Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Amici immaginari

2»

Commenti

  • speranza82speranza82 Membro Pro
    Pubblicazioni: 275
    Ok. Allora è una cosa "normale". Probabilmente parla la mia solita frustazione da mamma che vorrebbe che i suoi lunghi discorsi spesso incomprensibili li facesse con me.. invece li fa coi suoi "amici" dei cartoni.
    JAA005
  • claluiclalui Veterano Pro
    Pubblicazioni: 875
    Speranza perché non provi a intrometterti nei suoi monologhi facendo la parte dei suoi amici immaginari? Se tuo figlio riporta pezzi interi di roba sentita in tv o nei video potresti provare a parlare la sua stessa lingua. Faccio un esempio a caso: sta riportando una puntata che so di masha?sicuramente quella puntata la conosci anche tu quindi prova a dirgli il seguito di quello che sta dicendo o fai la parte di orso o da quello agganciati a qualche altra puntata.
    Diventa un amico immaginario vivente per lui, suo alleato nei suoi interessi, usa il suo stesso gergo, fagli capire che anche tu conosci ciò di cui parla e piace anche a te.
    È un po’ elaborato entrare in questa logica ma da i suoi frutti credimi. Uno dei vantaggi di quel tipo di ecolalia è che hai la possibilità di osservare il suo flusso di pensieri è così trovare un aggancio per intrometterti. Sfruttalo!
    ;)
    JAA005gioiasperanza82vera68
  • vera68vera68 Pilastro
    modificato April 2019 Pubblicazioni: 2,003
    Da piccola io ripetevo le fiabe che conoscevo a memoria. Facevo un teatrino. Una volta partecipò anche mia nonna, che non conosceva parola per parola come me.
    Mia madre mi raccontava che si era arenata su un mio imperativo "prendi l'ascia " e lei capiva "prendi, lascia" dunque chiedeva cosa dovesse fare, se prendere o lasciare e che cosa.
    Io non usavo altri termini, ripetevo la stessa cosa e non capivo che lei non capiva..
    Mia madre mi diceva che quel giorno ho fatto diventare scema la nonna.

    Sullle storie inventate con amici presi dai cartoni animati, ricordo che avevo immaginato di salvare zio Paperino dallo sfruttamento e approfittamento di zio Paperone. Sono entrata nella storia come un paladino della giustizia.
    Quella storia ora mi racconta molto di me stessa.


    (Io vivevo molto nel mondo della fantasia. Una volta feci un tema di storia alle elementari e raccontai la storia della dinastia dei paperi come avevo letto dai fumetti)
    claluiJAA005speranza82
    Post edited by vera68 on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online