Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Si peggiora dopo i 50 anni.

aspigemaspigem Neofita
modificato 19 February in La piazza (discussioni generali)
Susanna Tamaro dice che dopo i 50 anni la sindrome peggiora.
Un familiare acquisito di cui non ho nessuna stima, dato che mi è sempre stato nemico, ha detto ad altri di fronte a me che sono "peggiorato".
Sì, forse è vero, ma nel caso fosse stato il contrario non avrebbe detto nulla, data la sua acredine verso di me.

---

Voi cosa ne pensate, si peggiora con l'età?
Post edited by Sniper_Ops on
«1

Commenti

  • NemoNemo Moderatore
    Pubblicazioni: 3,536
    Mah, dipende.

    In generale, da quando sono qui ho cominciato a rivedere tutti i miei modi di rapportarmi con le persone e, se in certe cose ho "smussato gli angoli", per certe altre ho deciso che un bel "vaf" mi aiuta ancora di più, quindi non vedo un "miglioramento" complessivo, semmai una miglior comprensione di me stesso e di conseguenza una maggior capacità di azione ragionata.
    Marevera68
    Memento Mori
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 10,271
    Cercando quella frase pare che lei abbia avuto un peggioramento fisico forse precoce visto che una persona in forma ed allenata mantiene qualità sufficienti a non sentire differenze nella vita quotidiana pure dopo i 60 anni.
  • NewtonNewton Pilastro
    Pubblicazioni: 5,317
    Non ne farei una questione di asperger, quanto del fatto che tutti con l'età "peggiorano". Dove il "peggioramento" sta nel diventare un po' più rigidi nelle proprie posizioni, meno inclini ad essere accomodanti, magari un po' rompiballe.
    Così dico se penso a tutte le persone che ho visto invecchiare.
    rondinella61NemoBlunottedavidmammarosannaCorocottasLisaLaufeysonAntaresmariadimagdavera68
  • aspigemaspigem Neofita
    Pubblicazioni: 2
    Markov ha detto:

    Cercando quella frase pare che lei abbia avuto un peggioramento fisico forse precoce visto che una persona in forma ed allenata mantiene qualità sufficienti a non sentire differenze nella vita quotidiana pure dopo i 60 anni.



    ciao, non ho capito la tua risposta a cosa ti riferisci al fisico? non c'entra con l'asperger..oppure ho capito male.

  • LupaLupa Veterano Pro
    Pubblicazioni: 545

    «L’Asperger non è un disturbo che comporta la riduzione delle forze o
    difficoltà motorie. Ciò a cui fa riferimento Susanna Tamaro è piuttosto
    la difficoltà ad interagire con gli altri, perché la sindrome ha a che
    fare proprio con la fatica ad avere relazioni sociali, oltre a eventuali
    problemi che possono riguardare, a seconda dei casi, il fastidio a esporsi a particolari rumori, luci o contatti» spiega l’esperto.
    Da un articolo su Donna Moderna (https://www.donnamoderna.com/news/societa/asperger-adulti)


    Ora: non ho idea se questo esperto davvero ha avuto modo di parlare con la diretta interessata o se sta solo esprimendo opinioni, ma credo che "dopo gli anta anni" sia molto soggettivo. Sicuramente la maggior parte delle persone, Asperger e no, modifica la propria socialità, ma per me questo non è sinonimo di peggioramento. Per quanto riguarda la sensorialità invece ho solo la mia esperienza soggettiva: per alcune cose si è attenuata, ma per molte è vero, è peggiorata (anche se ancora non ho superato i 50), credo anche per una minor esposizione agli stimoli.

  • MareMare Veterano
    Pubblicazioni: 364
    Io mi sento parecchio peggiorata anche se non sono nei 50. Ma credo dipenda dalla stanchezza di occuparmi dei bambini, del lavoro quando ce l'ho e di una serie di problemi in continuo aumento....
    david
  • LCB81LCB81 Membro
    Pubblicazioni: 81
    Opinione personalissima. Può essere che per noi diventi più faticoso reggere i ritmi sociali quando non si ha più vent'anni. Ho letto di tanti AS andati in crisi a cavallo dei 35 anni. La Tamaro, vado a memoria, scriveva mi pare di due crisi, una verso i vent'anni e una seconda a cavallo dei quaranta. Fabrizio Acanfora si è fatto diagnosticare a trentanove. Credo però che avesse ragione anche Pasolini, in una delle sue ultime interviste, in cui diceva che, sulla soglia dei cinquant'anni si smette di illudersi. Quindi conviene seguire il consiglio di Camus e cercare il bello del quotidiano per non cedere all'assurdo.
    Mare
  • Alex1919Alex1919 Neofita
    Pubblicazioni: 177
    "All’estero i soggetti Asperger sono molto richiesti per le loro doti in certi campi. In Italia siamo ancora indietro: soltanto a Milano ci sono aziende che ne hanno capito il potenziale."

    Io l'ho sempre saputo che me ne sarei dovuto andare via dall'Italia. Ho lavorato per 4 anni a Milano ma adesso non me la sento più di ripartire. L'Italia arriva sempre ultima, in qualsiasi cosa. Mentalità vecchia ed obsoleta dall'anno 476 D.C. Mi viene una rabbia a pensare che mi richiamavano dicendo che sembravo un morto perché non parlavo troppo con i "colleghi". Andare nella scuola pubblica è stato la cosa peggiore che mi sia capitata.
  • lucy84lucy84 Membro Pro
    Pubblicazioni: 170
    Io sono in caduta libera
    Blunotte
  • HoneyHoney Veterano
    Pubblicazioni: 264
    Ancora non ho 50 anni ma non sono lontanissima. Io ho notato che mi stanco molto più facilmente nelle situazioni sociali....anche se le cerco....questa cosa non l'ho mai capita....ed ho molti meno freni inibitori! Dico quello che penso e faccio tutti i gesti che mi vengono in mente liberamente
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online