Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Rapporto con il cibo

Andato46Andato46 Senatore
modificato March 2013 in Aspie al femminile
Mi domando se il mio malato rapporto con il cibo possa essere collegato in qualche modo all'Asperger.

In pratica, son sempre stata un po' sovrappeso (niente di che), ma perché ho sempre cercato di starci attenta, fino a due anni fa, quando ho iniziato a prendere peso in maniera sconvolgente fino ad arrivare a un malato +20 rispetto a quello che ero sempre stata (ed essendo bassa 1,60 faccio davvero...ehm...schifo!!!). Non mi è difficile dimagrire, nel senso che nel giro di poco riesco a perdere 10 kg, ma poi in periodi di nervosismo li riprendo tutti altrettanto velocemente.

Fondamentalmente credo che sia un rapporto sbagliato con il cibo. Lo uso per placare l'ansia (ma poi mi deprimo di più per aver ingurgitato tutto). Ho letto l'articolo sul rapporto tra anoressia (decisamente non è il mio caso, ma pur sempre di disturbi alimentari si parla) e Asperger, ma vedo che per quante affinità ci siano non è del tutto collegato.

Voi che rapporto avete? Non parlo tanto di selettività alimentare, quanto di rapporto generale con il cibo.

PS: Posto in "Aspie al femminile" perché credo che sia un problema tipicamente femminile, anche se non solo.
M00NYkatriss
«1345

Commenti

  • AleenaAleena Colonna
    Pubblicazioni: 1,050
    negli anni ne ho fatte di ogni per tenere sotto controllo il peso, dai digiuni di giorni e giorni al vomitare ogni volta che mangiavo, poi diete, abbuffate, ecc. ecc.
    grazie al cielo sono cose che ho superato, è un'ossessione davvero brutta... dopo anni e anni di stupidaggini ho capito che mangiare quello che mi va quando mi va è la cosa migliore perché il mio corpo sa quello che mi serve. adesso mi accorgo di aver assunto un'alimentazione di tipo meccanico... ovvero mangio quello che c'è nel piatto senza pormi domande circa il mi piace/non mi piace... fa bene/non fa bene... fa ingrassare/non fa ingrassare...
    in questo modo mangiare si libera di tanti significati emotivi che in genere noi donne gli affibbiamo. Se certi giorni (esempio con l'avvicinarsi del ciclo) ho voglia di mangiare schifezze o mangiare di più lo faccio senza pensieri... non negandomi quello che mi va quando mi va mi sono accorta che l'alimentazione è diventata più regolare, praticamente prima mangiavo continuamente fuori pasto (pessima abitudine), adesso non mi viene neanche più in mente a parte certi giorni in cui me lo concedo senza problemi... non ho più episodi di binge eating... è tutta un'altra vita!
    I exist as I am, that is enough,
    If no other in the world be aware I sit content,
    And if each and all be aware I sit content.

    ---Walt Whitman
  • Andato46Andato46 Senatore
    Pubblicazioni: 5,160
    complimenti...e ne sei uscita da sola?
  • HjoralHjoral Neofita
    Pubblicazioni: 119
    BED. Binge eating disorder. Di fianco a questa definizione sul dizionario trovate la mia fotografia. C'è da dire che sono affetta dalla sindrome di insulino-resistenza e nessuno, fin da bambina, sapeva dirmi cos'avevo. Avevo sempre bisogno di dolci. Li rubavo, quando potevo li compravo di nascosto. Insulino-resistenza significa, detto in maniera molto prosaica, che qualunque cosa tu mangi, non assimili zuccheri. Sei costantemente ipoglicemica e puoi anche svenire spesso. Perché non li assimili? Perché l'insulina, appena gli zuccheri bussano alla porta delle cellule, subisce un picco e gli impedisce di entrare. Quindi è l'esatto contrario del diabete.
    Questo mi ha portato e talvolta mi porta ancora a episodi veramente alienanti e disperati. Ho fame, fame, fame. Poi è vero che per me il cibo ha sempre avuto una forte connotazione emotiva. Ma fin da piccolissima. Mi ricordo tutti i libri che leggevo (fin da Topolino, intorno ai due anni e mezzo, che leggevo tutto d'un fiato da sola) soprattutto in base ai dettagli sul cibo che vi trovavo. Me li ricordo tutti. Ricordo ancora quasi a memoria testi scolastici dei libri delle elementari perché parlavano di cibo. Dopo avermi imbottita di psicofarmaci (Tegretol, Trittico, Cipralex, Xanax, anche sei pastiglie al giorno complessivamente), complici anche tutte le stranezze derivate dall'Asperger che nessuno mi riusciva a diagnosticare (il medico che ci andò più vicino disse: "Sembra autismo, ma non proprio... ci si avvicina." -cit.-) e il fatto che tenevo testa a qualunque psicologo, psicanalista e psichiatra mi presentassero, mi sono decisa a cercare da sola la causa dei miei problemi e mi sono messa al computer. Dopo pochi giorni ho chiesto al medico di sottopormi a una curva da carico e due settimane dopo avevo la conferma della diagnosi di Sindrome X, o sindrome da insulino-resistenza. La sindrome porta anche enormi problemi per dimagrire, in quanto visivamente si sembra più magri di quanto non si pesi in realtà e nonostante io mangi pochissimo (la pasta, per dire: sono sempre 50-60 gr, niente pane o quasi ecc. ecc.) l'unica cosa che mi farebbe dimagrire è il movimento fisico. Ho perso, contro ogni pronostico, 40 chili in due anni scarsi. Ora devo perdere gli ultimi, ma è tanto che sono ferma. Perché? Mi si è scombussolato il ciclo, gli psicofarmaci mi hanno resa quasi sterile nonostante li abbia interrotti dopo pochi mesi di colpo spontaneamente e mi sono uscite 4 ernie. Per stare meglio con la schiena, devo fare moto. Non posso fare moto con la schiena così. E' il cane che si morde la coda. Noia. Stress. Nervoso.
    romipor
    "Per me i matti erano loro, per loro il matto ero io; ma loro - maledetti - erano molti di più."
  • Andato46Andato46 Senatore
    modificato March 2013 Pubblicazioni: 5,160
    Ammazza...te la sei dovuta far te la diagnosi??? Questo getta una cattivissima luce sui medici...

    Cmq complimenti per i 40 kg, certo se avessi scoperto prima qual era il tuo problema la cosa sarebbe stata molto più agevole. Mi spiace che ti abbiano imbottita di psicofarmaci e che ti abbiano causato tutti quei problemi...poi tutte cosa da cui non si torna indietro....

    Ma manco la cyclette puoi fare? Non c'è carico sulla schiena né tonfi come potrebbe capitare per la corsa o la bici su strada. Te lo dico perché pure io ho un po' di problemi alla schiena (niente di che, solita scoliosi, di 1cm, ma niente in confronto alle ernie!!) e mia mamma idem, non so ben io che ha alle vertebre, ma se le dicono che deve tassativamente evitare di correre, può camminare e fare cyclette.
    katriss
    Post edited by Andato46 on
  • HjoralHjoral Neofita
    Pubblicazioni: 119
    Purtroppo no. L'ultima volta mi è uscito un disco solo perché ero a pancia sotto e ho alzato leggermente la gamba sinistra. Insieme al fisioterapista. E' stato un dolore lancinante. Posso fare solo il nuoto leggero con tavoletta di cui all'altro topic. Odio.
    Comunque sì, tutto da sola. E da sola sono uscita dalla totale depressione (da cui hanno cominciato a diagnosticarmi anche un disturbo dissociativo di identità) durata cinque anni in cui ero caduta all'ennesima volta che i dottori non sapevano dirmi cos'avessi. Sono così felice di aver trovato il punto del problema. E sono felice di essere approdata altrettanto da sola alla sindrome di Asperger. Questa volta, però, gradirei comunque che mi venisse fornito un pezzo di carta. Qualcosa del tipo "Congratulazioni, sei Aspie, per la medaglietta si metta in fila laggiù". Giusto per pareggiare i conti. Comunque, devo trovare l'energia per perdere gli ultimi chili. Idee?
    katriss
    "Per me i matti erano loro, per loro il matto ero io; ma loro - maledetti - erano molti di più."
  • zisczisc Senatore
    modificato March 2013 Pubblicazioni: 1,603
    messa cosi' sembra difficile da capire.....
    premetto che sono tre anni che non mi riguardo queste cose...
    ma tuttavia non mi sembra poi tanto strano, come sta il tuo collagene?
    il dimagrimento potrebbe aver indebolito il fisico, specialmente se sei di articolazioni lasse, e e' possibile che anche l'ibnsulinoresistenza abbia contribuito.....

    per la schiena non puoi fare molto e' vero, soprattutto se hai un livello di indebolimento cosi' alto (a quanto mi sembra di intuire), secondo me ti dovresti prima rinforzare e gli ultimi due chili da perdere li puoi rimandare.

    diffida dei fisioterapisti e laureati in scenze motorie se non sono as ( direi al limite anche medici...), perche' la preparazione standard e' allucinatamente infima (secondo me).
    per il moto devi imparare a minimizzare la fatica sulla schiena
    ci sono delle tecniche di ginnastica tipo programmazione posturale fatte con strumenti di misura e bioofeedback, ma non ricordo lo studio, comunque esra sull'efficacia (equilibrio) del tai chi rispetto all' educazione posturale, e tale studio era prima del 2010.

    per i farmaci non credo tu abbia subito modificazioni permanenti.....

    io non ti conosco bene, ma sembra che ti abbiano "cercato di curare senza capire bene" invece di ascoltarti e cercare di capire (sempre secondo me)....


    Post edited by zisc on
  • anankeananke Senatore
    Pubblicazioni: 1,585
    Il fucus dovrebbe aiutare ad aumentare il metabolismo basale, limitando nel contempo il senso di appetito. Però se si hanno problemi di tiroide bisogna parlarne con il medico.
    Comunque per disintossicare l'organismo andrebbe bene bere una volta ogni tanto l'acqua di cottura delle verdure (bieta, finocchio ecc) oppure qualche tisana di ortica e altre cose di questo tipo. Un pò di sport leggero, camminate, yoga, o qualche corso di arti marziali che riequilibrano il corpo e la mente.

  • zisczisc Senatore
    Pubblicazioni: 1,603
    comunque sei inteligente per capire e partecipare attivamente alla tua cura, quindi ti consiglio di prediligere un approccio medico di collaborazione, per quanto possibile e non di fiducia,
    ti rimando qui
     http://spazioasperger.it/forum/discussion/1388/psichiatria-medicina-o-pseudoscienza#It
  • KarbonKarbon Membro
    Pubblicazioni: 233
    Io l'esatto contrario, mangio pochissimo.
  • Andato46Andato46 Senatore
    Pubblicazioni: 5,160
    Io l'esatto contrario, mangio pochissimo.
    Ma perché "Non vai d'accordo con il cibo" o per puro disinteresse?
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online