Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Sulle cosiddette "persone tossiche"

2»

Commenti

  • forzadeltassoforzadeltasso Membro
    Pubblicazioni: 56
    Persone tossiche sono coloro con i quali non c'è reciprocità:
    Ad esempio, quelle persone che sono piene di segreti, ma di te vogliono sapere tutto. Che dubitano sempre di te, ma tu di loro ti devi sempre fidare. Che pretendono che tu accetti di buon grado la loro cattiveria mascherata da sarcasmo, ma se "rispondi", si sentono feriti...che pretendono che tu per loro ci sia sempre, mentre loro, a seconda di come gli gira. Persone che si sentono libere di parlarti come vogliono, ma tu, con loro devi sempre misurare ogni parola. Che sono indulgenti con sé stesse, ma inflessibili con te. Che hanno reazioni negative sempre esagerate. Che, quando loro sbagliano, danno a colpa a te. Che non riconoscono mai i tuoi meriti. Che prendono sempre, ma che non danno quasi mai. Persone non necessariamente cattive. Perché per essere "tossici" non serve essere cattivi. Per questo tali persone spesso passano inosservate...
    MononokeHimevera68BlunotteCharadeMich1992lucy84fairy
  • luckyduckluckyduck Membro Pro
    modificato 8 November Pubblicazioni: 443
    1. Generalmente questi vademecum su come trattare i vampiri, i tossici, i narcisisti, i passivo-aggressivi, sono scritti da gente non competente in materia che ha capovolto il mestiere del cosiddetto esperto per fornire una versione ad uso e consumo del traffico che vuol generale a scopo di lucro. E' roba scritta da gente che ha scelto cosa vendere non cosa studiare o cosa praticare. Sono mercanti di frottole.

    2. Queste cose prese seriamente fanno schifo comunque. Perché se io vado da uno psicologo e mi lamento di quanto fa schifo una persona che frequento è probabile che mi dia ragione. Vale sempre il principio che siccome ti sei recato da lui (e gli paghi la parcella) allora hai diritto ad essere predestinato ad essere "una brava persona", perseguitata da "creature immorali".

    3. Spesso le cose vanno diversamente. Tipo uno è depresso. Allora secondo l'analista è un malato da rispettare. Però l'amico è stressante e se riusciamo ad inquadrarlo un po' diventa un malato da schifare. Esistono dunque poveri malati e malati di merda.

    In conclusione, tutta questa roba che gira su siti e riviste ha pressappoco il valore dell'astrologia 40-50 anni fa. Ma si è tinta di moralismo perché, sebbene in maniera contraddittoria e fuorviante, è più inerente ai temi di un apparato di servizio che normalmente si crede coinvolto in cose che "sono vere", che "esistono". Tipo i tossici, i vampiri... gli schizofrenici...
    BlunotteFelipeMich1992NemoDomitilla
    Post edited by luckyduck on
  • lucy84lucy84 Membro Pro
    Pubblicazioni: 96
    Dipende da come la su vede.

    In questo momento io sono una persona tossica, negativa. Sono in depressione, tra alti e bassi, ma ci sono ben dentro. E quindi le persone mi stanno lontane. Son cambiata, ho interrotto poco fa la mia relazione di dieci anni. E per poco fa intendo un’ora fa e non ho emozioni a riguardo. Quindi io sono tossica. Ora è da qualche mese. Ma di solito sono abbastanza piacevole da frequentare (dicono), attenta ai bisogni degli altri, disponibile.
    So che sono tossica ed è normale che mi si stia lontano.

    Ma c’è anche un altro tipo di persona tossica, quella che ti dichiaro tutta l’energia e ti porta a stare così male. Una persona di questo tipo è un’amica o un amico che ti dice che a te ci tiene, ma nel momento in cui hai più bisogno di una mano, se ne va. Ma quando ha bisogno lei/lui ti succhia tutta l’energia che hai in corpo, si infila nella tua vita e mette radici. E non ne sci vivo perché quando crolli, rimani con niente. Queste sono le persone tossiche sul serio secondo me.
    BlunotteLupaYokai22
  • Yokai22Yokai22 Membro Pro
    Pubblicazioni: 128
    Domitilla ha detto:

    Eh, forse dirò una cosa politicamente scorretta, ma i "normali sani di mente" stanno ben lontano dalla gente problematica, per appunto rimanere "sani nella norma".
    La gente che soffre* prosciuga l'energia a chi sta bene, non c'è nulla da fare.
    Sarà brutto dirlo, ma una persona senza problemi non frequenta una che li ha. E se una persona apparentemente senza problemi si ostina con i casi umani, ecco già ha dimostrato, con questa caratteristica, di avere qualcosa che devia dagli standard.

    (* Con "soffre" non intendo solo chi è depresso o pessimista, anche gli invidiosi, i pettegoli, gli iracondi eccetera soffrono di brutto, in modi diversi).

    Io sono un chiaro esempio della tua descrizione, e alla fine ne esco sempre senza energia, distrutta. 
    Non so se sono sana di mente o meno, ma di persone tossiche ne ho conosciute parecchie, ma credo ci sia una differenza abissale tra "tossico" e "gente che soffre". I primi sono degli str..., permettimi il termine, non sono malati e nemmeno pazzi, si approfittano degli altri a fine meschino, lo fanno con una certa intenzione. I secondi alla fine non dipende da loro, e spesso agiscono ingenuamente o senza capire il perchè si finisce per far soffrire una persona. 




    Tima_AndroidBlunotte
  • Tima_AndroidTima_Android Pilastro
    Pubblicazioni: 2,541
    Io sono stata definita, anche se in altri modi, come una persona tossica per ben due volte da persone diverse in periodi diversi.
    La cosa mi ha fatto male in entrambi i casi ma in una sono stata volutamente ferita tanto da riportare un trauma che mi tormenta tuttora.
    So di essere pesante a volte ma do sempre qualcosa in cambio. Ho paura che questa cosa passi inosservata per questo ho paura di ciò che la gente possa pensare di me.
    Blunotte
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
  • lucy84lucy84 Membro Pro
    Pubblicazioni: 96
    forzadeltasso ha detto:

    Persone tossiche sono coloro con i quali non c'è reciprocità:
    Ad esempio, quelle persone che sono piene di segreti, ma di te vogliono sapere tutto. Che dubitano sempre di te, ma tu di loro ti devi sempre fidare. Che pretendono che tu accetti di buon grado la loro cattiveria mascherata da sarcasmo, ma se "rispondi", si sentono feriti...che pretendono che tu per loro ci sia sempre, mentre loro, a seconda di come gli gira. Persone che si sentono libere di parlarti come vogliono, ma tu, con loro devi sempre misurare ogni parola. Che sono indulgenti con sé stesse, ma inflessibili con te. Che hanno reazioni negative sempre esagerate. Che, quando loro sbagliano, danno a colpa a te. Che non riconoscono mai i tuoi meriti. Che prendono sempre, ma che non danno quasi mai. Persone non necessariamente cattive. Perché per essere "tossici" non serve essere cattivi. Per questo tali persone spesso passano inosservate...

    E quando ti accorgi del danno che hanno fatto, è tardi. Stramaledettamente tardi.

    forzadeltasso
  • DipoDipo Membro Pro
    Pubblicazioni: 110
    Tima_Android ha detto:

    Io sono stata definita, anche se in altri modi, come una persona tossica per ben due volte da persone diverse in periodi diversi.
    La cosa mi ha fatto male in entrambi i casi ma in una sono stata volutamente ferita tanto da riportare un trauma che mi tormenta tuttora.
    So di essere pesante a volte ma do sempre qualcosa in cambio. Ho paura che questa cosa passi inosservata per questo ho paura di ciò che la gente possa pensare di me.

    Se io fossi nei tuoi panni, per prima cosa mi allontanerei dalla persona che mi ha ferito, probabilmente per sempre, perché in ogni caso da parte sua ti ha provocato tormento, che non è poco, e per dirti qualcosa del genere anche questa persona avrà sofferto, per cui meglio per entrambi stare lontani.
    Fatto ciò, inizierei a farmi un esame di coscienza personale prima di tutto per smorzare o eliminare eventuale astio nei confronti della persona in questione (stare lontani e non farsi sentire più non vuol dire odiare), dopo di che per capire i motivi che hanno portato alla situazione in questione.
    Tutto finalizzato alla crescita personale e per evitare di fare stare male altre persone in futuro.
    Ma quello che già si è rotto non si ripara. Mi dispiace, la penso così.
    Comunque penso che in generale al giorno d'oggi tendiamo ad offenderci troppo facilmente prendendo tutto sul personale, come se tutti volessero offenderci.
    Molto più semplicemente, le persone se ne fregano dei tuoi sentimenti e la noia e l'indifferenza fa fare o dire cose stupide.
    Se potessimo leggere nei cuori, di sicuro ci comporteremmo in maniera diversa, più educata.
    Quindi il mio consiglio è quello di non prendertela troppo se qualcuno ti dice brutte cose.
    Ma se ci sono persone che davvero ti vogliono bene, pensa a loro.
    Gli altri sono come il vento. Oggi forse c'è o forse non c'è, domani forse c'è o forse non c'è... C'est la vie...
    BlunotteamigdalaTima_Androidlucy84
  • Tima_AndroidTima_Android Pilastro
    Pubblicazioni: 2,541
    @Dipo grazie. <3

    Da quelle persone mi sono già allontanata, anche se una di loro a volte compare nei miei sogni, mentre io vorrei solo dimenticarla.
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
  • DipoDipo Membro Pro
    Pubblicazioni: 110
    Tima_Android ha detto:

    @Dipo grazie. <3


    Da quelle persone mi sono già allontanata, anche se una di loro a volte compare nei miei sogni, mentre io vorrei solo dimenticarla.
    Purtroppo capita...
  • volpinabluvolpinablu Membro
    Pubblicazioni: 41
    Io ho avuto una relazione tossica d'amicizia con un narcisista. Sto ancora soffrendo.
    Antares
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online