Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

consiglio terapia di gruppo bambino 5 anni

buongiorno a tutti, scrivo di nuovo sul forum per ricevere un consiglio.
la storia di mio figlio la conoscete già… per farla breve: 5 anni, diagnosticato spettro lieve, livello 1, QI alto. tutte le tappe evolutive rispettate. noi non ci siamo mai accorti di nulla prima della segnalazione della maestra (10 mesi fa circa). il problema principale è il linguaggio pragmatico e la socializzazione.

ho iscritto il mio bambino ad una terapia di gruppo, 2 incontri al mese. mi avevo assicurato che il funzionamento e l'età degli altri 3 bambini partecipanti sarebbe stato lo stesso del mio (ovvio più o meno…). al primo incontro ci parliamo fra genitori e vengono fuori storie -purtroppo- più tragiche per i loro bambini, diagnosticati in tenera se non tenerissima età, con ritardo del linguaggio, bambini con problemi a stare su un pulman o al supermercato, problemi organizzativi di spazio e altre varianti. inoltre i bambini in questione hanno 4 anni, quindi sono almeno un anno più piccoli del mio.

io e mio marito siamo rimasti un po spiazzati… 
la domanda è questa: secondo voi può far bene a mio figlio stare in un gruppo di bambini con una storia evolutiva così diversa dalla sua? sicuramente non sono bambini a basso funz. ma tutti ad alto funzionamento ma come è possibile per le educatrici fissare degli obbiettivi comuni per loro se, a quanto mi è parso di capire, i "bisogni" sono così diversi?

inoltre il fatto che tutte le tappe evolutive -linguaggio soprattutto - siano state rispettate (e quindi sarebbe stato impossibile dare una diagnosi a 18 mesi ad esempio) secondo voi vorrà pur dire qualcosa? 

io mi sento molto confusa e davvero molto sola….come faccio a prendere la decisione giusta?
grazie a chi mi risponderà.

«13

Commenti

  • sunskysunsky Membro Pro
    modificato 15 November Pubblicazioni: 163
    Ciao Liz, è successo la stessa cosa a me. I tuoi dubbi sono i miei. Anche il gruppo di mia figlia proveniva da una storia simile: Bimbi non verbali fino all'età di 4 anni; quando avevo chiesto mi avevano detto che tutti loro lavoravano per migliorare la pragmatica della comunicazione, quindi l'intervento era mirato e che ognuno avrebbe recepito in base alle proprie capacità.
    Uno dei bimbi che aveva un percorso di questo tipo quest'anno non viene più in quanto i suoi progressi sono stati tali per cui non ha più bisogno del sostegno ambulatoriale, sua mamma mi diceva che l'ha iscritto a tutti i corsi che lui aveva chiesto di provare.
    lizmammaconfusa80
    Post edited by Sniper_Ops on
  • gioiagioia Veterano Pro
    modificato 15 November Pubblicazioni: 605
    Direi che l'importante è non guardare alla loro storia, bensì al loro livello attuale. In ogni caso condivido i tuoi dubbi, i bambini devono essere sullo stesso livello. La scorsa primavera in gruppo col mio c'era uno più piccolino che mio figlio tendeva ad imitare, ma abbiamo dovuto cambiare. Quest'anno abbiamo una bimba NT con qualche problema di socializzazione.
    mammaconfusa80
    Post edited by Sniper_Ops on
  • lizliz Membro Pro
    Pubblicazioni: 156
    @gioia com'è una bimba nt con problemi di socializzazione?
  • mammaconfusa80mammaconfusa80 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,086
    Io fuggirei...prova a farlo organizzare con dei bimbi nt. Quest’anno noi abbiamo un amico di classe che frequentiamo pure fuori, è stata la stessa analista comportamentale che segue mio figlio a dirmi: questa è la migliore terapia che possa ricevere!
    sunsky
  • lizliz Membro Pro
    Pubblicazioni: 156
    Beh un lavoro mirato per alcuni aspetti dello spettro mi sembra utile.... Lui cmq sta tutto il giorno all'asilo con bimbi nt
  • sunskysunsky Membro Pro
    Pubblicazioni: 163
    @gioa come bimba nt con problemi di socializzazione?
  • saskiasaskia Neofita
    Pubblicazioni: 28
    Quello che ho pensato anch'io quando mi hanno proposto questi gruppetti ...soprattutto perché mia figlia è in fase imitativa e non mi sembrava il caso di inserirla con altri bambini che sicuramente avranno aspetti problematici diversi.
    Per questo ho optato per continuare la terapia domiciliare(anche se costosa!)e per la socializzazione va all' asilo con la maestra di sostegno che cerca di portarla ad interagire con i bambini...
    Per funzionare i gruppi dovrebbero essere veramente omogenei
  • cloe2015cloe2015 Membro
    Pubblicazioni: 21
    Ciao mi sono trovata in una situazione analoga lo scorso marzo. Il gruppo era composto dal mio di 3 anni (spettro lieve alto funzionamento) da un bimbo disprassico grave di 6 anni e di uno non diagnosticato di 4 anni che aveva per genitori solo dei manierismi significativi ( la pediatra li aveva indirizzati verso la psicomotricità di gruppo ma non era mai stato visto da un npi).
    io chiesi al centro che ci segue se secondo loro il gruppo era omogeneo e loro mi risposero che devono essere omogenei gli obiettivi e che comunque è il terapista che decide come formarli.
    noi frequentiamo da ormai da 9 mesi questo gruppo 4 volte al mese (nella nostra zona sono molto rari ) ma rimango della mia idea. Questa dottoressa aveva solo questi bimbi tra le mani e li ha assemblati.
    mammaconfusa80
  • adiadi Membro Pro
    Pubblicazioni: 105
    Ciao Liz , anche a noi hanno proposto all Asl una terapia di gruppo ( più in specifico - logopedista che lavora con due bambini contemporaneamente-)
    Ti dirò che da genitore noto che mio figlio tende ad imitare molto e forse sarebbe il caso di fare terapia con bambini che riescono ad essere per lui fonte di quelle caratteristiche che a lui mancana per natura .

    L’altro giorno in sala d’attesa prima di iniziare la terapia c’erano due bambini .
    Uno che stava aspettando di entrare in terapia , l’altro stava con la mamma ad aspettare il fratello . Quest ultimo non fa terapia , quindi presumo è NT.
    Il mio ha tentato a modo suo di approcciare con entrambi , ma il tentativo è andato a buon fine solo con il secondo bimbo . Sicuramente in presenza di una terapista le cose sarebbero andate diversamente , perché avrebbe fatto da ponte a due bambini che hanno difficoltà a relazionarsi .

  • lizliz Membro Pro
    Pubblicazioni: 156
    con i bimbi NT va abbastanza bene in presenza mia e del padre: tipo se siamo a casa di amici con bambini o situazioni similari, lui tutto sommato ha pochi problemi, riesce a relazionarsi un po' e per noi ora va bene così. certo dopo magari 2 ore noto che inizia ad esser stanco. però, ripeto, al momento non mi posso lamentare: ci provo a relazionarsi e, con un piccolo aiuto, ci riesce e va avanti da solo.
    poi non è certo il leader del gruppo o l'organizzatore di giochi ma non chissenefrega di quello.

    il punto è quando è da solo: la mia paura è che non riuscendoci sempre a relazionarsi possa stancarsi di farlo e preferire stare solo. per questo credo che sarebbe utile per lui far una terapia che possa fornirgli degli strumenti utili al riguardo. inoltre ora ha 5 anni e tutto passa ancora come gioco… per questo vorrei trovare una terapia di piccolo gruppo dove si lavori su pragmatica linguaggio e relazione tra bimbi. 
    e poi vorrei che avesse una situazione "facile" anche lui nel senso che sicuramente stare con bimbi NT è una buona cosa ma per lui è anche tanto tanto faticosa. 
    stare con terapiste che trattano lo spettro, forse, può esser anche più divertente per lui.
    a tal proposito vi dico che mio figlio continua a chiedermi quando tornerà a fare il gruppo del lunedì (questo di cui vi ho parlato)perché gli è piaciuto!

    non so proprio cosa fare.
    la sua neuropsicomotricista non ha saputo aiutarmi in alcun modo. 
    come sempre ogni decisione resta sulla groppa dei genitori che improvvisamente devono diventare anche terapisti e medici.
    speranza82
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online