Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Calmare mente iperattiva

Ieri ho scritto uno sfogo, più che altro. Poi questa notte, come mi accade quando sono troppo sovraccarica di pensieri, mi sono svegliata verso le 3:30 e ho cominciato a pensare che avrei voluto scrivere oggi questo post (o cercare se trovavo l'argomento, ma non l'ho trovato...).
Come calmare la mente iperattiva? A volte, soprattutto negli ultimi anni, mi partono mille progetti mentali, anche in contraddizione gli uni con gli altri, e non riesco mai ad arrivare a un punto. Finisce che esplodo e poi ricomincio. Come se valutassi tutte le possibilità e non riuscissi a scegliere mai. E' come se pensassi di non voler avere rimpianti, come se volessi vivere mille possibilità. Ma così finisce che, per non escludere nulla, non faccio niente di concreto. Non so se mi spiego... la mia iperattività è sempre stata di tipo mentale, solo che prima, in passato, erano solo sogni ad occhi aperti, senza impegno. Da qualche anno ho imparato a concretizzare un po' di più, oppure ho scoperto che può succedere, e questo è stato come se mi avesse mandata in tilt.
E ora che faccio, ora cosa scelgo? Cosa potrei davvero fare e cosa è solo una fantasia? Insomma, non so... se qualcuno può suggerirmi delle strategie che, magari, ha provato o trovato, me le scriva qui sotto. Grazie!
betBlunotte
"Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica".
Albert Einstein

"Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura"
Pulpetz

"Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima."
Carl Gustav Jung
«1

Commenti

  • betbet Membro Pro
    Pubblicazioni: 56
    Innanzi tutto: quanti anni hai? È molto importante perché credo che sia una caratteristica comune a molti ragazzi giovani
    . Per quanto riguarda la strategia io me li scriverei poi selezionerei secondo qualche criterio e uno proverei a metterlo in atto così tanto per togliermi dallo stallo. Un bacio
    sunsky
  • PulpetzPulpetz Veterano Pro
    Pubblicazioni: 800
    bet ha detto:

    Innanzi tutto: quanti anni hai? È molto importante perché credo che sia una caratteristica comune a molti ragazzi giovani
    . Per quanto riguarda la strategia io me li scriverei poi selezionerei secondo qualche criterio e uno proverei a metterlo in atto così tanto per togliermi dallo stallo. Un bacio

    Giovane dentro... ho 40 anni :D
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica".
    Albert Einstein

    "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura"
    Pulpetz

    "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima."
    Carl Gustav Jung
  • betbet Membro Pro
    Pubblicazioni: 56
    Ottimo! Anche io ne ho 40 +3 e in tante cose sono adolescente! In ogni caso io proverei ad agire con un metodo rigoroso di catalogazione e poi agire. Uno anche a caso ma la cosa peggiore è pensare il pensiero. Inizia a realizzare un progetto anche solo per dirti " posso realizzare" e una volta sbloccato il caso del pensare e basta capirai cosa vale la fatica del fare e cosa no. Es a me piacerebbe piantare tanti fiori in giardino. Inizio ad organizzarmi. Lo faccio.poi se la soddisfazione non mi ripaga dello sforzo eliminò la sezione giardinaggio
    Pulpetz
  • PulpetzPulpetz Veterano Pro
    Pubblicazioni: 800
    bet ha detto:

    Ottimo! Anche io ne ho 40 +3 e in tante cose sono adolescente! In ogni caso io proverei ad agire con un metodo rigoroso di catalogazione e poi agire. Uno anche a caso ma la cosa peggiore è pensare il pensiero. Inizia a realizzare un progetto anche solo per dirti " posso realizzare" e una volta sbloccato il caso del pensare e basta capirai cosa vale la fatica del fare e cosa no. Es a me piacerebbe piantare tanti fiori in giardino. Inizio ad organizzarmi. Lo faccio.poi se la soddisfazione non mi ripaga dello sforzo eliminò la sezione giardinaggio

    Grazie! Infatti mi son detta "è una vita che voglio imparare ad andare in skate come si deve" e stamattina ho preso contatti con un'associazione che fa lezioni e un gruppo di donne dai 20 ai 40 anni che fanno skate insieme! Così faccio qualcosa e mi sblocco. Forse anche sta situazione Covid mi ha portato a questo tilt pazzesco...
    bet
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica".
    Albert Einstein

    "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura"
    Pulpetz

    "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima."
    Carl Gustav Jung
  • betbet Membro Pro
    Pubblicazioni: 56
    Allora in bocca al lupo ! E buon divertimento!!!
    Pulpetz
  • PulpetzPulpetz Veterano Pro
    Pubblicazioni: 800
    bet ha detto:

    Allora in bocca al lupo ! E buon divertimento!!!

    Grazie!! :)
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica".
    Albert Einstein

    "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura"
    Pulpetz

    "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima."
    Carl Gustav Jung
  • may13may13 Membro
    Pubblicazioni: 36
    Ho letto da qualche parte che anche questo tipo di progettualità molteplice ha i suoi lati positivi: pare che avere la propensione a (e il desiderio di) imparare sempre nuove cose alleni il cervello all'apprendimento stesso. Portando avanti più progetti insieme, senza sistematizzarli, e magari abbandonarne qualcuno lungo il percorso dopo aver acquisito un certo numero di nozioni, ti sta in realtà predisponendo a imparare cose sempre più complesse in modo sempre più "agile", come si dice oggi in certi ambiti tecnici.
    Allora il mio consiglio è: non scegliere! Apri tutte le cartelle e butta dentro i file di esecuzione (sto dando per scontato, naturalmente, che tu ne abbia il tempo e le possibilità materiali). Quelle competenze inizieranno a interagire tra di loro e nel giro di  poco avrai la sensazione di esserti proiettata molto in avanti, anziché quella di esserti impantanata.

    (Classico esempio di come io predichi bene e razzoli male: per me sarebbe impossibile non imporre una linearità alle mie azioni, come suggerisce @bet ; è anche vero che io non ho quel tipo di mente iperattiva che descrivi, quindi  magari il mio consiglio che per me stessa sarebbe impraticabile, per te risulta praticabilissimo :) )
    betPulpetz
    Pain reminds you the joy you felt was real. More joy, then.
  • betbet Membro Pro
    Pubblicazioni: 56
    Vero vero il mio forse era un consiglio pensato da una mente non iperattiva e che necessita di
    un metodo lineare per imparare e fare. Io non concepisco neanche leggere più di un libro alla volta. Le cose che si sovrappongono mi fanno confusione e mi mettono ansia. Anche il disordine per esempio mi infastidisce. Sono nt ma in realtà credo che tutti abbiamo le nostre neurodiversita'
    may13
  • PulpetzPulpetz Veterano Pro
    modificato 9 April Pubblicazioni: 800
    bet ha detto:

    Vero vero il mio forse era un consiglio pensato da una mente non iperattiva e che necessita di
    un metodo lineare per imparare e fare. Io non concepisco neanche leggere più di un libro alla volta. Le cose che si sovrappongono mi fanno confusione e mi mettono ansia. Anche il disordine per esempio mi infastidisce. Sono nt ma in realtà credo che tutti abbiamo le nostre neurodiversita'

    Io ne leggo pure tre alla volta, per dire, e raramente finisco un libro. Sono sempre stata molto iperattiva mentalmente, infatti a scuola facevo molta fatica a stare su cose che non mi interessavano. Devo dire che faccio anche fatica a capire cosa davvero mi interessi, a volte, come se fossi alessitimica sotto questo aspetto (forse esiste anche questa forma? @wolfgang )


    ---
    may13 ha detto:

    Ho letto da qualche parte che anche questo tipo di progettualità molteplice ha i suoi lati positivi: pare che avere la propensione a (e il desiderio di) imparare sempre nuove cose alleni il cervello all'apprendimento stesso. Portando avanti più progetti insieme, senza sistematizzarli, e magari abbandonarne qualcuno lungo il percorso dopo aver acquisito un certo numero di nozioni, ti sta in realtà predisponendo a imparare cose sempre più complesse in modo sempre più "agile", come si dice oggi in certi ambiti tecnici.

    Allora il mio consiglio è: non scegliere! Apri tutte le cartelle e butta dentro i file di esecuzione (sto dando per scontato, naturalmente, che tu ne abbia il tempo e le possibilità materiali). Quelle competenze inizieranno a interagire tra di loro e nel giro di  poco avrai la sensazione di esserti proiettata molto in avanti, anziché quella di esserti impantanata.

    (Classico esempio di come io predichi bene e razzoli male: per me sarebbe impossibile non imporre una linearità alle mie azioni, come suggerisce @bet ; è anche vero che io non ho quel tipo di mente iperattiva che descrivi, quindi  magari il mio consiglio che per me stessa sarebbe impraticabile, per te risulta praticabilissimo :) )
    Non lo so... penso sia quello che già sto facendo, se ho capito bene, ma mi manda più in ansia e sovraccarico che altro. Ho bisogno di sfoltire e focalizzarmi su cosa davvero potrebbe coinvolgermi e interessarmi. Faccio proprio fatica a capirlo fino in fondo, credo. Comunque settimana prossima andrò da una counselor, magari mi aiuta con qualche strategia di tipo cognitivo, non so... l'unica cosa positiva, forse, è che c'è tempo per decidere e potrei anche decidere di non fare nulla (a volte sono tentata).
    may13
    Post edited by Sniper_Ops on
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica".
    Albert Einstein

    "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura"
    Pulpetz

    "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima."
    Carl Gustav Jung
  • DreamLoopDreamLoop Veterano
    Pubblicazioni: 143


    Io in genere per calmare la mia mente iper-eccitabile utilizzo: 

    musica, ritmi lenti, evito percussioni o chitarre elettriche e in genere suoni dai registri troppo alti, se voglio calmarmi preferisco registri bassi, pianoforte soprattutto, ma anche qui con un suono delicato, nulla di aggressivo o con esecuzioni che ti sparano 10 note al secondo

    luci molto basse

    un goccetto di Oban dopo cena, ma non per abusare e ubriacarmi (come facevo prima), solo perché un goccetto mi aiuta a distendere i nervi

    fumo (cannabis)

    intensa attività fisica tipo: cervello non vuoi calmarti, ok, adesso cammino per 10 km e vediamo se hai ancora energie da utilizzare per fare lo stronzo

    evito qualsiasi stimolazione visiva, quindi nitente film o videogiochi o qualsiasi altro stimolo visivo-mentale

    Naturalmente questi metodi a volte aiutano di più altre di meno, altre volte non aiutano, dipende insomma dal mio stato, sono utili ma non offrono alcuna certezza.

    ---

    Ti sei avvicinata allo skate in età adulta? Se la risposta è affermativa, come è successo? Sono molto molto curioso.

    Mi piace lo skate e l'ho praticato molto nell'adolescenza, ancora ricordo la mia bellissima tavola che assemblai dopo essermi fatto spedire i pezzi dalla California. Le tavole erano delle opere d'arte per quanto mi riguarda, non solo a livello strutturale, ligneo, ma per i disegni che ognuna di esse aveva nella parte inferiore, la mia aveva un ragazzo seduto sopra il wc che legge un giornaletto porno XD.

    Mi permetto di segnalarti anche un paio di film:

    Thrashin' corsa al massacro, un film icona degli anni '80

    Lords of dogtown, film che amo, qui si ripercorre la storia dello skate, dalla sua nascita per opera di alcuni surfisti (nasce dal surf lo skate) e narra la vita di 3 leggende dello skate, inutile dire che ho rivisto me stesso in quello meno social dei tre, quello che pratica non per il successo né per i soldi ma solo per inseguire il suo ideale che lo porta verso l'estremo.

    Hai già scelto il tipo di tavola? Trick, velocità, ibrida?
    may13
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online