Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Interessi " speciali" o "normali" passioni

Good morning people. Leggendo in giro, quando si parla di " autismo" emergono questi " interessi speciali".Le parole sono importanti ( magari è un mio interesse " banalmente speciale")e credo che in questo termine ci sia una visione " patologica" dell' autismo e degli interessi delle persone che si inseriscono in un modo o nell' altro nello spettro.
Per me la musica e la scrittura sono banalmente passioni.Dunque o vivo in una famiglia di autistici ( mio padre adora la musica e i motori , mia madre la musica e viaggiare, mio nonno lo sport e il disegno e potrei andare avanti all' infinito)che hanno cercato e sono riusciti a rendere i loro intetessi "speciali" professioni...oppure queste sono banalmente passioni più o meno totalizzanti. Cioè immagino che qualsiasi atleta, musicista, docente universitario per arrivare ad un certo livello ha avuto un intereresse speciale e non tutti sono autistici.Altrimenti gli autistici sarebbero neuritipici.
Comprendo che se la passione è imparare a nemoria gli orari dei voli aerei Milano Londra sia meno spendibile socialmente della passione per le percussioni...
Ma io credo che il termine passione sia molto più adeguato di questo clinico interesse speciale
J.
MarkovTima_Androidamanitasunskymammaconfusa80TatAutisticorondinella61
«13

Commenti

  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,072
    Infatti oltretutto finora non ho mai conosciuto persone con interessi tali da doverli distinguere da passioni.
    È persino più frequente che l'intensità non arrivi neanche al punto da poterle considerare passioni vitali...
    ... spesso... "Esigenze della vita->faccio altro".
    JAA005Tima_AndroidTat
  • LifelsLifels Colonna
    Pubblicazioni: 1,607
    Generalmente sto molto attento alle parole che uso. Quando nomino un mio interesse non parlo di “interesse speciale”, perché non è così che lo percepisco.

    Solitamente dico “interesse totalizzante”, perché la parola “totalizzante” può ben rappresentare il modo in cui vivo il mio interesse per quasi ogni cosa.


    Vorrei provare a pensare a un possibile beneficio che possa scaturire dal chiamarli “interessi speciali”.

    Quando a un “bambino” viene diagnosticato un disturbo dello spettro autistico, gli interessi, quando intensi e/o ripetitivi, sono spesso considerati come “sintomi”.
    C’è il rischio che vengano, spesso per ignoranza, visti come negativi, come qualcosa da correggere, come ossessioni da ostacolare. Parlare di “interesse speciale” potrebbe prevenire questo in modo semplice ed efficace.

    vera68mammaconfusa80Tatrondinella61
    Tutto “tra virgolette”

  • JAA005JAA005 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 581
    @Lifels io ci vedo una connotazione negativa.La parola giusta è passione.Se Mozart fosse vissuto ora passerebbe la vita dal neuropsichiatra...Insomma interesse speciale non mi piace visto che l ho visto usate solo per gli Autistici.La persona con cui sto ha la passione per l arte e la moda.Nessuno parlando di X dice interessi speciali.Parla di passione e i suoi interessi sono totali:santi tanto quanto i miei
    Tatrondinella61
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 8,072
    Mi dà l'impressione che un pochino-ino imboniscano... Non so se più gli specialisti o più i parenti...
    Fatto sta che da un lato abbiamo persone "speciali" con interessi "speciali" autoreferenziati e per colpa di ciò troppo fragili e troppo starati per poterseli giocare normalmente e con serenità.
    Dall'altro abbiamo persone normali con passioni normali che sanno ascoltare ed apprendere dagli esperti del settore e farsi referenziare dalle istituzioni accademiche ottenendo buon credito.

    Tat
  • LifelsLifels Colonna
    Pubblicazioni: 1,607
    Anche a me non piace che vengano chiamati “interessi speciali”. Cercavo di pensare a un possibile “beneficio”, cercavo inoltre di immaginare perché vengano spesso chiamati “interessi speciali” da chi effettua la diagnosi.

    Percepisco come potenzialmente efficace anche la parola “passione”, la preferirei e immagino che possa avere una simile efficacia se accompagnata da poche altre parole.
    JAA005
    Tutto “tra virgolette”

  • JAA005JAA005 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 581
    Markov ha detto:

    Mi dà l'impressione che un pochino-ino imboniscano... Non so se più gli specialisti o più i parenti...
    Fatto sta che da un lato abbiamo persone "speciali" con interessi "speciali" autoreferenziati e per colpa di ciò troppo fragili e troppo starati per poterseli giocare normalmente e con serenità.
    Dall'altro abbiamo persone normali con passioni normali che sanno ascoltare ed apprendere dagli esperti del settore e farsi referenziare dalle istituzioni accademiche ottenendo buon credito.

    In effetti interessi speciali per passioni speciali mi pare da topo di laboratorio. MI sento molto normale ultimamente.Forse perché frequento NEUROTIPICI ATIPICI....e non vedo tutte queste differenze
    vera68mammaconfusa80
  • vera68vera68 Colonna
    Pubblicazioni: 1,270
    @JAA005 sei grande!
    Grandiosa la sottile differenza che hai messo in luce
    Concordo. Sono passioni che sono totalizzanti
    JAA005
  • MarkovMarkov Pilastro
    modificato 18 July Pubblicazioni: 8,072
    Avrei dubbi pure sulla totalizzazione. Forse lo sono in alcuni casi molto rari… Quasi tutte le persone che conosco meglio hanno un interesse coltivato con almeno l'intensità media che si vede qui. 

    Per gli standard lessicali a cui sono abituato per me il termine esatto è "passione" senza aggiungere altro.
    JAA005TatAutistico
    Post edited by Markov on
  • TatTat Veterano Pro
    Pubblicazioni: 276
    Anche io ho riflettuto sull'uso della parola "speciale". Ho trovato che avesse un maggior senso riferendola non tanto all'intensità (per cui trovo più adatto passione, come detto da te @JAA005, quanto alla qualità di questi.
    Lasciando da parte quelli davvero insoliti, la cui "specialità balza all'occhio, credo che sia la qualità, il tipo, a conferire a queste passioni il tocco di specialità. mi spiego meglio : se "interesse speciale" è ad esempio la musica, interessa di solito un tipo di musica diverso da quello commercialmente più gradito alla massa. Insomma, se riferisco il termine "speciale" alla diversità degli interessi che possiamo avere rispetto a quelli comunemente diffusi riesco a riappacificarmici un po' e a fargli perdere il profumo un po' "patologico" che altrimenti annuso.
    Schizza la mente quando la si tende, si contorce, si espande
    se risucchiata ruggisce di dolore, di piacere
  • JAA005JAA005 Veterano Pro
    modificato 19 July Pubblicazioni: 581
    @Tat , quindi tutti i ragazzi che suonano con me e non ascoltano la Trap come il 90% degli adolescenti ha un interesse "speciale"? Cioè il fatto di suonare jazz o metal lo rende speciale? Io sono l'unico autistico d'un quintetto Jazz. L'unico della mia metal band, l'unico della Takka band (Che è un'orchestra di cento elementi). Nessuno di loro è omologato circa la musica (Magari lo è in altro). Boh, la tua ipotesi appare poco convincente. ;)
    Post edited by Sniper_Ops on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online