Vota Spazio Asperger ONLUS per supportare i nostri progetti
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

immagini stampate negli occhi

Andato47Andato47 Veterano Pro
modificato August 2013 in Sensi, percezioni, attenzione
Capita anche a voi dopo una giornata di lavoro, tornare a casa e, quando chiudete gli occhi, ritrovarvi sempre l'immagine del lavoro davanti come se foste ancora là? Come se il cervello avesse scattato una fotografia che vi è rimasta impressa sulla retina e non riuscite più a toglierla dagli occhi, così continuate a vedere (come se ci foste ancora) il luogo dove avete lavorato? Il risultato è che non stacco mai, come se continuassi a lavorare a ciclo continuo! se cerco di rilassarmi e dormire mi ritrovo, come se non lo avessi mai lasciato, nel posto di lavoro. Perchè ad occhi chiusi lo rivedo e diventa un'immagine ossessiva, perchè non riesco a farla andar via, è come se continuassi ad essere là (sul posto di lavoro) invece che a casa. Solo se smetto di lavorare per almeno un giorno allora poco per volta l'immagine svanisce dagli occhi... (ad esempio se smetto al venerdì e al sabato non lavoro la domenica non ho più immagini del lavoro negli occhi) Se tengo aperti gli occhi comunque il cervello "è sul posto di lavoro" e, per quanto mi sforzo di pensare ad altro, la mente ritorna sulle immagini mentali (come fotogrammi di un filmato che si ripete senza sosta) del luogo di lavoro.
A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata)
Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
«13

Commenti

  • TweekTweek Veterano
    Pubblicazioni: 235
    Si, io per le prime due ore a letto entro in uno stato di dormiveglia nel quale lavoro ma ripetendo sempre la stessa operazione. Nel frattempo fisicamente mi rigiro e mi gratto. Poi mi addormento.
  • Andato46Andato46 Senatore
    Pubblicazioni: 5,160
    Avevo gli incubi da tesi di dottorato, che per 4 anni è stato anche il mio lavoro. Mi rileggevo mentalmente lettere e altri documenti, alcuni credo inventandoli di sana pianta pur restando verosimili, ed entravo in loop...che brutta cosa.
  • KrigerinneKrigerinne SymbolSenatore
    Pubblicazioni: 3,163
    Sì, puntualmente.
    Backend developerAsperger ~ ex tutor ABA
    You split the sea
    so I could walk right through it

  • PulpetzPulpetz Veterano Pro
    Pubblicazioni: 781
    Ah voja... spessissimo! Soprattutto quando sono sotto stress... il centro estivo me lo portavo a casa e poi sognavo anche bimbi urlanti tutta la notte, oltre a vedermi come se fossi ancora lì da sveglia... e mi è successo anche di fare lunghi viaggi in treno e poi sentirmi come se non fossi ancora scesa (ma mi è capitato solo recentemente, come se non fossi più sulla terra ferma, ma mi fosse rimasta impressa la sensazione fisica di movimento). Cmq, come mi ha detto una volta il mio maestro di teatro, oltre all'attrice e alla sceneggiatrice, potrei proprio buttarmi sulla regia, data la mole di pensieri visivi che produco. Giriamo un Aspie film? XD
    "Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è Filosofia, questa è Fisica".
    Albert Einstein

    "Il cavaliere coraggioso è quello senza armatura"
    Pulpetz

    "Solo il viandante, che ha peregrinato nel suo infinito mondo interiore, potrà accostarsi all’Anima, scoprendo che per anni altro non ha fatto che cercare Lei, poiché Lei è dietro e dentro ogni cosa. I viaggi, si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima."
    Carl Gustav Jung
  • BluBlu Veterano
    Pubblicazioni: 639
    Si!! Questa cosa mi succede sempre.
    Tutti indaffarati a cercare lo spiraglio nel baratro delle maschere divoratrici.
  • Andato47Andato47 Veterano Pro
    modificato August 2013 Pubblicazioni: 603
    Io ho parlato con l'unica persona NT con cui ho confidenza e mi ha detto che non gli succede affatto una cosa del genere... per questo ho provato a chiederlo qui. Voi che strategie mettete in atto per eliminare queste immagini? Io riesco un po' ad allontanre i pensieri focalizzo l'attenzione su un'altra cosa che mi piace ogni volta che mi accorgo di pensare al lavoro, sino a quando i pensieri (per immagini) relativi al lavoro riappaiono sempre più diradati e dopo diverse ora riesco a pensare anche ad altre cose. Ovviamente ogni tanto ritornano, ma è un loop più rallentato. Più difficile con le immagini che si formano chiudendo gli occhi, per quelle non ho trovato il modo di cancellarle o di sostituirle. Chiudo gli occhi e mi si formano, l'unico modo è non chiudere gli occhi... ma prima o poi bisogna andare a dormire... :(
    Post edited by Andato47 on
    A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata)
    Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
  • zisczisc Senatore
    Pubblicazioni: 1,603
    capita anche a me, quando sono troppo invadenti mi metto a leggere oppure se devo dormire me ne formo altre, pensando, come se stessi sognando e riuscissi a pilotare il sogno, alla fine se va bene mi addormento.
  • BluBlu Veterano
    Pubblicazioni: 639
    È in genere legata allo stress, quindi maggiore è lo stress, più forti saranno i flashback; anche io mi focalizzo su altro, così da distrarmi...
    Tutti indaffarati a cercare lo spiraglio nel baratro delle maschere divoratrici.
  • BluBlu Veterano
    Pubblicazioni: 639
    La mia è solo un'ipotesi dedotta dalla mia esperienza personale, non voglio avanzare nessuna legge generale che regola la questione :)
    Tutti indaffarati a cercare lo spiraglio nel baratro delle maschere divoratrici.
  • Andato47Andato47 Veterano Pro
    modificato August 2013 Pubblicazioni: 603
    È in genere legata allo stress, quindi maggiore è lo stress, più forti saranno i flashback; anche io mi focalizzo su altro, così da distrarmi...
    Quoto. Infatti mi capita molto di più se il lavoro è stressante e dove ci sono molti (troppi) stimoli. Ad esempio se lavoro tranquilla, da sola, magari davanti al pc è difficile che mi succeda. Mentre se lavoro con altre persone in un ambiente movimentato, con tanti stimoli che mi arrivano addosso (fare, questo, quello, ascoltare quello, rispondere all'altro, prendere, mollare, finire, iniziare, spostarsi, ricordare troppe cose e reagire a troppe informazioni, ecc.) le immagini che mi rimangono negli occhi e nella testa sono difficilissime da togliere!  Focalizzarsi su altro funziona abbastanza bene con i pensieri...con le immagini stampate negli occhi è più difficile... è come quando fissi un'immagine, ad esempio un fonte di luce e quando distogli lo sguardo ti rimane la forma della lampadina negli occhi... non riesci a toglierla pensando ad altro, devi solo aspettare che passi.. però voglio provare con la lettura, magari funziona anche con me.
    Post edited by Andato47 on
    A.A.D. (Asperger Auto Diagnosticata)
    Tutto ciò che vuoi sta al di là della tua paura...
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online