Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Appena iscritta... Mi presento e chiedo consiglio.

ele00ele00 Neofita
modificato 23 January in Mi presento
Salve a tutti!
Mi chiamo Eleonora e ho quasi 25 anni.
Credo di aver sempre saputo che c'era qualcosa di diverso in me. Già da piccola avevo grandi difficoltà a rapportarmi con altri bambini. Durante il periodo delle scuole materne ho sofferto prima di balbuzie e poi di mutismo selettivo, che è andato migliorando sempre più verso gli anni delle elementari.
In prima elementare la mia maestra di italiano mi sottopone ad un test, in seguito al quale a me e ai miei genitori ci viene prospettata l'idea di passare direttamente in quinta elementare. I miei hanno rifiutato.
Non avevo difficoltà nello studiare nulla, sempre ottimi voti con il minimo sforzo. L'unico problema era il disordine e la confusione dei miei scritti, per cui venivo rimproverata di continuo.
Ho sempre sofferto i cambiamenti in modo più forte rispetto agli altri.
I passaggi da elementari a medie e poi alle superiori sono sempre stati traumatici. L'interruzione brusca di una routine mi mandava spesso in crisi di panico.
Le crisi che ne derivavano duravano poco però, poi ripartivo alla carica.
Il momento in cui tutto si è disgtegato è stata l'estate del 2012,quando mio nonno è morto. È stato il mio primo lutto e io non sapevo come gestirlo.
Mio nonno, con la sua prima elementare, riusciva a capire quanto io fossi diversa quando gli altri non mi capivano. E mi accettava.
Da allora mi sono sentita molto sola.
Ho cominciato ad avere svariate ossessioni, prima tra tutte quella per le malattie. Avevo sintomi psicosomatici talmente "reali" da portarmi a fare 1000 visite specialistiche,che non portavano a nulla.
Ho cominciato a tenere un'agenda nella quale catalogavo tutto, da quello che dovevo mangiare durante il giorno a quante volte dovevo pesarmi, a quante volte dovevo misurarmi la pressione.
L'esame di maturità, con il bagaglio di ansie che si portava dietro, mi ha dato il colpo di grazia.
L'ho superato brillantemente, ma da allora le ossessioni sono aumentate.
Ho dovuto prendere un anno sabbatico perché ho cominciato a sviluppare una forte sensibilità ai vestiti e alcuni tipi di materiali. Non potevo uscire di casa in pigiama,non potevo indossare determinate cose.
Mi sono iscritta ad una triennale inutile per ripiego. All'inizio è andata bene, ma le ossessioni sono peggiorate fino ad un punto di non ritorno
Durante il secondo anno sono corsa dal mio dottore e gli ho detto" se non mi curo adesso, credo che potrei commettere una pazzia"
Ho cominciato la psicoterapia ed è andata meglio. Non mi considero più ossessionata, né ipocondriaca. Non ho più tutti quei fastidi.
Ma sono inevitabilmente finita fuori corso.
Mi mancano tre esami di Diritto e il tirocinio e sento di aver finito la benzina.
Aprire libro mi fa sentire male, non riesco più a studiare, odio quell'università e spero possa affondare in un buco nero.
In un disperato tentativo di motivarmi ho chiesto la tesi, ma ora sono bloccata e quindi dovrò dire alla prof che è rimandata, e ho paura.
Ho cominciato a lavorare part time e adesso so davvero cosa mi piacerebbe fare.
Ma non posso. Perché sono vecchia, perché trascino ancora con me questo cadavere che è la mia carriera universitaria e temo di non riuscire a portare a termine neanche questo progetto.
Come la patente, che non ho mai preso, pur provandoci.
Sarei tentata di prendermela con calma, ma questo mi renderebbe ancora più vecchia una volta finito.
Vorrei intraprendere un nuovo percorso di studi, ma non so se potrei avere problemi ulteriori. Non so se sono le materie di diritto a fare schifo, o il sistema universitario.
Non so più cosa fare....
MononokeHimeNewtonMadHatterD4T4leilaOrsoX2Valentadamyaang91
Post edited by ele00 on
«1

Commenti

  • gufomatto79gufomatto79 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 578
    Ciao, piacere di averti qui. Non si se apprezzerai il mio messaggio visto che sono solo una mamma di una bambina autistica di 5 anni. Tuttavia mi sento solo di dirti che non sei in ritardo con niente. Forse è il tuo altissimo potenziale che ti ha intralciato così tanto. Sei però ancora in tempo per rifare tutto dall'inizio, scegliere che cosa ti piace davvero fare e studiare seguendo solo il tuo istinto e la tua felicità e non ciò che vogliono gli altri da te o che cosa dovresti fare. Sei ancora giovanissima e ti puoi permettere di ricostruire tutto.
    Blunottesperanza82Valenta
  • BlunotteBlunotte Veterano
    Pubblicazioni: 254
    Benvenuta!

    Ho appena letto in un libro-testimonianza una frase come "tardi non vuol dire mai". E sono convinta che certe cose si possano persino apprezzare con una sensibilità tutta diversa con l'aggiunta di un po' di consapevolezza data da qualche anno di esperienza di vita in più.

    Mi ha commosso il racconto di tuo nonno. Sarebbe davvero bello se tutti noi potessimo incontrare delle persone così, "accoglienti", nel corso della nostra vita. Lui deve essere stato davvero una di quelle persone speciali. Spero che tu riesca a incontrarne tante altre.

    E che almeno sfogarti e confrontarti sul forum ti aiuti a sentirti meno sola.


    Per vari motivi al momento preferisco partecipare solo alle discussioni del forum pubblico e non usare i messaggi privati, salvo casi particolari.
  • ele00ele00 Neofita
    Pubblicazioni: 5
    Grazie per le risposte! È bello avere pareri di persone che sanno di cosa parlo.
    Il mio principale problema ora è l'università. Il solo pensiero di metterci piede mi disgusta profondamente. Oggi dovrei andare a vedere come si svolge l'esame di Diritto Privato... Ma sono bloccata. Non riesco, solo l'odore delle aule basta a farmi andare in paranoia.
    Ho un rifiuto totale.
  • BlunotteBlunotte Veterano
    Pubblicazioni: 254
    Se non sono indiscreta, tu hai scritto sia "adesso so davvero cosa mi piacerebbe fare" sia "Vorrei intraprendere un nuovo percorso di studi". Le due cose sono collegate?

    A mio modo di vedere, l'ambiente scolastico e poi universitario può essere molto difficile da vivere, perché entrano in gioco vari fattori (lo stare assieme agli altri, il "giudizio/voto", eventuali tempistiche serrat, ecc.).

    Ogni contesto specifico (di compagni di studio, di docenti, di materia, di città, ecc.) è diverso, ma restano comunque alcune invariabili di fondo, da cui non si può scappare ma che è possibile provare a gestire al meglio (ad es. non si può scappare dal dare esami, ma se magari si ha difficoltà a scrivere, si può funzionare meglio in una facoltà che ha più verifiche orali; oppure: se si ha difficoltà a seguire le lezioni assieme agli altri, oggi esistono anche tante università telematiche, e così via).
    Per vari motivi al momento preferisco partecipare solo alle discussioni del forum pubblico e non usare i messaggi privati, salvo casi particolari.
  • ele00ele00 Neofita
    modificato 23 January Pubblicazioni: 5
    Intendevo che il pensiero di finire questo percorso di studi mi terrorizza, perché non mi interessa e le cose che non mi interessano tendo ad abbandonarle, perché solitamente non riesco a mettermici.
    Non so se è semplicemente perché non mi interessa questa facoltà, o perché il sistema universitario mi manda in crisi.
    Vorrei cambiare corso, ma non so se le crisi spariranno.
    Sarà solo un momento di crisi dovuto all'avvicinarsi della laurea, non so.
    È l'orale che mi manda in palla, quindi cerco corsi con prove maggiormente scritte. Il contatto con altri studenti è fondamentale, perché solo confrontandomi con altri mi do la carica per fare le cose.
    Sono un fallimento, un vero fallimento. Non so cosa fare per riprendere in mano la mia vita.
    Post edited by ele00 on
  • MadHatterMadHatter Membro
    Pubblicazioni: 41
    E' un piacere averti tra noi!
    Ho letto con interesse il tuo scritto e devo dire che in certi casi mi hai ricordato una persona a me cara. Anche il discorso che fai sull'università mi ricorda tanto quella persona. In questo momento il consiglio che posso darti è di fare una piccola pausa dall'università per ricaricare le energie e concentrarti su altri obiettivi. Probabilmente è lo stile dell'università che ti fa star male e a mio avviso dovresti prenderti del tempo per riprendere il fiato. Anch'io sono più o meno nella tua stessa situazione: mi mancano quattro esami e la tesi eppure mi pare di aver dato tutto negli anni precedenti. Adesso cerco di andare con un po' di calma altrimenti rischio di non riuscirci e di perdere il controllo.
    Mi hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto. -- Edgar Allan Poe
  • ele00ele00 Neofita
    Pubblicazioni: 5
    Grazie per avermi risposto!
    Si, sento davvero che ora per me sarebbe meglio fare tutto con calma e concentrarmi sul lavoro, che è l'unica cosa che mi fa sentire soddisfatta al momento :)
    Spero col tempo di riuscire a capire cosa voglio davvero!
    Qui sto trovando tante persone a me affini, sono felicissima di avervi trovato.
    Blunotte
  • Tima_AndroidTima_Android Pilastro
    Pubblicazioni: 2,694
    Benvenuta =)
    Per molte cose ci assomigliamo.
    Anche io sono confusa e cerco la mia strada...
    "Dio promette la vita eterna” disse Eldritch “io posso fare di meglio; posso metterla in commercio"  -- Philip K. Dick

    Il Nostro blog: My Mad Dreams
    Le mie storie: Shiki Ryougi
  • ele00ele00 Neofita
    Pubblicazioni: 5
    Tima_Android ha detto:

    Benvenuta =)
    Per molte cose ci assomigliamo.

    Anche io sono confusa e cerco la mia strada...
    Ciao! Si ho letto la tua ultima discussione e mi ritrovo esattamente in tutto quello che hai detto!
    Per la prima volta non mi sento "quella diversa" ❤️
    Tima_AndroidD4T4
  • D4T4D4T4 Membro
    Pubblicazioni: 17
    Ciao @ele00, benvenuta ! Vedrai che nel forum troverai il supporto di persone che vedono il mondo come te, io a volte mi limito a leggere i post per rassicurarmi sul fatto che ci sono altre persone come me, spero che un giorno, anche nella vita reale, riusciro' a sentirmi parte di un gruppo e non come sempre uno spettatore estraneo difronte ad un gruppo di NT .... Mi hai fatto ripensare alla mia esperienza del primo lutto, all'incirca mi è capitato in un'età simile alla tua, io non capivo la situazione, non capivo lo stato d'animo delle persone che mi circondavano, ricordo che il mio corpo, probabilmente perché non sapeva come esprimere la tristezza, ha ceduto e improvvisamente mi è venuta una forte febbre, dovuta forse anche all'iperattivita' dei pensieri che si creavano nel mio cervello su tutte le cose che quella perdita avrebbe cambito ... Ti auguro un buon proseguimento sul forum
    MononokeHime
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online