Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Il Viaggio Della Voce Umana

texastexas Membro
modificato 16 February in Mi presento

Sono un uomo con interessi orientati verso la spiritualità, la meditazione e il mondo dei suoni, in particolare il suono della voce umana,  con uno stile di vita che si potrebbe definire, per certi aspetti, da “monaco laico”. Base in alta Toscana, lontano dalle città,  un luogo immerso nel silenzio, dove è ancora possibile ascoltarsi respirare.  


Un anno fa, uno scambio di vedute con un giovane visitatore che, a differenza di me, era consapevole della sua condizione di neuro-atipico. Rivelazione di come io stesso presentassi, a suo dire, tratti peculiari di atipicità. Per la prima volta sento parlare della Sindrome di Asperger. Nel suono della sua voce, era come se fosse quella, di tutte le cose che aveva da dirmi, la più importante. Poi le nostre strade si sono separate. Quattro mesi dopo ha “lasciato il corpo”. Così diceva il messaggio inviatomi da una conoscenza comune. E’ morto in un lontano paese dell’Asia, dov’ era andato per farsi monaco, circondato da estranei che parlavano una lingua non sua, in un’ospedale male attrezzato per curare le ferite sul suo corpo, esposto a una setticemia devastante. Non aveva ancora compiuto trent’anni. Nel Libro degli Ospiti ha lasciato una sua poesia, una delle tante che ha scritto. L’ultima strofa (tradotta dal francese, la sua lingua madre) suona così: “ E talvolta fatto golem d’argilla/ bevo col giorno che scorre via/ la gioia di essere Adamo/ nudo sotto le stelle/ un’aria fra i denti: l’inno della lentezza”.

E ancora: “Grazie di tutto”. 

Essere qui oggi, in questa comunità virtuale, è una delle conseguenze di quella visita e del suono di quella voce prima dell’ ultimo viaggio.


MononokeHimeFelipeLupariotLisaLaufeysonBlunotterondinella61vera68Antares
Post edited by Sniper_Ops on

Commenti

  • ilsensodellombrailsensodellombra Membro Pro
    Pubblicazioni: 63
    mi ha colpito molto la vicenda

    salutarti e ringraziarti con una poesia, che gesto stupendo

    l'inno della lentezza

    il viaggio verso l'oriente, la ricerca di una dimensione spirituale

    mentre leggevo sentivo in maniera istintiva che mi sarebbe piaciuto poter condividere del tempo con lui, magari diventare amici o semplicemente ascoltare ciò che aveva da dire 

    grazie per questa tua testimonianza
  • HoneyHoney Membro Pro
    Pubblicazioni: 238
    Grazie. Leggere queste storie mi riempie l'anima! La poesia del tuo amico, il suo viaggio in oriente, il tuo modo di vivere ......sono cose che mi affascinano tantissimo. Mi sono avvicinata moltissimo alla cultura orientale dopo un mio viaggio in Nepal un po' di anni fa. Non avrei però mai il coraggio di mollare tutto e allontanarmi dalla società.....per questo vi ammiro molto
  • BlunotteBlunotte Veterano Pro
    Pubblicazioni: 298
    Grazie anche da parte mia per questa bellissima storia, di un incontro voluto dal destino.
    E benvenuto!


    Per vari motivi al momento preferisco partecipare solo alle discussioni del forum pubblico e non usare i messaggi privati, salvo casi particolari.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online