Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Perchè l’autismo non è una malattia, ma una variante della specie umana

wolfgangwolfgang SymbolModeratore
modificato November 2011 in Advocacy e Neurodiversità
Dobbiamo smettere di considerare la diversa struttura del cervello dei soggetti autistici come una carenza: infatti la ricerca ha dimostrato che molti soggetti autistici hanno qualità e capacità che possono superare quelle di persone “normali”, secondo un provocatorio articolo pubblicato ieri su Nature dal dottor Laurent Mottron  dello University of Montreal’s Centre for Excellence in Pervasive Development Disorders. “I dati recenti e la mia esperienza personale suggeriscono che è il momento di cominciare a pensare all’ autismo come un vantaggio in certi ambiti, e non come a una croce da portare”, ha detto Mottron.

Il gruppo di ricerca di Mottron ha fortemente affermato  le abilità e talvolta le superiorità degli autistici in più operazioni cognitive quali la percezione e il ragionamento. Il gruppo comprende diversi soggetti autistici, e uno di loro, Michelle Dawson, è un successo particolare. Dawson dà un grande contributo alla  comprensione della condizione attraverso il suo lavoro e il suo giudizio. “Michelle ha sfidato la mia percezione scientifica di autismo,” ha spiegato Mottron.  “E ‘sorprendente per me che per decenni gli scienziati abbiano stimato l’entità del ritardo mentale basato sulla somministrazione di test inappropriati, e sulla errata interpretazione dei punti di forza autistici”, ha aggiuntoMottron .

“Abbiamo coniato una parola per questo: normocentrismo, cioè il preconcetto che si ha per cui si se una persona è o fa qualcosa, è normale, e se invece se lo fanno gli autistici  è anormale”, ha detto Mottron. Egli ha fatto notare che c’è una forte motivazione per questa percezione, in quanto è la retorica standard per il fund raising e per le domande di sovvenzione, ma ha  anche un costo in termini di come gli autistici sono poi considerati nel sociale. “Mentre i finanziamenti statali e senza scopo di lucro sono importanti per far progredire la nostra comprensione della condizione, è eccezionale che questi strumenti siano utilizzati per lavorare verso obiettivi identificati dalla comunità autistica stessa”, ha detto Mottron, lamentando il fatto che i soggetti autistici  finiscono a svolgere lavori ripetitivi, in posti di lavoro umili, nonostante la loro intelligenza e la loro attitudine a dare un contributo molto più significativo per la società. “La Dawson e altri individui autistici mi hanno convinto che, in molti casi, le persone con autismo hanno bisogno più che di qualsiasi opportunità, spesso di sostegno, ma raramente di una  cura,” ha detto Mottron. “Come risultato, il mio laboratorio e altri ritengono che l’autismo debba essere descritto e studiato come una variante accettata all’interno della specie umana, non come un difetto che deve essere soppresso.”

Nell’articolo Laurent Mottron afferma che la scienza deve fare la sua parte per far sì che gli autistici siano considerati come membri della comunità umana. Il suo studio va più nel dettaglio riguardo alle abilità specifiche di alcuni individui autistici e fornisce una serie di esempi reali, offrendo alcuni spunti personali nella sua collaborazioni con Michelle Dawson.

Fonte: Gaia News 03/11/2011
Post edited by wolfgang on
Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
«1

Commenti

  • isottaisotta Veterano
    Pubblicazioni: 128

    =) mi fa piacere che qualcuno abbia scritto quelo che io condivido. Perchè una diversità deve essere considerata deficit? se prendiamo un "normale" sicuramente avrà delle carenze. Chi è stonato, chi è maligno, chi è falso. Ma risultano normali.

    Perche allora una neurodiversità viene additata perche tale invece di dar modo di sviluppare un talento che ha?

    ognuno di noi ha una sua particolare predisposiz  verso qualcosa. Perche non vedere solo quella senza stare a classificare il normale  eil diverso?

    sec me nn ha senso perche siam tutti diversi e nessuno è meglio di un altro.

    Uno che vede è meglio di un ciecoe  il cieco che sente meglio è meglio del normale allora...no?

  • ViolettesViolettes Neofita
    Pubblicazioni: 1,300
    Ma non l'aveva scritto Sophia questo Topic?
    Nascere a mani vuote,
    morire a mani vuote.
    Ho contemplato la vita nella sua pienezza,
    a mani vuote.
    (Marlo Morgan)

    Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto.
    Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato.
    Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato.
    Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia.
    (Profezia degli indiani Cree)
  • isottaisotta Veterano
    Pubblicazioni: 128
    mmm..vedo che l ha scritto wolfgang?
  • Andato34Andato34 SymbolAndato
    Pubblicazioni: 4,027
    L'account di @wolfgang deve essere stato hackerato, non è possibile che si sia sbilanciato così tanto..
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,142
    L'ho scritto io, ho riportato la notizia da GaiaNews. L'articolo è di un anno fa se guardate la data. Non mi sembra sbilanciato riportare una notizia, peraltro vera nel contenuto.

    Realmente vi sembrano le stesse cose che dice Sophia38? Le sfumature contano..
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • Andato34Andato34 SymbolAndato
    Pubblicazioni: 4,027
    Ah.. Adesso ho capito. Volevi ripetere il thread infuocato di un mese fa per aumentare le visite del forum! ;-)

    Comunque sì, sono cose che hai già detto in passato, ma messe in questa forma e con questa evidenza sorprende un po'..
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • wolfgangwolfgang SymbolModeratore
    Pubblicazioni: 10,142
    @alessiodx l'articolo è di un anno fa ed anche il post mio, è @isotta che ha fatto necroposting come si dice in gergo (ma non ci sono divieti di necroposting su questo forum, anzi, se ogni tanto tornano a galla post vecchi ci fa piacere).
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • Andato34Andato34 SymbolAndato
    Pubblicazioni: 4,027
    Ops, scusa, avevo letto Novembre :-)
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • isottaisotta Veterano
    Pubblicazioni: 128

    oh mamma ho riesumato un morto?

    beh evidentemente nessuno se l era letto se no avrebbero risposto un anno fa e comunque trovo molto molto vero tutto lo scritto...=)

    commentate , che ne pensate?

  • ablonerabloner Veterano
    modificato November 2012 Pubblicazioni: 296

    Dobbiamo smettere di considerare la diversa struttura del cervello dei soggetti autistici come una carenza: infatti la ricerca ha dimostrato che molti soggetti autistici hanno qualità e capacità che possono superare quelle di persone “normali”, secondo un provocatorio articolo pubblicato ieri su Nature dal dottor Laurent Mottron  dello University of Montreal’s Centre for Excellence in Pervasive Development Disorders. “I dati recenti e la mia esperienza personale suggeriscono che è il momento di cominciare a pensare all’ autismo come un vantaggio in certi ambiti, e non come a una croce da portare”, ha detto Mottron.

      

    beh, però si soffre. Soprattutto la solitudine , irrimediabile , lacerante..
    Post edited by wolfgang on
    Io non voglio abitare il mondo umano
    sotto mentite spoglie.
    Janet Frame
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586