Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Ecco LuceEterna.

Sono incappato in questo forum per puro caso.   Non ero alla ricerca del termine asperger, ma per altri motivi personali che mi hanno fatto scoprire questo sito, più che altro solitudine e stati d'animo negativi.    Cercherò di spiegare e non dilungarmi troppo sulla storia della mia vita, e come me la sto passando attualmente.

Sono un ragazzo di 23 anni.  Nel corso della vita, mi sono trasferito tre volte per problemi di cui io non avevo il controllo, ma già dall'asilo nido presentavo dei tratti di socializzazione anormali rispetto ai miei coetanei.   Alle elementari venivo bullizzato perché non riuscivo ad integrarmi con i compagni di classe, alle medie lo stesso sebbene avessi fatto dei progressi nel farmi delle amicizie, ma comunque con gravi problemi di socializzazione e farmi degli amici, ed alle superiori ero praticamente un asociale, e in quegli anni non ho mai creato nessun vero circolo sociale.  Mi sarebbe piaciuto entrare a far parte di uno, ma semplicemente mi sentivo inabile, e letteralmente incapace di fare e mantenere amicizie.

Dopo il diploma, anche all'Università ho avuto problemi.   Non riuscivo ad entrare in nessun gruppo e alla fine, quando poi l'ho abbandonata, ho lasciato completamente perdere di fare altri tentativi.  La lasciai nel 2017 e quello per me fu l'anno terribilis, perché non sapevo più dove sbattere la testa, e mi sentivo completamente abbandonato, da tutti i punti di vista.

Fui diagnosticato Asperger da uno psichiatra dell'asl a 18 anni, più con Disturbo Ossessivo Compulsivo.  Mi ci rividi in molti dei sintomi, e per parecchio tempo credetti di avere la sindrome, ma dopo un po' capii che non era quello il problema, ma traumi pesanti sia emotivi che psicologici ricevuti nella mia infanzia da parte di una persona della mia famiglia.   Parlandone con il mio psicologo nel corso del tempo abbiamo capito poi altri problemi, e l'Asperger c'entrava poco e niente nella mia attuale condizione, che è caratterizzata da forti impulsi di rabbia violenta e sintomi di depressione.   L'anno scorso ho provato ad ammazzarmi due volte, ed è lì che è cominciato anche il mio viaggio con gli psicofarmaci.  Sono stato in mano a tre psichiatri diversi da allora, ma non sono riuscito ad arrivare a conclusioni soddisfacenti con spezzettate visite per parlare dei miei problemi, così recentemente verso Agosto ho preso una decisione drastica per risolverli, una volta per tutti.

Sono incappato, viaggiando per il web, in istituti mentali che in teoria dovrebbero chiamarsi ''istituti di riabilitazione psichiatrica'', ma non ne sono sicuro.   Ad ogni modo, uno degli psichiatri che mi ha ''curato'' insieme ad un assistente sociale mi hanno trovato un istituto fuori regione, nel Lazio, dove dovrò rimanere per 2-3 mesi se non di più, e dove verrò assistito 24 ore su 24 per quanto riguarda magari attacchi che mi vengono ogni tanto (forse meltdown, non lo so) e dove c'è un focus particolare sulla terapia di gruppo.   Non avendo mai fatto terapia di gruppo, e non essendomi mai ricoverato in un Istituto, sono eccitato e allo stesso tempo ansioso, e mi chiedo se magari alcuni di voi hanno avuto un esperienza del genere, o magari persone che conoscete.  

In conclusione, non mi ritengo una persona normale.  Ho ancora, spesso, grandi problemi a socializzare con qualsiasi persona, e stare in un contesto dove magari ci sono più di 5 persone in una stanza mi mette in grande disagio.  Per forza di cose, non sono mai stato in una relazione intima e per come sono messo attualmente, non ho la capacità mentale per reggere una relazione del genere.  Ho solo tre amici, tutti e tre a distanza, e spesso ho ''botte'' di solitudine che mi fanno stare malissimo e aggravano il mio stato di malessere interno.    Passo le mie giornate in totale monotonia, solitudine, e generale stress interno che a volte esplode.  Forse sono veramente Asperger, e non voglio ammetterlo a me stesso, non lo so.    So solo che sto aspettando di ricoverarmi al più presto perché questa spirale maniaco-depressiva dovrà pur finire.  

Per ora ho detto tutto.  Spero di integrarmi in questo forum, e magari, essere di aiuto a qualcuno :)

Ci si vede in giro.
rondinella61davidSoylentGreen
«1

Commenti

Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online