Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Il libro "La bolla dell'autismo"

Lo sto leggendo ed è sicuramente una voce fuori dal coro. L'autore mi sembra abbia tutti i titoli per dire la sua sullo spettro autistico.
Mi piace l'approccio personalizzato che propone e l'idea di avere professionisti dello sviluppo e non dell'autismo. Qualcuno l'ha letto?
vera68
«13456736

Commenti

  • dad_guerrierodad_guerriero Membro Pro
    Pubblicazioni: 111
    Ciao non l'ho letto ancora ma conosco molto bene la posizione dell'autore che è tendenzialmente uno dei principali sostenitori della tesi per cui è scandaloso che oggi tutte le problematiche connesse al neurosvilippo nei bambini diventino "autismo".

    Ha un blog molto frequentato. Devo essere sincero: su alcuni punti del suo pensiero mi ritrovo, ma su altri devo dire che va veramente preso con le pinze, specialmente sulla tendenza davanti ad un problema a lasciare i bambini sotto osservazione e far passare inutilmente del tempo prezioso ( almeno leggendo le risposte che da)

    Lo prenderò a breve il libro. Poi ti dirò.
  • sunskysunsky Membro Pro
    Pubblicazioni: 204
    Per quanto sto leggendo invece non dice di lasciarli nel loro destino ma di considerare le modalità di intervento in base alle difficoltà reali, frutto di un osservazione clinica e non di algoritmi e visite di 1 ora dando a tutti la stessa terapia. Inoltre ci sono degli studi da ricercatori accreditati che sostengono la tesi che mettere tutti nel calderone dell'autismo sta portando fuori pista la ricerca in materia. Interessante...si sono andata a vedere il suo blog. Non ho il background professionale per giudicare la sua posizione ma per la mia esperienza personale gli do ragione su alcuni aspetti, soprattutto quello che riguarda l'osservazione e la terapia offerta fatta in modalità copia e incolla.
    chiocciolinavera68liz
  • marcusmarcus Membro
    Pubblicazioni: 101
    ho letto spesso il forum dell'autore e non posso dagli tutti i torti sopratutto quando si parla del giro d'affari che gira intorno allo spettro e che da un po di tempo ci si mette tutto dentro, voglio comprarlo e leggerlo.
    vera68
  • bigjoebigjoe Membro
    Pubblicazioni: 88
    Io mi sono fatto un'idea di questo mondo, leggendo forum, libri e parlando con genitori di figli davvero autistici e sono arrivato alla conclusione che su 100 casi che rientrano nello spettro solo il 10% sono casi di autistici veri e propri. Il restante 90% sono diagnosi di disturbo del neurosviluppo che tutti i bambini perderanno con il passare degli anni con il fare le esperienze e soprattutto socializzano con i loro pari e che non pregiudicano un regolare svolgimento della propria vita.
    Albina
  • MareMare Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    @bigjoe su cosa basi queste tue affermazioni? Voglio dire, ritenere che il 90% delle diagnosi non sia vero autismo ma andrà a posto praticamente da sé, non è poco. Mi interessa capire come sei arrivato a questa conclusione.
    chiocciolina
  • mammaconfusa80mammaconfusa80 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 1,169
    Oddio vi prego De Benedetti è un bandito, per lui non è mai autismo. Lo spettro è una condizione con tantissime sfaccettature e non sempre fa rima con disabilità, ovvio che l’autismo severo è facilmente riconoscibile ma i lievi e i moderati esistono e necessitano di un trattamento mirato per renderli adulti sereni e risolti.
    anxietychiocciolina
  • bigjoebigjoe Membro
    Pubblicazioni: 88
    Mare ha detto:

    @bigjoe su cosa basi queste tue affermazioni? Voglio dire, ritenere che il 90% delle diagnosi non sia vero autismo ma andrà a posto praticamente da sé, non è poco. Mi interessa capire come sei arrivato a questa conclusione.

    Sostanzialmente chi non ha handicap mentali ma solo problemi di relazione e comunicazione nel tempo si allinea alla massa anche se cmq difficoltà interiori restano
  • MareMare Membro Pro
    Pubblicazioni: 194
    bigjoe ha detto:

    Mare ha detto:

    @bigjoe su cosa basi queste tue affermazioni? Voglio dire, ritenere che il 90% delle diagnosi non sia vero autismo ma andrà a posto praticamente da sé, non è poco. Mi interessa capire come sei arrivato a questa conclusione.

    Sostanzialmente chi non ha handicap mentali ma solo problemi di relazione e comunicazione nel tempo si allinea alla massa anche se cmq difficoltà interiori restano
    Cosa intendi con handicap mentali?
  • bigjoebigjoe Membro
    Pubblicazioni: 88
    Mare ha detto:

    bigjoe ha detto:

    Mare ha detto:

    @bigjoe su cosa basi queste tue affermazioni? Voglio dire, ritenere che il 90% delle diagnosi non sia vero autismo ma andrà a posto praticamente da sé, non è poco. Mi interessa capire come sei arrivato a questa conclusione.

    Sostanzialmente chi non ha handicap mentali ma solo problemi di relazione e comunicazione nel tempo si allinea alla massa anche se cmq difficoltà interiori restano
    Cosa intendi con handicap mentali?
    Handicap mentali irreversibili

    Mare
  • mamma_francescamamma_francesca Colonna
    Pubblicazioni: 1,572
    Diciamo che dice in maniera provocatoria che non è autismo, nel senso che comunque oramai con il termine autismo si intendono condizioni diverse - ed infatti si parla di autismi - e che secondo lui si dovrebbe parlare di disturbi dello sviluppo; in effetti sarebbe più giusto parlare di sviluppi dello sviluppo al plurale. Non è mica che nega che ci siano bimbi che hanno delle problematiche!
    E comunque ormai è un bussines e chiunque diverge dalla norma viene inserito nello spettro. Per me quando la neurodiversità non è anche disabilità non ci dovrebbe essere una diagnosi psichiatrica.
    Poi non concordo che tutto dipenda dall'ambiente, perchè molto spesso dipende dalle caratteristiche del bimbo; però ho potuto nel tempo constatare che trovare l'ambiente e il contesto giusti fa di più di una terapia e che un pari che diventa amico è più potente di qualunque altra cosa per evolvere in maniera positiva. 
    Poi le "terapie" per l'autismo non sono mica terapie .... sono delle strategie educative che funzionano bene con tutti, anzi meglio con i bimbi che sono meno autistici, nel senso che l'approccio comportamentale non nasce certo per l'autismo e se ci sono delle grandi carenze cognitive si ottiene molto poco. L'approccio cognitivo comportamentale va a modificare i comportamenti "sbagliati" .... ma bisogna anche andarci cauti .... perchè l'intervento non deve mai essere di "normalizzazione" .... cosa che invece spesso vorremmo noi genitori!
    Maresunskyanxietyvera68damy
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online