Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Indecisa sul da farsi

Salve di nuovo,
il mio cucciolo ha 15 mesi e come scrivevo ho qualche dubbio sul suo sviluppo.
Però veniamo da una situazione già pesante: il bimbo ha avuto qualche difficoltà appena nato, e ora sembra abbia recuperato e viene comunque seguito (prettamente per un discorso motorio, ma credo che NPI e fisioterapista buttino un occhio anche al resto dello sviluppo).
In una breve osservazione, senza esporre i miei dubbi, la NPI ha notato che non ha avuto difficoltà ad agganciare il suo sguardo e che il bimbo ha triangolazione (ecco quanto poco ci capisco, avrei giurato di no).
Ora, io ho tanti dubbi comunque. Però...mio marito non ne può più di queste mie ansie. Se appena gliene accenno, mi dice che già ho buttato in piedi tutto questo cancan per il discorso motorio (lui minimizzava anche quello), e che ora che anche ai controlli sembra tutto ok ne tiro in ballo un'altra e che lui è stufo (ehem in linguaggio un po' più colorito). Capisco anche il suo punto di vista, perché lui il bimbo lo vede bene, tutti ci dicono che è sveglio, e insomma addita me come paranoica.
Io quindi non so se raccontare i miei dubbi al colloquio con la NPI o se accennare solo qualcosa di più vago. Perché poi se vorranno osservare di più il mio bimbo credo che mio marito direbbe che è colpa mia. 
In pratica, secondo voi, essendo il bimbo già seguito (ma ripeto, per altri motivi), la NPI vedendolo pur brevemente si sarebbe accorta di qualcosa senza che io le sollevassi altri sospetti?

Il mio cucciolo ha delle buone competenze: sa indicare (già da quando aveva 9 mesi circa) per richiedere, e di solito lo fa senza guardare in volto me/papà (inizia ora a farlo di più, prima è come se chiedesse ma senza osservare la reazione alla sua richiesta). Indica anche se vede qualcosa che gli piace, attira l'attenzione su di esso anche qui senza guardare la mia reazione, forse perché sa che io comunque poi lo seguo (ha iniziato a gattonare e camminare abbastanza presto, quindi lo seguivo molto perché è sempre stato molto motorio -forse un po' iperattivo?- e cadeva o si metteva nei guai. Mio marito dice che appena fa un verso io sono troppo rispondente, e credo proprio abbia ragione su questo, dovrei dargli tempo di elaborare meglio le sue richieste. Questo mio modo troppo sollecito può aver influenzato lo sviluppo? E' un bimbo un pochino prepotente in effetti, però se dobbiamo togliergli un gioco o andare via piange quei 30 secondi di protesta -molto viva!- poi si calma)
Se siamo in casa si gira quasi sempre se lo chiamo. Anche se sta guardando un cartone alza lo sguardo un attimino, poi si rimette a guardare, ma la risposta comunque c'è. Se siamo fuori casa posso chiamarlo a due cm dalla sua faccia che zero, non mi fila proprio. Nemmeno se lo chiamano altri. 
In generale è più interessato all'ambiente che alle persone. Però ho notato che gironzola dove ci siamo noi o altri bimbi. Tipo, usciamo al parco e ci sono dei bambini. Si mette a giocare lì vicino ma non guarda direttamente quello che fanno le persone o i bambini, non cerca il contatto negli occhi, se non sporadicamente. Però bazzica comunque nelle vicinanze e ogni tanto guarda cosa succede. Se si avvicina ai bambini più che altro tenta di strappare i loro giochi dicendo "mio". A volte se qualche bimbo gli piace gli si mette davanti, gli sorride e poi con delicatezza lo abbraccia. E' capitato poche volte ma mi ha sciolto il cuore. Proprio lo sguardo e l'attenzione che ci ha messo, considerando poi che di solito è uno "scaricatore di porto" per nulla attento. Anche con me ha un atteggiamento a mio parere anomalo. Tipo, torno da lavoro, lui mi corre incontro o mi sorride. Bello! Ma poi torna subito a farsi i fatti suoi. Gira fa disfa ma mi aspetterei mi coinvolgesse maggiormente, ma forse è un desiderio mio, perché mi manca quando non lo vedo. E' come se registrasse la mia presenza e questo gli bastasse. Se mi allontano mi segue, quindi non è inconsapevole. Poi specifico che non è tutto il tempo così (mi sono resa conto che faccio dei quadri un po' catastrofici, ma immagino sia normale sottolineare le preoccupazioni e non soffermarsi molto sul resto!) a volte mi porta qualcosa per giocarci insieme e se siamo in un posto per me nuovo (tipo a fisioterapia io di solito non entro) mi mostra quello che gli piace, l'altra volta è andato a prendere un gioco e me l'ha portato come per farmelo vedere. 
Ansia da separazione diciamo che la maggior parte delle volte non ne ha, sembra indifferente al fatto che me ne vada, al massimo mi saluta. A volte -magari se non sta bene- mi chiama e vuole che stia con lui. Con il papà ultimamente piange più di frequente quando lo vede andare via, forse perché lui non gli trasmette le mie ansie (e infatti inizierò un percorso da una psicologa perché, al di là che mio figlio abbia o meno delle difficoltà, si merita una mamma più equilibrata). Però quando non ci siamo ci cerca spesso e ci chiama, a volte prende il cellulare e se gli chiedi a chi telefona risponde "papà".
Il linguaggio è in espansione, anche se la maggior parte delle parole le capiamo solo noi. Ripete moltissimo. Parla anche per chiedere ma a volte, sebbene sappia dire acqua molto bene, sembra non riesca ad usarlo quando ha sete. Poi se gli chiedo "vuoi acqua? Hai sete" mi dice di sì. A volte invece riesce a chiedere tranquillamente.
La comprensione mi sembra sufficiente, ancora non comprende comandi complessi "prendi la palla che sta sopra il divano" se è in un'altra stanza, ma comandi più semplici tipo siediti, apri la bocca, prendi, dammi sì. A volte mi lascia perplessa anche il comportamento con i librini coi disegni: se gli chiedo dov'è questo o quello se ha voglia indica, ma a volte risponde assolutamente a caso. A me sembrava un buon metodo per aumentare il vocabolario, ma a questo punto voi mollereste il colpo? Mi sta facendo capire che non ha voglia di farlo? In effetti temo di farlo sentire sotto esame, a volte.
Il gioco simbolico sta iniziando, in modo semplice tipo: finge di tagliare il prato (ha una fissa per tutto ciò che è un'attrezzatura / camioncino / tosaerba ecc), beve il caffè dalle tazzine, dà la pappa ai peluche.
Gli piace la musica e a volte balla a modo suo. Se sente il giro tondo ci prende per mano e vuole farlo con noi.
Insomma sa fare molte cose ma quello che mi perplime è che pare talvolta più interessato a farle per i fatti suoi.
Diciamo che lo vedo comunque in crescita e in miglioramento. Ma ha delle giornate no. Beh come tutti noi del resto. A volte ha dei momenti che mi sembrano proprio di iperattività in cui deve correre a destra e manca senza un preciso motivo. A volte inizia a fare un verso monotono "mmmm...mmm...mmm..." e osservando meglio mi pare lo faccia quando in ansia. E' un po' come se concentrandosi su quello si scordasse del resto. Quando si sveglia guarda in giro e non subito me, spesso. Mi guarda se ne ha voglia lui. Anche in questo io non so se gli sto troppo addosso o se il comportamento che ha è strano. Per cambiarlo ultimamente è una lotta, ma mi sa che è l'età.
A volte sfarfalla con le manine, quando è contento (tipo in piscina, che gli piace moltissimo).
Insomma il confine tra un bimbo scalmanato e un bimbo in difficoltà è difficile da stabilire, e io vorrei capire se devo aiutare mio figlio o se questo mio eccesso di osservazione lo metta in difficoltà più che aiutarlo.
A volte penso che è un bimbo normalissimo. Poi mi capitano episodi come questo: esco e vedo un bimbo di una decina di mesi, ancora non cammina. Lo saluto sorridente e lui mi guarda fisso negli occhi e allunga la sua manina verso di me. Poi chiacchiero con i suoi genitori e lui, sentendosi ignorato, vocalizza a gran voce per attirare la mia attenzione. Poi prende un sasso e me lo porge. Ecco, qui vedo l'abisso con mio figlio, che nel frattempo sta spingendo il suo tosaerba e ci ignora beatamente. E mi sale lo sconforto. 
Scusate il papiro!!
Fenice2016

Commenti

  • JAA005JAA005 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 354
    Scusa...io non so nulla di psicologia dell' età evolutiva.Ma credo che ogni bambino sia diverso dagli altri. Mi pare che tu stia analizzando troppo da professionista tuo figlio. Cioè lo stai guardando al microscopio , lo stai vivisezionando alla ricerca di risposte che neanche gli specialisti in questa fase sono in grado di fare.
    Il confronto con gli altri può esserci.Ma non è che se un bambino di 10 mesi ti fissa negli occhi e tuo figlio non lo fa o non lo fa sempre tuo figlio ha un problema.Tu non vivi con l' altro bambino.Non hai reali elementi di valutazione.Magari l altro bimbo ha atteggiamenti " strani o presunti tali" che tu non hai avuto l' opportunità di osservare.
    Scusa se te lo dico apertamente ma in questo momento la persona che è più da aiutare mi sembri tu. Ha 15 mesi.Un anno e 3 mesi. Se è nello spettro lo scoprirai dopo.Pare quasi che tu voglia un figlio autistico ( certo se poi viene figo come me...beh Y not..parliamone). Insomma Beatrice...tranquilla. Altrimenti butti al macero con le tue ansie sia le conquiste di tuo figlio sia il tuo matrimonio ( ho 14 anni...ma se mia moglie/marito chissà fosse così ossessiva/o e da quel che scrivi lo sei..io prenderei il primo aereo per Malibu)
    Ps: buona festa della mamma
    Jonathan
    dad_guerrieroFenice2016LisaLaufeyson
  • Beatrice77Beatrice77 Neofita
    Pubblicazioni: 27
    Grazie Jonathan, hai proprio ragione
    Mi sono presa un grosso spavento quando è nato mio figlio e devo lavorare io per superare questo trauma
    Un saluto!
    Fenice2016
  • ester1977ester1977 Membro
    Pubblicazioni: 86
    Secondo me pretendi troppo per un bambino di 15 mesi! Aspetta almeno i due anni, nel frattempo osservalo ,segnati i suoi miglioramenti e progressi e se non ce ne sono parlane con la Npi ..capisco bene le tue ansie credimi, ma come prima tappa aspetta i 18-24 mesi, poi esponi i tuoi dubbi. Che non costa niente fare, anche se tuo marito si arrabbia!
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online