Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Percorsi e terapie

Buongiorno ,apro questo topic perché ho sentito l'esigenza di confrontarmi con voi genitori circa l'iter delle terapie intrapreso.
Ho anche notato nel forum da parte di altri genitori la necessità di un confronto.
Inizio io:mio figlio è stato diagnosticato all'età di 2 anni con un ados punteggio 10,disturbo dello spettro autistico da lieve a moderato.
Abbiamo iniziato trattamento ABA che ha portato a buoni risultati fino purtroppo all'inizio della pandemia che ha bloccato un po' tutto.
Poi la pausa estiva il cambio di terapista per cui quest'anno la terapia è stata fatta un po' singhiozzi e a distanza e al momento ancora non abbiamo ripreso.
Intanto mio figlio è diventato verbale e abbiamo introdotto logopedia metodo prompt con buoni risultati .
Intanto siamo stati chiamati dal centro convenzionato ASL per le terapie convenzionate per tre sedute di psicomotricità e tre di logopedia tradizionale.
Al momento ho notato una regressione nel bambino che ritengo sia dovuta a stanchezza e stress tra scuola e terapie.
Il mio dubbio è : sto stressando troppo il bambino?
Fare sia ABA che psicomotricità è eccessivo?
Le due tecniche sono in contrasto o possono pacificamente convivere senza mandare in confusione il bambino?
«134

Commenti

  • mamma_francescamamma_francesca Colonna
    Pubblicazioni: 1,653
    Secondo me il punto principale e di partenza è capire cosa si vuole ottenere dalle terapie. E anche cosa si può ottenere. Per me i bimbi oggi fanno troppe terapie.
    In alcuni casi è semplice consigliare: il bimbo ha un linguaggio adeguato? sì o no? Nel caso non sia adeguato - nel senso di al di fuori di un range ampio di normalità - allora si fa logopedia con lo scopo di riallineare la sua produzione verbale.
    Il bimbo ha comportamenti fortemente inadeguati - al di fuori dell'ampio range dei normali capricci? Si potrà fare una terapia comportamentale.
    Il bimbo ha gravi problemi sensoriali? Si farà terapia di integrazione sensoriale
    Il bimbo ha difficoltà relazionali? Oppure ha difficoltà a socializzare? Sì può fare sia psicomotricità, che dir, che aba.

    L'importante è non pensare: ha una diagnosi di spettro allora devo fare terapia. La terapia va fatta per correggere quello che non va, non per cambiare una persona. E comunque anche indirizzare, sostenere e spingere un pochino la naturale evoluzione nella direzione giusta potrebbe essere meglio che impostare in maniera rigida la direzione che il bimbo deve prendere. Perchè in tutto questo deve riuscire a formarsi una sua personalità. 
    chiocciolinasunskyMartianSmeagol
  • mamma_francescamamma_francesca Colonna
    Pubblicazioni: 1,653
    Comunque "il gioco deve valere la candela" sempre .... sia in termini di stress che in termini economici ..... lo sforzo deve portare evidenti miglioramenti!
    chiocciolina
  • gufomatto79gufomatto79 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 734
    Ciao @chiocciolina, tu hai già letto ciò che ho scritto. Noi per un periodo abbiamo fatto sua dir con integrazione sensoriale che Aba. I due approcci sono diametralmente opposti, quanto mai lontani. Dir segue le tappe evolutive valide per tutti i bambini ed è estremamente individualizzato. Aba si pone obiettivi e lavora sul raggiungimento di quelli anche se il bambino non ha i prerequisiti. È più standardizzato. A parte questo credo che non ci sia niente di definitivo e comunque sono d'accordo con @mamma_francesca sul fatto che i bimbi certificati fanno troppa terapia. La terapia è importante dove necessaria ma non può sostituirsi alla vita. Attualmente per me la terapia migliore per mia figlia è quando sta con i cugini e la sorella. E di terapia ne abbiamo fatta e ne facciamo. Superseguita in tutto ma vedo che il suo meglio lo esprime nelle situazioni più naturali. Diciamo che Aba dal mio punto di vista e per mia esperienza, promette una normalizzazione apparente( l'espressione non è bella e non piace per niente neanche a me) quando facendo così non risponde davvero al profilo personale.
    chiocciolinaMartianSmeagoldamy
  • saskiasaskia Membro Pro
    Pubblicazioni: 136
    Buongiorno
    Noi abbiamo ricevuto la diagnosi a 32 mesi ma già da quando ne aveva 24 abbiamo iniziato con Esdm e ci siamo trovati benissimo.
    Tutti i npi ci avevano sconsigliato Aba perché teoppo strutturata.
    Mia figlia ha iniziato a parlare a 3 anni e mezzo e ora che ne ha quasi 4 abbiamo introdotto logopedia ma con una logopedista specilizzata nello spettro.
    La mia esperianza col metodo Denver Esdm è stata super positiva.
    Concordo che i bambini debbano avere anche del tempo libero e mia figlia come gioca col fratellino non lo fa con nessuno.
    Smeagol
  • chiocciolinachiocciolina Veterano
    Pubblicazioni: 378
    Io ho avuto paura a fare il secondo figlio e adesso mi sento in colpa perché mio figlio è solo ,non ha neanche un cuginetto con cui giocare, insomma figlio unico e nipote unico...scusate la divagazione ma in questo periodo sarei tentata di fare il secondo figlio ma ho troppa paura e poi ormai sono troppo in là con gli anni
    mammarosannadamy
  • gufomatto79gufomatto79 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 734
    @chiocciolina la tua paura è comprensibile. Comprendo altrettanto bene che avere fratelli e cugini è davvero una fortuna perché quando giocano in famiglia noi genitori siamo più tranquilli per così dire. Di certo non devi sentirti in colpa per nessun motivo.
  • gufomatto79gufomatto79 Veterano Pro
    Pubblicazioni: 734
    Non possiamo vivere continuamente con sensi di colpa. Lo facciamo già perché magari sentiamo di non fare il meglio per i nostri figli ma spesso avere un figlio con bisogni speciali ci trasforma talmente tanto che ci scordiamo anche di che cosa vogliamo noi, che cosa ci sentiamo di fare e che cosa no. Non può essere sempre sì solo per i nostri figli ma anche per noi. Se vorrai un altro figlio sarà una splendida decisione farlo solo se lo sarà per te.
    chiocciolinadamy
  • chiocciolinachiocciolina Veterano
    Pubblicazioni: 378
    Grazie @gufomatto
    gufomatto79
  • saskiasaskia Membro Pro
    Pubblicazioni: 136
    Mia figlia ha un fratello perché lo aspettavo prima dei sospetti dello spettro,altrimenti sinceramente non me la serei mai sentita di darle un fratello perché troppo esaurita dalla situazione...quindi non c"è da sentirsi in colpa.
    Io mi sentivo in colpa perché avendo il fratellino non la posso seguire come vorrei..
    Insomma ogni situazione ha i suoi lati positivi e negativi e noi sempre con i sensi di colpa
  • saskiasaskia Membro Pro
    Pubblicazioni: 136
    Ora vederli insieme è una gioia ma non auguro a nessuno la mia gravidanza dove venivo sbattuta da un npi ad un altro...
    Inoltre il fratellino ora ha 18 mesi e lo stiamo monitorando ...quindi un altro stress ...
    chiocciolinamammaconfusa80mammarosannaMartian
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online