Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Una buona politica è importante per vivere bene in un paese?

Ho sono altre le cose importanti?

Commenti

  • luckyduckluckyduck Membro Pro
    Pubblicazioni: 465
    Forse è vero per definizione, se attribuiamo alla politica un potere taumaturgico che si ostina a non voler utilizzare.
    Penso che vivere bene in un paese sia una buona politica. Non scherzo.
  • mikired100mikired100 Membro
    modificato 20 May Pubblicazioni: 82
    Sì anche se ove possibile è necessario applicare una politica prima per migliorare se stessi ed adattarsi rispetto a cambiare l'entità collettiva dello stato.
    Purtroppo nella natura vince soltanto chi si adatta...abbastanza alienante per me.
    Mi chiedo se la definizione di "alieno"  usata nel campo dell'autismo si riferisca ad un alieno diverso perchè proveniente da un altro pianeta e/o specie differente(quindi che si sente diverso rispetto  agli umani) oppure un alieno che proviene da un universo/dimensione perfetta dove la natura non è cinica e il chaos è limitato(che si sente diverso per come tutta la natura funziona..non solo gli umani)...Io mi identifico più con il secondo.
    Post edited by mikired100 on
  • luckyduckluckyduck Membro Pro
    modificato 29 June Pubblicazioni: 465
    In natura non vince nessuno.

    In natura non esistono pasti gratis, guerre o gare sportive.

    Un alieno è qualcuno che non vive la comune alienazione ma che può rappresentarla meglio di tutti scandalizzando con la sua normalità.

    Se l'alieno ha una testa enorme, un corpo nudo e glabro, senza genitali, con braccia esili e mani con tre dita, allora risulta rivoltante dover essere come lui, alle prese con il fatto che la sua normalità è del tutto falsa e che tutte le relazioni normali che si hanno si rivolterebbero allo stesso modo.

    Il modo con cui Stephen Spielberg ha raccontato l'incontro ravvicinato è quello di una misteriosa ricerca appassionata, che ha coinvolto un certo numero soggetti che infine si sono trovati dinanzi ad una terribile manifestazione di potenza; alla quale è seguito l'incontro con un essere il quale, se si fosse presentato all'improvviso durante un barbeque, senza la sua macchina di scena, avrebbe fatto una gran brutta fine in pochi drammatici attimi.
    Post edited by luckyduck on
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online