Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Esaurimento nervoso, peggioramento quadro clinico o tratti Aspie?

Perdonate davvero se sbaglio sezione. Questo forum è molto diverso da quelli che conosco come struttura e non mi sono concessa abbastanza tempo per esplorarlo perché, senza troppo rispetto, sento il bisogno di porre il prima possibile questa domanda.

Farò troppe premesse, perdonate ancora.
Ho girato psichiatri e psicologi da quando avevo diciannove anni e quest’anno saranno sei anni dalla prima seduta. Nessuno è stato troppo esplicito con me nel dire per cosa stavano curandomi. Prendo diversi farmaci da anni e spesso mi vengono variati. Ho diversi disturbi, ma nessuno dei medici che mi ha avuto in cura ha mai parlato di sindrome asperger. Se proprio hanno fatto nomi di patologie, hanno tirato in causa cose diverse.

Sono sempre stata una ragazza isolata, poco capace di creare relazioni interpersonali e spesso il mio isolamento mi portava ad avere idee distorte sulla realtà, ma una mia caratteristica è di essere molto confusa e aver poca memoria, quindi ormai non so più raccontare in dettaglio le idee distorte. A volte faccio cose pericolose come se non capissi le conseguenze esatte delle mie scelte, ma potrebbe essere riconducibile a un disturbo che in effetti ho diagnosticato.

Insomma, perché sono qui? Perché dall’inizio di questo sto avendo incomprensioni su incomprensioni con CHIUNQUE abbia una conversazione con me. Entrambi i miei genitori, il mio psichiatra, il mio ragazzo, un amico, persone con cui ho avuto brevi conversazioni, perfino in forum online. Se avessi litigato (anche ferocemente e spesso) con uno di loro, avrei potuto spiegare la cosa in altri modi, ma sono TANTE persone e MODI di comunicare diversi. Non possono essere TUTTI impazziti. Che mi sta succedendo? Le mie ipotesi le ho scritte nel titolo.
Dovrei parlarne col mio psichiatra, ma sono anni che prendo medicine e sono in cura e oggi sono ridotta così... ho perso il rispetto e la fiducia per qualsiasi figura professionale di quel tipo. (Sono stata in cura da donne, uomini, psicologi, psichiatri... cinque persone diverse in totale. Due le ho viste troppo poco per poterle inserirle, ma pure loro mi sono sembrate “non all’altezza”, per non dire che mi hanno fatto cadere le braccia.)

Ammetto che la spiegazione più probabile è che io stia peggiorando e non scrivo per lamentarmi di chi mi ha visitato, ma perché sono davvero spaventata all’idea di star peggiorando e, come avete visto, non ho nessuno di cui mi fido. Tutti sono assurdi, incomprensibili... IRRAZIONALI. Io mi ritengo una persona molto razionale e l’irrazionalità mi spaventa e vederla in chiunque dovrebbe avere il mio affetto e fiducia mi terrorizza e vedere che tutto indica che sto perdendo il contatto con la realtà mi fa scrivere queste righe con un’angoscia inesprimibile.

Sto scrivendo tantissimo e non so se sto dando un’idea del problema. Non voglio scrivere esempi concreti e personali delle quotidiane incomprensioni che ho e vi chiedo un consiglio lo stesso. A chi posso rivolgermi se non al mio psichiatra? Dovrei aver fiducia in lui ora più che mai? È la malattia a farmi rifiutare chiunque e essere paranoica? Non capire gli altri e le SITUAZIONI è tipico degli asperger? (Non avendo MAI avuto una simile diagnosi non so nulla di questa condizione.) Se sono asperger, perché non mi è stato mai detto? Il mio ultimo psichiatra a malincuore mi ha detto diverse miei disturbi, perché avrebbe dovuto tenermi questo nascosto? (Questo psichiatra è considerato il migliore della mia città e sono già stata dalla psicologa del consultorio e ho avuto nel 2016 una visita nel reparto psichiatrico della mia città. Dubito che tutti mi abbiano nascosto che sono asperger.) Se non sono asperger, ma anche se lo sono, perché proprio ora ho queste continue incomprensioni? Ho litigato con chiunque sia nella mia vita e da gennaio. Aggiungo che la relazione sentimentale prima della mia attuale è stata caratterizzata dal fatto che facevo cose assurde e irrazionali, senza capire le conseguenze. E che in questo periodo sono molto stressata. TUTTAVIA ho problemi in ogni aspetto della mia vita e sono “stressata” (per non dire mortificata) da anni, dunque perché proprio ora queste continue incomprensioni?

Come vedete, ci sono segni che potrebbero portare, credo, a una diagnosi asperger e segni opposti. Non so che pensare e a chi chiedere a cui non mi sia già rivolta. Aggiungo anche che l’autorità (medici, soprattutto psichiatri et cetera), soprattutto se incarnata da figure maschili, mi impedisce di essere lucida e esporre il mio pensiero come vorrei. Questo ha contribuito a mio avviso a rovinare la mia esperienza come paziente.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online