Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Depressione e Asperger, chi nasce prima ?

Premetto che come diagnosi scientifica d'Asperger ho duplicazioni geniche in HTR5A, DPP6 e PAX-IP1 ovvero regioni vicine all'autismo.
I miei primi ricordi all'asilo sono permeati di depressione così pesante da scaraventarmi nel freezing causa d'inespressivita' facciale recidiva in quasi tutte le situazioni sociali.

Voglio fare una riflessione:
1)Provo ansia e tensione costanti che m'impediscono di manifestare espressioni in volto.
Quando non ho questi sentimenti riesco a esprimermi, allora la causa non è asperger ma la depressione/ansia interiore?
Un neurotipico con la stessa ansia interiore ad esempio se fosse in gatta buia, anche lui non esprimerebbe emozioni in volto sarebbe in freezing.

2)Ho sempre avuto empatia e anche altri asperger come me, infatti la ricerca si sta ricredendo sull'assenza d'empatia asperger.
Proprio quest'aspetto m'impedisce paradossalmente di ridere dello humour socialmente condiviso:
Ad esempio se vedo un video di paperissima provo sofferenza per il male o il rischio di farsi male del protagonista.
Oppure a proposito di humour più sofisticato: se guardo Checco Zalone fare lo scemo in cado dalle nubi io provo dolore per la situazione di paventata ignoranza del protagonista. Non mi fa ridere ma tuttalpiù riflettere della situazione e cmq per questo me lo guardo volentieri.

Stesso discorso per Antonio Albanese in cettola qualunque, grande stimolo di riflessione intellettuale per me vista la situazione di degrado politico descritta.
E per non parlare di Fantozzi la cui immatura timidezza mi fa piangere e sempre riflettere.

Forse riesco a ridere solo di me stesso quando mi fanno alcune imitazioni proprio xk mi conosco empaticamente e quindi trovo più semplice ridere di me piuttosto che di quei comici prodigatisi in personaggi vari.

3)così come per l'empatia, conosco e so leggere il linguaggio non verbale, anche su questo la ricerca dovrebbe ricredersi
Tempo fa pur capendo il linguaggio non verbale lo male interpretavo apposta sull'onda della tensione emotiva


itnory

Commenti

  • Pubblicazioni: 27
    Mi son dilungato sul tema dell'umorismo ma volevo premere sul fatto che gli asperger HANNO empatia come di recente scoperto e sanno pure leggere il linguaggio non verbale stando alla mia esperienza.
    L'unica discriminante è la depressione/ansia che portano a tanti pensieri circolari.
    Ma io mi chiedo e chiedo ad voi, anche eventuali ricercatori o medici, psichiatri e psicologi in ascolto:
    È la depressione/ansia a provocare l'asperger o viceversa?
    E voglio ribadire che l'asperger é come un neurotipico in balìa di situazioni pesantemente turbanti. Se non avesse turbamenti interiori che non so se siano innato o meno, allora sarebbe uguale alla norma
  • Sniper_OpsSniper_Ops Mastro Libraio
    modificato 26 June Pubblicazioni: 879
    @InseguendolaLucidita , il termine empatia può venir espresso tramite due categorie: quella del gergo comune e quella (più precisa) del gergo medico. L'utilizzo del termine che, mi sembra, tu stai facendo si riferisce alla concezione comune nel quale questa parola viene usata con l'accezione di "Empatia affettiva". Guardando al lato più psicologico, e più oggettivo, di questo termine vediamo che esso non è univoco: ne esistono di diversi tipi.
    La Sindrome di Asperger (facendo parte dei Disturbi dello Spettro Autistico) ha come punto principale la compromissione delle abilità sociali del soggetto, compromissione data (in parte, il discorso è molto più ampio e complesso di così) dalla carenza di Empatia Cognitiva, ma non di Empatia Affettiva. Sintetizzando molto, si dice che gli Asperger hanno una reattività emotiva buona ai sentimenti altrui, però deficiano della capacità di vedere il mondo dalla loro prospettiva. Gli Asperger provano emozioni, talvolta anche troppo.
    Questa non è una cosa che è stata "di recente scoperta", si è sempre saputa, sin dai tempi di Hans Asperger.

    Per maggiori informazioni ti rimando a questo Thread molto ben fatto al riguardo:

    [Non sono un ricercatore, nè medico, come neanche uno psichiatra o uno psicologo, ma proverò a risponderti comunque.]

    Non è la Depressione a "causare" questa Sindrome, come non è questa Sindrome a causare la Depressione.
    I Disturbi dello Spettro Autistico hanno, ognuno di loro, una componente genetica. La carenza di Capacità Sociali è indetta da una diversa "calibrazione" del Cervello della persona, che lo fa funzionare in un modo - tendenzialmente - più analitico. Un Asperger, di per sè, può condurre una vita perfettamente felice: seguire i propri sogni, le proprie passionie e le proprie inclinazioni.
    I Disturbi della Sfera Emotiva (Depressione Maggiore, Disturbo Bipolare, Disturbo Ciclotimico, etc) possono manifestarsi in qualsiasi persona su questa terra, con alcune persona più a rischio in quanto la genetica le può predisporre ad esserlo.
    Ciò che però conta è l'Ambiente in cui il soggetto è immerso. Una persona con una grandissima predisposizione genetica alla Depressione, può non svilupparla mai se la sua situazione di vita è ottimale; così con "noi": se un Aspie vive in un luogo sano, con tutto ciò che la sua mente richiede per stare bene, allora molto difficilmente svilupperà una Depressione.
    Non esiste però provocazione da parte di nessuno dei due. Asperger ci nasci, Depresso ci diventi.

    Spero di esserti stato utile nella chiarificazione.
    lizPercipioCharadenoryfra888
    Post edited by riot on
  • Pubblicazioni: 27
    Ti ringrazio x la risposta ma in un qualche modo voglio contestare il punto sull'empatia cognitiva.
    Non saprei ora come dimostrarlo xk vado di fretta o che esempi fare ma, sempre basandomi sulla mia esperienza gli asperger ce l'hanno eccome.
    Poi scusami se si ha empatia affettiva come si può non avere quella cognitiva?
    La prima è superficiale e la seconda è profonda
    Ma per arrivare in profondità si parte dalla superficie
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online