Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Asperger e Università: quale potrebbe essere il connubio? Vostre esperienze?

2»

Commenti

  • Tima_AndroidTima_Android Colonna
    modificato 30 June Pubblicazioni: 2,355
    Markov ha detto:

    OrsoX2 ha detto:

    le motivazioni sono talmente forti da poter compensare anche gravi problemi didattico-organizzativi. ;) 

    Dipende se sei uno che si adatta o uno che crede che tutto gli sia dovuto in quanto "diverso".
    O magari una persona non riesce ad adattarsi. No?

    Ti dirò una cosa che spesso dicono a me: il mondo non è bianco o nero, @Markov.
    Marco75
    Post edited by Tima_Android on
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,361
    Non ho specificato le cause del mancato adattamento, ma credo che uno che non si adatta avrà difficoltà pure se studia i propri interessi "speciali" (altrimenti noti come "interessi", nel mondo che non mette enfasi su di sé).
  • Tima_AndroidTima_Android Colonna
    Pubblicazioni: 2,355
    Markov ha detto:

    Non ho specificato le cause del mancato adattamento, ma credo che uno che non si adatta avrà difficoltà pure se studia i propri interessi "speciali" (altrimenti noti come "interessi", nel mondo che non mette enfasi su di sé).

    Infatti io ho difficoltà a studiare qualsiasi cosa, @Markov. Non riesco ad adattarmi e scusami se mi sono sentita chiamata in causa dalla tua affermazione.
    Ma ho capito il punto di vista che volevi esprimere...

    Io con l'università ho avuto una altra vita. Una vita che prosegue lentamente ma che prosegue. E' stata fonte di traumi, piaceri, conoscenza, consapevolezza, depressione e felicità. Al momento prevalgono le emozioni negative perché sono molti anni fuori corso, ho ancora molti esami da fare e non riesco a smuovermi. A volte mi viene voglia di buttare via tutto nel cesso, insieme alla mia dignità. Se ce l'ho ancora, visti gli anni che ho raggiunto senza risultati...
    Ho un insieme di problemi io, però, non solo l'asperger. Sono dislessica e discalculica e molto probabilmente ho qualche deficit dell'attenzione. Condiamo infine tutto con depressione, ansia e stress post traumatico.

    Al momento poi me la sto passando male ma in generale preferisco la vita universitaria a quella scolastica.
    Markov
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,361
    Diciamo che i termini li ho scelti in modo tale da evidenziare con chiarezza (ed in anticipo) le cause più frequenti di insuccesso universitario pure in presenza di forte motivazione. Così se in futuro dovesse iniziare il primo anno trovando "professori lenti", "ambiente troppo scolastico", "lezioni banali ma esami difficili" si ricorderà che l'università non è solo far quello che piace nelle modalità scelte da sé.
    Tima_Android
  • Tom9997Tom9997 Neofita
    Pubblicazioni: 22
    Tima_Android ha detto:

    Markov ha detto:

    OrsoX2 ha detto:

    le motivazioni sono talmente forti da poter compensare anche gravi problemi didattico-organizzativi. ;) 

    Dipende se sei uno che si adatta o uno che crede che tutto gli sia dovuto in quanto "diverso".
    O magari una persona non riesce ad adattarsi. No?

    Ti dirò una cosa che spesso dicono a me: il mondo non è bianco o nero, @Markov.
    Concordo pienamente, io ho difficoltà nelle prove di dettato e l'unico supporto che mi viene dato è un PC che ho scelto di non utilizzare per "Protesta", perché nel mio, caso non mi aiuta, quindi sono condannato a sentirmi dire che non so determinate cose quando non è vero.

  • PercipioPercipio Veterano Pro
    modificato 30 June Pubblicazioni: 1,060
    @Sissolina92 Personalmente sono autodidatta, perchè l'ambiente scolastico mi è sempre stato indigesto per via della comunione con il prossimo. Il semplice fatto che voi ce l'abbiate fatta però è cosa gradevole, anche se noto delle difficoltà. Io per anni non ho potuto conversare, ad esempio, sul fatto che il mio scrittore prediletto fosse Rabelais, perchè non essendo andato a scuola, non sapevo ancora come pronunciarlo. Una cosa abbastanza buffa e triste allo stesso tempo. Resto comunque abbastanza colpito che ci siano molti laureati su questo Forum. Per me sarebbe stata davvero una cosa impraticabile. Sono sempre stato molto polemico, oltretutto, nei confronti dei professori. O si impegnavano troppo. O mai abbastanza. L'unica con cui andavo veramente d'accordo mi disse un giorno che avrei fatto il giornalista. Ma io imprudentemente, a causa della gioventù, mi offesi replicando che il "giornalista" era un poveraccio perchè aveva a che fare con il quotidiano. Mentre lo "scrittore" con l'eternità. E stupidamente non ci parlammo più per un anno. Ma ho ancora dei suoi libri, e spesso guardandoli, penso a lei con molta nostalgia.
    amigdala
    Post edited by Percipio on
  • Sissolina92Sissolina92 Neofita
    Pubblicazioni: 32
    Io sono molto indecisa se affrontare una cosa simile come l'università. Nutro già delle perplessità riguardo il lavoro.
  • Tima_AndroidTima_Android Colonna
    Pubblicazioni: 2,355
    Puoi provare.
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
  • amarena_amarena_ Membro Pro
    modificato 1 July Pubblicazioni: 87
    Io studio logopedia. Non beneficio di tasse ridotte perché non ho alcuna invalidità. Da un punto di vista teorico, il corso di laurea che ho scelto riflette i miei interessi, quindi ho piacere a studiare, e pianificando le giornate mi riesce più semplice. A livello pratico è ben diverso, perché i tutor si sono accorti della mia neurodiversità, e mi chiedono di potenziare il mio 'essere nella relazione' col paziente. Ricevere questo appunto mi ha demoralizzato non poco, ma poi ho cercato di consolarmi spiegando a me stessa che anche nella cucina le prime volte mi dimostravo rigida, ancorata ai miei schemi, ma ora, dopo tanti tentativi sono diventata una cuoca discreta, riesco ad essere più creativa e flessibile. Vero è che le pentole non parlano, ma preferisco estendere questo concetto a qualunque ambito passi per teoria, tecnica e pratica
    Amelie
    Post edited by amarena_ on
  • Sissolina92Sissolina92 Neofita
    Pubblicazioni: 32
    Certo vediamo
    amarena_ ha detto:

    Io studio logopedia. Non beneficio di tasse ridotte perché non ho alcuna invalidità. Da un punto di vista teorico, il corso di laurea che ho scelto riflette i miei interessi, quindi ho piacere a studiare, e pianificando le giornate mi riesce più semplice. A livello pratico è ben diverso, perché i tutor si sono accorti della mia neurodiversità, e mi chiedono di potenziare il mio 'essere nella relazione' col paziente. Ricevere questo appunto mi ha demoralizzato non poco, ma poi ho cercato di consolarmi spiegando a me stessa che anche nella cucina le prime volte mi dimostravo rigida, ancorata ai miei schemi, ma ora, dopo tanti tentativi sono diventata una cuoca discreta, riesco ad essere più creativa e flessibile. Vero è che le pentole non parlano, ma preferisco estendere questo concetto a qualunque ambito passi per teoria, tecnica e pratica

    Ciao, hai scelto un corso di studi veramente importante ed interessante, io mi sforzo molto a frequentare le persone per non perdere l'aspetto sociale della vita, ma capisco che un conto è parlare un conto è comunicare
    amarena_
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online