Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Potrebbe quello che è stato definito un attacco di panico essere in realtà un meltdown?

Buongiorno a tutti.
Miia figlia di 16 anni sta facendo una valutazione presso il centro di neuropsichiatria dell'Umberto I di Roma per i suoi sintomi psicologici.
Io ho un forte sospetto che anche lei sia Asperger come il fratello maggiore, ma lì non sono molto d'accordo perché, come sappiamo, nel femminile i sintomi sono molto mascherati e quindi se non si conosce la differenza non si riconoscono ile caratteristiche.
Comunque il mio dubbio era:
Potrebbero quelli che sono stati definiti attacchi di panico per sovraccarico sensoriale o emotivo essere in realtà meltdown?
Qual'è la differenza?
Nel maschio erano molto più evidenti perché spaccava tutto, lei invece non ha queste manifestazioni così violente, ma perde il controllo delle emozioni, le aumenta la frequenza cardiaca e quella respiratoria e ha bisogno di allontanarsi dalla situazione che l'ha scatenata.
Poi quando si calma si sente in colpa.
Grazie a chi può chiarirmi la cosa.
BlunotteBlackCrow
«1

Commenti

  • MononokeHimeMononokeHime Colonna
    Pubblicazioni: 1,669
    Cosa intendi con “perde il controllo delle emozioni”?
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • MononokeHimeMononokeHime Colonna
    Pubblicazioni: 1,669
    Così descritta sembrerebbe un attacco di panico, ma non posso affermarlo con certezza.
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • chandrachandra Veterano Pro
    Pubblicazioni: 312
    Cercando ho trovato questo commento di @Wolfgang di sette anni fa dove li assimila agli attacchi di panico.
    Ho fatto uno screenshot.
    Quindi volevo approfondire per capire meglio.

    Screenshot_2019-10-13-06-46-28-490_com.android.chrome
    PimpirinaBlunotterondinella61
  • MononokeHimeMononokeHime Colonna
    Pubblicazioni: 1,669
    Infatti possono essere assimilati agli attacchi di panico, ma il meltdown è diverso,
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • MononokeHimeMononokeHime Colonna
    Pubblicazioni: 1,669
    Avendo esperienza del figlio dovresti riuscire a vedere la differenza.
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • MononokeHimeMononokeHime Colonna
    Pubblicazioni: 1,669
    Io ho/avevo entrambi. L’ultimo attacco di panico, agosto dell’anno scorso. L’ultimo meltdown, mesi prima.
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • chandrachandra Veterano Pro
    Pubblicazioni: 312
    Credo che la manifestazione non sia uguale per tutti.
    Loro sono simili per alcune cose, ma molto diversi nelle manifestazioni, anche perché uno è maschio e l'altra è femmina e ci sono delle differenze.
    Quindi probabilmente anche per questo potrebbero esserci differenze.
    Nel tuo caso quali sono le differenze tra uno e l'altro (scusa mi sono accorta che ho ripetuto differenze troppe volte
  • MononokeHimeMononokeHime Colonna
    Pubblicazioni: 1,669
    In entrambi i casi puoi perdere il controllo, ma mentre nell’attacco di panico (si può manifestare in molti modi diversi) può non succedere o avvenire in modi diversi (reazioni fisiche di cui non hai controllo, tipo rigidità, tic, ecc), nel meltdown il controllo “razionale” lo perdi e basta.
    Non saprei come descriverlo meglio. Anch’io ci ho messo molto tempo per capire la differenza tra i due su me stessa.
    Potresti provare a chiedere in base a cosa i medici pensano siano attacchi di panico e non meltdown. Penso sia giusto permettervi di capire. Però bisogna stare attenti a non “identificarvisi”, perché magari una diagnosi fa più paura (o “piace di meno”) dell’altra.
    chandraBlunotte
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,139
    Per me l'attacco di panico è legato al terrore, il meltdown all'esasperazione.
    Io in panico non sono in grado di fare nulla, neanche di urlare, spesso anzi sono svenuta. 
    In meltdown posso spaccare tutto, farmi male, urlare tantissimo. 

    Sono due "perdite di controllo" totalmente diverse, per me. La prima è una perdita di energia, la seconda un eccesso.
    Blunottechandrarondinella61LisaLaufeyson
  • Cuore_sanguinanteCuore_sanguinante Veterano Pro
    Pubblicazioni: 523
    Scusate se vado fuori tema, semmai mi potete risponde in messaggio privato. Quando ho forti stress reagisco diventando apatica, faccio cose meccanicamente e male, sono distratta, come paralizzata. Me ne accorgo solo dopo quando poi mi sono ormai ripresa ma gli altri vedono che sono diversa e mi chiedono cosa ho. Potrebbero essere questi gli shutdown? Io ho sempre incolpato il calo improvviso di adrenalina...
    fra888BlunottechandraCharade
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online