo sono; Io ho difeso i miei amici anche di fronte ad errori molto molto evidenti e nonostante lo pensassi da subito li ho sempre difesi. Io non so quanti anni hai, però forse i tuoi amici hanno bisogno di capire chi sei: frasi come quelle che ha detto la tua amica devono farti riflettere. Forse davvero non hanno capito chi e come sei? Non c'è amicizia senza conoscenza. E per finire non sentirti male per queste parole, ti racconto cosa è successo a me in seconda elementare: avevo due anni in più degli altri perché essendo albanese ho ripreso gli studi dall'inizio appena arrivata in Italia visto che non conoscevo l'Italiano; Ecco, andavo a scuola e mia madre mi dava delle merende, diciamo, atipiche per l'Italia in quegli anni (tipo il panino con le polpette o un panino con la frittata, in Albania si usava così). Sai cosa facevano i bimbi della mia classe? Mi ruotavano attorno spuntando per terra mentre io mangiavo. Ecco cosa erano bambini di seconda elementare. Ed io? Io tornai a casa piangendo, mia madre mi disse di non permetterlo, dirlo alla maestra e se lei non sarebbe intervenuta sarei stata autorizzata a picchiarli. Sì, proprio così. E così feci. Non puoi capire quanto la ringrazierò per avermi spronato a reagire. Fu chiamata mia madre perché io a detta loro ero violenta, ma le abbiamo spiegato le nostre ragioni e alla fine tutti hanno capito: Io mi stavo solo difendendo. Tutto questo in 2 elementare; capitano a tutti degli espisodi brutti, ma poi passano e diventano forse un punto di partenza. Quei bambini poi mi hanno tutti voluto bene ed io ne ho voluto a loro
    sunskyJAA005amigdala
    Post edited by Sniper_Ops on
  • JAA005JAA005 Membro Pro
    modificato 20 April Pubblicazioni: 201
    @asia1234 , ho 14 anni esattamente come tutti gli altri. Se se le fossero date gli altri sarebbe già caduto tutto nel dimenticatoio, ma io sono quello strano. Quello che vince premi musicali e letterari. Quello che è bravo nello sport. Quello che durante le ore noiose legge. Quello che non ha veri amici perché è "strano". Perché non mi diverto come lo fanno loro. Quando grazie a me vincono premi ad orchestra, J.A. va bene; quando N. vuole entrare al liceo musicale e mi chiede aiuto in tre mila cose e io spendo venti ore con lei, bene (ed entra al liceo grazie anche a me). Poi un errore che faccio e le dieci mila cose belle spariscono. E così via alla crocifissione. È una scuola un po' fighetta, quindi di solito loro non picchiano: sono quelli abituati a sorridere mentre ti accoltellano alla schiena o che scrivono petizioni a Preside e Vice per eliminare chi è fastidioso. Alle elementari sono stato emarginato per 5 anni; qui grazie alla musica e all'orchestra va un po' meglio, ma al primo errore tutti a puntare il dito. Oltre tutto hanno detto a mia madre che sono viziato, loro che sono venuti a casa mia a mangiare e bere. Mia madre ha accompagnato anche alcuni di loro in giro per Piemonte, Liguria e Lombardia con la nostra macchina per i concorsi musicali e ha dato loro lezioni gratis di inglese. Brava scema pure lei. Mio padre -che è un musicista- ci ha accompagnato e dato le dritte prima dei concorsi. Ma anche loro sono diventati dei radicalchic con il figlio viziato. Va beh... Sopravviveremo.
    PS: Albania? Figata. C'è un mare stupendo.
    J.
    speranza82rondinella61GiadanielFenice2016
    Post edited by Sniper_Ops on
  • ChristianChristian Membro Pro
    modificato 20 April Pubblicazioni: 84
    Tu sei tu. Questo è quello che ti rende meglio di altri: non hai bisogno di seguire la massa. Segui i tuoi sogni (infatti vinci premi musicali e letterari, sei bravo nello sport e nelle ore noiose leggi). Il bello di te sta proprio in questo: non sei quello "strano", sei semplicemente quello che vuoi (cosa che molti non riescono a fare). Sicuramente non è piacevole avere una classe che ti gira le spalle, ma sii forte e non sentirti in colpa: ti sei difeso, è un tuo diritto difenderti. Magari cerca di essere meno impulsivo per evitare guai. (Comunque alla tua età ci sta che due si menino, purtroppo ne ho visti di adolescenti picchiarsi anche per gioco). :|
    JAA005Giadaniel
    Post edited by Sniper_Ops on
  • GiadanielGiadaniel Veterano
    Pubblicazioni: 360
    @JAA005 ovvio che la violenza non è mai una soluzione. Hai sbagliato, hai chiesto scusa. Stop. Ora sono loro che stanno facendo violenza su di te. I eri amici di vedono anche in un momento come questo. Un vero amico in privato ti cazzia (scusa il termine), in pubblico ti difende a spada tratta. Non lasciare poi mai che gli altri ti identifichino con un'etichetta...
    JAA005
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,837
    @JAA005 io penso sia importante cominciare a lavorare sulle emozioni.

    Se non sbaglio spesso parli di sentimenti difficili per te da contenere e questo può provocare problemi con gli altri e sicuramente una instabilità che non ti permette di stare sereno.

    Credo che la tua energia debba essere veicolata in cose costruttive, che possano rendere la tua vita migliore.

    Sei molto giovane e anche in gamba, da come scrivi, quindi penso che potresti iniziare a pensare a fare qualcosa che possa aiutarti.

    Lo sport lo pratichi?

    Le arti marziali aiutano molto con la regolazione delle emozioni. Mentre attività come il nuoto o l'atletica sono d'aiuto per dissipare l'energia in surplus.

    Non sono rare storie di campioni che hanno trasformato la loro aggressività in energia positiva e stile di vita sano.

    JAA005ChristianSniper_Ops
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • JAA005JAA005 Membro Pro
    Pubblicazioni: 201
    @Sophia sono cintura marrone di karate e gioco a pallavolo. Ma a quanto pare non è sufficiente. Forse sino gli ormoni...boh...J
  • SophiaSophia SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 5,837
    E allora bisognerà cercare altre strade.

    Mostri dispiacere ogni volta che succede un evento simile, e questo è un segno di motivazione al cambiamento.

    Giustificazioni come ormoni o altro non assicurano da problemi legali ed emotivi effetto della violenza provocata.
    JAA005Fenice2016
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586