Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

104 e patente MOTO: posso avere problemi?

Ciao!

Sono un Asperger diagnosticato, o meglio, l'ufficialità mi arriverà a breve ma mi è già stato anticipato l'esito, sicuramente positivo.

Dopo aver ottenuto la diagnosi vorrei richiedere la 104, in modo da avere un aiutino extra nel trovare lavoro. Preciso che, a detta di ex capi e colleghi sono senz'altro competente e metodico sul lavoro; il mio problema sono le capacità sociali. In sostanza, mi ritrovo con un curriculum composto di varie esperienze di breve durata, il che è un pessimo biglietto da visita ai colloqui. Colloqui che già di loro sono molto difficili e stressanti. Ciliegina sulla torta, tra poco non potrò neanche più giocarmi la carta dell'apprendistato, senza la quale sarebbe ancora più difficile convincere qualcuno a darmi una possibilità. Capirete quindi che per me la 104... non dico che sia l'ultima speranza di avere un lavoro stabile, ma poco ci manca.

Problema: la specialista che mi ha seguito mi ha detto che la 104 potrebbe crearmi grane grosse con la patente. Per l'auto vedo che bene o male ce la si cava, ho letto tanti topic di aspie che si sono patentati con patente normale, a qualcuno hanno imposto dei rinnovi più frequenti, ma comunque guidano per conto proprio. Però, non ho letto nulla riguardo le moto.

Le moto sono la mia vita. Senza eufemismi. La guido come mezzo di trasporto ma anche per passione, da quando sono ragazzino passo le giornate in garage a lavorare su mezzi a due ruote, ogni mia moto è stata pesantemente modificata e personalizzata ed è stata trattata come una persona (anzi meglio), il grosso dei miei lavori è stato in ambito motociclistico, è l'unico sport che seguo, per casa ho pezzi di moto come soprammobile... in breve: mi togli le moto, mi togli la vita. Quindi sono letteralmente
terrorizzato all'idea che possano farmi questioni per la patente.

Preciso che ho la patente A da un pezzo, in totale sono dodici anni e mezzo che sono su due ruote (+2 se contiamo lo scooter 50cc), dal punto di vista assicurativo non ho mai avuto sinistri con colpa, giravo anche in pista come amatore quando le tasche me lo permettevano... insomma, non sono Valentino Rossi, ma posso dire senza timore che SO GUIDARE. Il problema è farlo capire a quelli della commissione medica!

Qualcuno ha dei consigli da darmi? Grazie in anticipo :)
MononokeHimerondinella61

Commenti

  • BlindBlind Colonna
    Pubblicazioni: 2,375
    Ciao @tibbi benvenuto :)
    tibbi ha detto:

    Preciso che, a detta di ex capi e colleghi sono senz'altro competente e metodico sul lavoro; il mio problema sono le capacità sociali. In sostanza, mi ritrovo con un curriculum composto di varie esperienze di breve durata, il che è un pessimo biglietto da visita ai colloqui.

    Se ex capi e colleghi apprezzano il tuo modo di lavorare cosa ha reso "di breve durata" tutte le tue esperienze lavorative?
    tibbi ha detto:


    Capirete quindi che per me la 104... non dico che sia l'ultima speranza di avere un lavoro stabile, ma poco ci manca.

    Senza una risposta chiara alla domanda precedente, questa considerazione è tutt'altro che comprensibile (spero te ne renda conto anche tu...)
    tibbi ha detto:


    Problema: la specialista che mi ha seguito mi ha detto che la 104 potrebbe crearmi grane grosse con la patente. Per l'auto vedo che bene o male ce la si cava, ho letto tanti topic di aspie che si sono patentati con patente normale, a qualcuno hanno imposto dei rinnovi più frequenti, ma comunque guidano per conto proprio. Però, non ho letto nulla riguardo le moto.

    Non penso cambi molto tra patente A e B, dal momento che entrambe autorizzano alla guida solo di mezzi privati - e non è che su due ruote si è più pericolosi che su quattro...
    tibbi ha detto:

    ho la patente A da un pezzo, in totale sono dodici anni e mezzo che sono su due ruote (+2 se contiamo lo scooter 50cc), dal punto di vista assicurativo non ho mai avuto sinistri con colpa, giravo anche in pista come amatore quando le tasche me lo permettevano... insomma, non sono Valentino Rossi, ma posso dire senza timore che SO GUIDARE. Il problema è farlo capire a quelli della commissione medica!

    Una commissione medica seria non dovrebbe fare la differenza tra te che guidi ciclomotori da quindici anni e me che ci sono salito solo come passeggero 2 volte in 37 anni. Se avessimo entrambi una patente A valida e la 104 impobesse delle limitazioni - che, in genere, sono commisurate al tipo e alla percentuale di invalidità riconosciuta - varrebbero per entrambi, indipendentemente dall'esperienza alla guida.


  • riotriot Moderatore
    Pubblicazioni: 5,623
    il problema si pone se oltre la 104 hai una relazione psichiatrica che attesta ridotte capacità motorie e/o cognitive.

    BlindDrMoody

  • tibbitibbi Neofita
    Pubblicazioni: 9
    Ciao! Scusa ma non riesco a capire bene come funzionano i quote, quindi rispondo per paragrafi.

    Le mie esperienze lavorative sono tutte terminate per mancati rinnovi, nessun licenziamento. In breve, porto a casa il risultato rispettando gli standard previsti (tempi, costi, sicurezza...), però devo per forza fare le cose a modo mio. E questo non piace, per nulla. Mi è stato fatto notare direi da sempre, me lo porto avanti dai tempi delle elementari, crescendo ho provato e riprovato a smussare gli spigoli, ma non ho ottenuto granché.

    Peraltro, mi è capitato più e più volte di venire chiamato d'urgenza da un ex capo per risolvere qualche magagna che nessun altro poteva sistemare, anche a distanza di qualche anno. Segno, direi, che comunque le mie competenze erano apprezzate.

    Dunque, quello che spero di ottenere con la 104 è una specie di do-ut-des: tu capo avrai un dipendente che non solo FA le cose e le fa BENE, ma ti costa anche meno e ti soddisfa pure un obbligo di legge; in cambio, porta pazienza se avere a che fare con me dal punto di vista "umano" e "sociale" non è esattamente un idillio.




    Quanto alla pericolosità delle moto, beh, a meno che l'auto di riferimento non sia una Lamborghini, in realtà è effettivamente più facile diventare un pericolo pubblico su una moto (considera che non ho un motorino, ma una supersportiva). In più le auto sono percepite come qualcosa di utile e necessario, una moto è roba da tempo libero.

    Non c'è il rischio che facciano un discorso tipo "vabbé la B te la lasciamo perché serve sempre, però senza moto si vive lo stesso, quindi nel dubbio preferiamo non rischiare"? Anche perché è facile che i medici della commissione manco sappiano cosa sia la SA, qui da me.

    L'esperienza io invece speravo avesse il suo peso: se ho preso la patente normale e ho sempre guidato con perizia, dovrebbe essere una dimostrazione del fatto che la SA non mi è d'ostacolo nella guida.... no?
    rondinella61
  • mamma_francescamamma_francesca Colonna
    Pubblicazioni: 1,451
    Io al tuo posto ci penserei due volte alla 104 per motivi lavorativi; quello che dici potrebbe essere vero con una disabilità fisica, ma per ora l'autismo è visto come una disabilità mentale e di conseguenza una 104 per questi motivi potrebbe crearti problemi nel trovare lavoro molto di più che agevolarti ... figurati che addirittura se fai un concorso nel pubblico per categorie protette e lo superi potresti non essere assunto se la commissione medica non ti da l'idoneità!
    BlunotteDomitillaNewtonJAA005
  • tibbitibbi Neofita
    Pubblicazioni: 9
    Purtroppo provando "normalmente" non cavo un ragno dal buco... attualmente è da settembre 2018 che non percepisco uno stipendio "vero", non corro il rischio di finire in mezzo a una strada ma capirete che ambisco a qualcosa di più del vivacchiare con contrattini temporanei.

    Pensavo che questa cosa potesse aiutarmi, perché mi è capitato spesso di fare domanda in un'azienda e sentirmi chiedere se facessi parte di categorie protette, o di leggere annunci in cui si cercavano figure perfettamente aderenti alle mie competenze, ma riservate appunto a chi fa parte delle categorie protette. Però se mi dite così, inizio a dubitarne :(

    Eventualmente non posso essere io a valutare se giocarmi o meno la carta? O sarei poi obbligato a farlo sempre presente in qualsiasi colloquio?
  • DrMoodyDrMoody Veterano Pro
    Pubblicazioni: 354
    La 104 per autismo è considerata disturbo psichiatrico, come notato da @mamma_francesca . Da questo punto di vista NON hai accesso alle normali graduatorie d’invalidità, ma devi essere chiamato nominalmente (o una cosa del genere, ora non ricordo con precisione: il punto è che i normali concorsi riservati a 104 non li puoi fare). Ciò detto nessuno ti obbliga a dichiarare la diagnosi nemmeno se hai l’invalidità, quindi al limite te la tieni nel cassetto.

    Per la patente, io dopo la visita per l’invalidità (55%) ho ricevuto la comunicazione dalla Motorizzazione e ho dovuto fare una nuova visita presso stavolta la commissione di medicina legale (di fatto la stessa che mi aveva riconosciuto l’invalidità, ma con una composizione in parte differente). Ho prodotto i soliti certificati, più uno di uno psichiatra (pubblico) che praticamente garantiva che non fossi schizzato. La commissione può imporre un termine inferiore ai dieci anni, nel mio caso non hanno ritenuto di doverlo fare. Del resto avevo già la patente da undici anni. Preciso che non ho patologie concorrenti. Comunque è a discrezione della commissione, sebbene se il ritiro della patente avviene contro il parere positivo di psichiatra mi sembra ci siano gli estremi per un ricorso vittorioso.
    MononokeHime
  • tibbitibbi Neofita
    Pubblicazioni: 9
    Grazie per l'intervento, DrMoody.

    Il rischio di una revoca mi pare abbastanza remoto, il che mi rincuora molto. Per gli eventuali rinnovi più frequenti, sarebbe una seccatura, ma non certo un dramma, quindi poco male.

    Per il lavoro, mah, a quanto leggo penso che comunque abbia senso provarci: magari non servirà a molto, ma quantomeno non è d'intralcio a quanto leggo.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online