Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Meltup?

A volte mi capita di perdere il controllo e non riuscire proprio a controllare la rabbia. Ho letto parecchio a riguardo perché, specie sul lavoro, non è esattamente una skill. So che potrebbe trattarsi di meltdown. Tutto chiaro.

Recentemente mi sono reso conto di una cosa completamente diversa. Quando invece di essere sotto pressione sono particolarmente rilassato (ferie, compleanni o simili) divento ipersocievole e molto emotivo. Di solito ho l'impressione di sentire le cose come in ritardo rispetto agli altri, invece in questi periodi mi sento perfettamente al passo con i miei amici.
In genere questi periodi durano uno o due giorni ma l'ultima volta che è successo è durato la bellezza di due splendide settimane e per questo ha attirato la mia attenzione. Si è trattato di una notizia particolarmente buona diciamo.

Esiste il contrario di meltdown?
gioiaCharade
«1

Commenti

  • DomenicoDomenico Colonna
    modificato 11 June Pubblicazioni: 3,503
    E' possibile che sei ciclotimico come me?
    Post edited by Domenico on
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • PercipioPercipio Membro
    modificato 12 June Pubblicazioni: 91
    @Domenico La ciclotimia esclude la durata di lunghe 2 settimane. Circostanza più compatibile col disturbo bipolare. Purtuttavia, potrebbe essere stata una sorta di squilibrio chimico a determinare l'insolito fatto. Perciò ne risulta che, sì, potrebbe essere ciclotimia. Ma sarebbe opportuno proporsi nell'ottemperare dei test. 
    Domenico
    Post edited by Percipio on
  • teoteo Membro
    Pubblicazioni: 16
    Molto interessante.
    Avevo letto anche a proposito del disturbo bipolare ma non mi ci sono mai identificato perché non non mi sembra di avere alti "così alti" e bassi "così bassi" e anche perché, pur avendo un rapporto conflittuale con il sonno, non mi capita mai di passare più di dieci ore a letto o di avere periodi veramente maniacali. Quando mi prende l'insonnia fisso il soffitto per intenderci.

    A quanto pare il mio prossimo libro da spiaggia sarà qualcosa a proposito della ciclotimia (che non avevo mai sentito prima e di cui per ora ho letto solo su Wikipedia).

    ...se avete altri spunti sono ben accetti!
    Domenico
  • PercipioPercipio Membro
    Pubblicazioni: 91
    @teo Per quanto riguarda i libri potresti leggere questo volume per incominciare:

    Tony Attwood & Michelle Garnett (2016) Sconfiggere la depressione nello spettro autistico

    Racchiude anche molti esercizi per valutare le condizioni del proprio umore.
    Domenico
  • teoteo Membro
    Pubblicazioni: 16
    @Percipio Mi incuriosisce di più il tema specifico della ciclotimia in questo momento ma se l'hai trovato interessante lo segno per le prossime letture. Il fatto è che non sono mai stato realmente depresso se non nella prima adolescenza.
    È più una specie di continua apatia. So cosa dovrei provare nelle varie situazioni e mi comporto di conseguenza ma in realtà è tutto un po' "ovattato" per me. È difficile metterlo per iscritto, non trovo delle parole decenti. In quelli che tentavo di chiamare meltup mi sembra di scrollarmi l'ovatta di dosso.
    Che esempio del cacchio..
  • PercipioPercipio Membro
    Pubblicazioni: 91
    @teo Non so quali siano i tuoi interessi, ma posso consigliarti di concentrarti su questi. La quantità del tempo non cambierà mai, ma la qualità sì. Se hai dei trasporti speciali fruttifica questi momenti ogni volta che puoi. Per quanto mi riguarda al mondo la prima causa di morte è la noia, e l'umore ne risente: diventa altalenante. Cercati una passione e penetrala nel profondo. Accresci la tua curiosità. Le cose cambieranno, vedrai. 
  • teoteo Membro
    Pubblicazioni: 16
    @Percipio Ho un mucchio di passioni infatti.
    Informatica in primis ma anche camminare e viaggiare. Mi piace guardare film e serie in compagnia. Ascolto tanta musica.
    Ho anche tutta una serie di interessi satellite che ciclicamente rispolvero (ho ancora in mente la parola ciclotimia ca**o).

    Mi piace il mio lavoro. Non è male visto che ci campo.

    Non ho neppure grosse difficoltà a socializzare anche se tengo sempre le nuove amicizie a un livello molto superficiale per diversi anni.

    Solo non riesco quasi mai ad essere presente al 100%.
    Boh...come scrivevo non trovo delle parole decenti. Era solo un tentativo.

    Tu come fai a sconfiggere la noia?
  • DomenicoDomenico Colonna
    Pubblicazioni: 3,503
    teo ha detto:

     Solo non riesco quasi mai ad essere presente al 100%. 

    Mi ha colpito molto questa espressione che hai usato @teo perché la sento molto vicina alla mia sensibilità.

    Intendi dire presente a te stesso o all'attività che fai nel momento (scusami se la domanda è sciocca)?
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • PercipioPercipio Membro
    modificato 13 June Pubblicazioni: 91
    @teo Per fortuna ho la mia routine consolidata, perciò mai accade che mi annoio. Ascolto tutti i giorni buona musica, leggo dei libri, guardo dei film, dei documentari. E catalogo tutto questo in un archivio. Per ogni cosa che faccio cerco di darmi una risposta. Un esempio? Se mi sto lavando le mani mi chiedo come funzioni il processo di pulizia, quali siano gli ingredienti del sapone, la percentuale della rimozione batterica, eccetera eccetera. Come ci si può annoiare facendo una vita del genere? Io ritengo sia impossibile.
    Sniper_Ops
    Post edited by Percipio on
  • teoteo Membro
    Pubblicazioni: 16
    @Domenico Più o meno è quello che intendo sì. Come se la maggior parte del tempo mandassi in avanscoperta una parte del cervello con il compito di percepire quelle cose e riferire al resto di me com'è andata. Io poi mi comporto di conseguenza ma sono quasi sempre sensazioni "di seconda mano". Già masticate da quella parte del mio cervello che non riesco quasi mai ad anticipare.

    @Percipio Anch'io cerco continuamente risposte indipendentemente dalla loro utilità. Ad esempio: dopo che anni (secoli) fa vidi Fight Club mi misi a fare la stessa ricerca sul funzionamento meccanico del sapone. Non resisto, fino a quando non mi sono documentato continuo a ripensarci (e.g.: ciclotimia :D)
    DomenicoPercipio
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586